Abusivi sempre presenti all’Arechi, anche quando non gioca la Salernitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
auto stadio arechi1-2Via Antonio Bandiera a Salerno e stradine limitrofe sono ormai diventate terra di nessuno. A denunciare il caso al quotidiano le Cronache oggi in edicola alcuni titolari di  attività commerciali presenti in zona e che da diverso tempo vivono questa situazione divenuta oramai insostenibile. Staimo parlando delle attività che insistono attorno all’Arechi e strade limitrofe

«Oramai questa zona è diventata terra di nessuno – dice il gestore di una attività della zona . Il Comune di Salerno non fa nulla per tutelare noi commercianti. Ci stanno mettendo in condizione di chiudere. Quindi ogni giorno è una lotta continua contro i parcheggiatori abusivi che oramai si sono posizionati dovunque, perfino in quelle zone dove ci sono le strisce blu e gli automobilisti si vedono costretti a pagare non solo il ticket di Salerno Mobilità ma anche “loro”, altrimenti si ritroveranno con le auto graffiate, rotte ecc.

Più di una volta abbiamo chiamato i vigili urbani, la guardia di finanza, carabinieri e polizia. Qualche volta le pattuglie sono venute. Ovviamente i parcheggiatori sono scappati, a volte riescono a prenderne qualcuno ma poi non trovano mai nessuno disposto a testimoniare e quindi viene rilasciato immediatamente. Il problema è che se non viene fatto un controllo costante tutti i giorni, la situazione non potrà mai migliorare. Per non parlare del periodo delle Luci d’Artista.

Tra poco per noi inizia un altro calvario, perché nelle giornate di punta, ovvero il fine settimana, viene chiuso il sottopassaggio che collega l’uscita della tangenziale alla nostra zona e quindi le macchine che vogliono venire da noi saranno costrette a fare un giro assurdo. Nei mesi delle luci da qui passeranno solo pullman turistici che parcheggeranno e poi porteranno i soldi nel centro della città e le macchine che vogliono far passare i vigili urbani che si mettono di guardia davanti al sottopassaggio. Ormai la nostra pazienza è arrivata al limite – conclude il titolare di una attività commerciale della zona  – se a tutto questo poi aggiungiamo le chiusure forzate che ci impone la Prefettura quando la Salernitana gioca in casa contro squadre le cui tifoserie sono considerate pericolose. Riuscire a mantenere aperte le nostre attività è diventata davvero un’impresa».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. osservazione giusta fin quando le guardie non faranno niente e noi cittadini continuiamo a dargli i soldi la situazione non cambierà mai

  2. Quei criminali senza cervello mi hanno graffiato la macchina perché non gli ho dato sodi. È capitato anche adulti un mio amico che gli hanno bucato una gomma. Io sono stato molto panificio ma il mio amico ha preso il crik nel cofano ma non per cambiare la gomma me per fargli del male ma il parcheggiatore se ne è scappato. Sono li tutti i santi giorni con tanto di sedie e le loro macchine che ascoltano musica. Uno di loro ha una mini cooper grigia metallizzata.

  3. Ke paese di delinquenti e.il primo è lo stato ke non fa niente per debellare questi parassiti… ma questo va bene fin quando non ci scappa l incidente..

  4. eppure ci vorrebbe poco, una legge apposita e nel mentre, degli agenti provocatori in borghese :”appena si avvicinano a chiedere con insistenza la camorra (perchè quello è), li si arresta. Tanto ci vuole signor Questore, Prefetto e compagnia cantante ?

  5. Esatto come dice l’anonimo,polizia in borghese che parcheggia e si prendono con le mani nel sacco

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.