Battipaglia, maltempo e allagamenti: sindaca allerta la Prefettura

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
maltempo_pioggia_acquazzone_allagamentiL’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Cecilia Francese interviene in merito agli allagamenti che stanno mettendo in ginocchio l’intera città a causa delle condizioni metereologiche avverse. «Stiamo monitorando una situazione di allarme meteorologico che sta mettendo davvero in grave difficoltà l’intera popolazione – dice la sindaca Cecilia Francese -. Abbiamo già la settimana scorsa chiesto una relazione all’ufficio tecnico per gli allagamenti che hanno interessato le zone principali della nostra città. Gli interventi di manutenzione sono stati effettuati, ma evidentemente non bastano, è per questo che ho dato mandato, alle squadre di tecnici di effettuare dei sopralluoghi, durante la pioggia, in modo da capire quale sia il reale problema e cercare nel più breve tempo possibile e con le risorse disponibili di porvi rimedio».

Già nella giornata di venerdì è stata inviata una richiesta di intervento e di sopralluogo con conseguente relazione scritta per le zone di Taverna delle Rose, via Roma all’altezza del sottopasso ferroviario, la zona industriale, via Pacinotti, via Ligabue e via Paolo Baratta.




«Intendiamo dare risposte serie ed immediate ai cittadini. Purtroppo nulla in questi anni è stato fatto e ora ereditiamo una situazione complicata – afferma l’assessore Giuseppe Provenza -. C’è da dire anche che le condizioni metereologiche degli ultimi giorni sono del tutto straordinarie. I tecnici stanno effettuando i sopralluoghi, è una situazione certamente gravosa. Questa amministrazione intende intervenire ma deve con certezza accertare le cause di tali disagi. Nessuno si sottrae a nessuna responsabilità, stiamo lavorando».

Questa mattina la sindaca ha dato ordine alla Polizia Municipale di controllare il corretto funzionamento dell’idrovora in zona litoranea (la verifica ha dato esito positivo). Effettuato anche un sopralluogo in zona agricola con i tecnici del Consorzio di Bonifica per capire i motivi dei continui allagamenti. In alcune aree della città un mare di acqua e fango ha invaso diverse strade. I tecnici hanno relazionato che si tratta di detriti e fango proveniente dalle cave a monte del centro cittadino.

Intanto la sindaca, visto il perdurare della situazione di difficoltà in molte zone della città, ha deciso di convocare nei prossimi giorni una tavolo di confronto con i tecnici comunali per capire quali problemi strutturali vi siano alla base di questi allagamenti  che si verificano nonostante l’opera di pulizia e manutenzione già espletata in vista dell’arrivo della stagione invernale. Attivata anche la Prefettura di Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.