Serata al Museo Archeologico di Salerno con le meraviglie dell’antico Egitto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
museo-archeologico-salernoGrande esclusiva al Museo Archeologico Provinciale di Salerno. Il prossimo giovedì 6 ottobre speciale apertura serale ed un ospite d’eccezione: Christian Greco, Direttore del Museo Egizio di Torino. Un incontro da non perdere organizzato da Fonderie Culturali, l’Associazione impegnata nella valorizzazione e promozione culturale del sito salernitano di Via San Benedetto.

A partire dalle ore 20.30 i visitatori potranno così conoscere la più importante realtà egittologica, dopo il Cairo, raccontata proprio dalle parole del suo giovane e brillante Direttore. In maniera virtuale sull’asse Salerno – Torino i reperti saranno infatti illustrati per essere fruiti per la loro bellezza e nel contempo compresi come documenti storici.

Il Museo Egizio è costituito, infatti, da un insieme di collezioni che si sono sovrapposte nel tempo, alle quali si devono aggiungere i ritrovamenti effettuati a seguito degli scavi condotti in Egitto dalla Missione Archeologica Italiana tra il 1900 e il 1935.

“L’evento – spiega il Consigliere provinciale delegato alla Cultura Giovanni Coscia – rappresenta un’occasione eccezionale per appassionati e studiosi che potranno confrontarsi su diversi aspetti della realtà museale provinciale e nazionale, e sull’importanza di fare rete per condividere esperienze, professionalità, progetti e idee”.

********

Prenotazione obbligatoria – posti limitati

Per info e prenotazioni: tel: 089 231135 Sms/Whatsapp 3277559783

Evento ideato e organizzato da Fonderie Culturali

Museo Archeologico Provinciale di Salerno, Via S. Benedetto 28 – Salerno, www.museoarcheologicosalerno.it

 

 

Museo Archeologico Provinciale di Salerno

Inaugurato il 28 ottobre 1928 all’interno del Palazzo di Governo, attuale sede della Provincia di Salerno, il Museo Archeologico Provinciale ha avuto nel corso degli anni diverse sedi. Nel 1939, a seguito dello scoppio del secondo conflitto mondiale, il Museo fu spostato nella Casina dell’Orto Agrario, per ritornare una volta terminata la guerra nella precedente sede, dove rimase fino al 1964, quando l’allora direttore Venturino Panebianco scelse proprio il complesso di San Benedetto come sede definitiva. Il primo allestimento del plesso museale fu ideato e realizzato negli anni settanta dal noto architetto Ezio de Felice. I lavori di manutenzione e restyling terminati nel febbraio 2013 hanno riproposto un allestimento espositivo rispettoso della filosofia del restauro e del design originario.

 

 

Associazione Fonderie Culturali

Fondata nel 2008 ad opera di un gruppo di giovani salernitani, Fonderie Culturali è un’associazione culturale senza scopo di lucro. Luogo di incontro e di aggregazione culturale, l’associazione promuove nuovi modelli di sviluppo economico-sociale, basati sulla valorizzazione e promozione delle risorse culturali identitarie e sull’attivazione di sinergie innovative tra gli attori locali.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.