Ordine di protezione contro abusi familiari: focus al Centro Antiviolenza di Angri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
violenza-aggressione-minori“Ordine di protezione contro gli abusi familiari”: se ne discuterà domani, lunedì 10 ottobre, dalle 9 alle 14, nella Sala Conferenze del Centro Antiviolenza di Angri (via Incoronati, 32). Si tratta del terzo dei quattro seminari formativi inseriti nella programmazione del progetto “Protezione Donna”, promosso dal Piano di zona – Ambito S1 e finanziato dalla Regione Campania tra le misure finalizzate a prevenire e contrastare la violenza di genere, in attuazione della legge regionale 2/2011.

L’evento, ideato e gestito dall’associazione “Apeiron” di Scafati, sarà l’ennesima occasione di riflessione sui temi della violenza di genere, riservato ad amministratori pubblici ed operatori dei servizi sociali. Relazionerà l’avvocato Angela Mincone, esperta di diritto di famiglia.

“Continua – spiega Anna Malinconico, referente del progetto “Protezione Donna” – l’attività formativa del progetto con questo terzo seminario pubblico, che sarà incentrato su un tema di grande attualità. Discuteremo di tutto ciò che la donna, vittima di violenze in ambito familiare, può fare per tutelare se stessa ed i suoi figli, prima di denunciare. E’ importante che le donne sappiano come porsi in determinate situazioni, per evitare di correre ulteriori rischi e per garantire protezione anche ai loro figli. Ne parleremo con l’avvocato Mincone, esperta di diritto di famiglia, impegnata in prima linea da oltre dieci anni a tutela di donne che subiscono abusi e violenze nel contesto familiare”

 Intanto proseguono a pieno ritmo le attività del Centro Antiviolenza di Angri e degli sportelli collegati di Sarno e Roccapiemonte. Oggi e domani il Centro Antiviolenza “Protezione Donna” sarà presente a Napoli, alla terza edizione della manifestazione “Futuro Remoto” nell’ambito dello spazio espositivo dell’Assessorato Formazione e Pari Opportunità della Regione Campania.

             “La presenza del Centro Antiviolenza di Angri alla manifestazione Futuro Remoto – aggiunge Maddalena Di Somma, coordinatrice del progetto e dirigente Piano di zona Ambito S1 – premia i risultati che il progetto Protezione Donna ha conseguito nel corso di questo primo anno di lavoro. Ne siamo fieri. Proseguiremo in tale direzione, dando continuità alle attività del Centro Antiviolenza, a tutela di tutte le donne vittime di violenza, che hanno bisogno di aiuto e supporto. Riconoscendo la valenza del nostro progetto, che è stato tra i primi a partire in Campania, la Regione ha voluto finanziare il proseguo delle attività, che quindi continueranno nei prossimi mesi.” 

Per informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa del seminario (tel. 081.8636223 fax 081.19091459 – e-mail associazione.apeiron@tin.it).

 

Il progetto “Protezione Donna” nasce con l’obiettivo di garantire un’azione di PREVENZIONE, SUPPORTO e AIUTO concreto alle donne vittime di violenza, attraverso l’apertura del Centro antiviolenza di Angri e dei due sportelli satelliti di Sarno e Roccapiemonte. Il progetto punta, inoltre, a promuove la cultura della “non violenza”, mettendo in campo attività mirate di prevenzione e sensibilizzazione rivolte essenzialmente ai giovani (14-18 anni). A tale scopo il gruppo di lavoro, costituito da professioniste esperte e competenti, già impegnate nelle attività del Centro antiviolenza di Angri e degli sportelli collegati, hanno condotto una serie di incontri con gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori del territorio, nella consapevolezza che ogni attività di formazione e informazione è intesa come occasione di prevenzione.

Visita il sito www.protezionedonnaambitos1.it dal quale si potrà scaricare l’app gratuita per essere costantemente informati sulle attività e sulle iniziative del progetto.

“Protezione Donna” è anche su facebook (Protezionedonnaambitos1) e su twitter (@protezionedonnaambitos1).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.