Unioni Civili: a Pontecagnano il primo sì donne, a nozze Melinda e Deborah

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
melinda_e_deborahPrima unione civile a Pontecagnano Faiano. Giovedì 20 ottobre è il giorno del sì per Melinda Cataldo e Deborah Melella. A celebrare il rito a Palazzo di Città, il Sindaco Ernesto Sica tra familiari, amici della coppia e attivisti delle associazioni di promozione sociale portavoce dei diritti degli omosessuali italiani. Per sancire le nozze, che rappresentano una tappa storica a Pontecagnano Faiano in virtù della recente approvazione della legge Cirinnà, le due donne hanno affidato l’organizzazione della cerimonia a Italian Event Planners di Serena Ranieri insieme all’associazione Arcigay Salerno, presieduta da Ottavia Voza, che da tempo segue questa storia d’amore.

“Sono davvero orgogliosoafferma il Sindaco Ernesto Sica di celebrare questo immenso atto di amore tra Melinda e Deborah. Sono fiero di sancire la prima unione civile, e tra le prime della provincia, nella nostra Città che rappresenta un bel segnale di civiltà per il nostro Paese e testimonia, ancora una volta, l’impegno del nostro Comune e delle istituzioni per la parità, l’uguaglianza e la dignità a tutti i cittadini contro ogni forma di discriminazione”.




“L’amore è sempre amore. L’amore non ha sesso, supera ogni ideologia, riflessione e tabù di questo Mondo. L’amore non pretende la condivisione di tutti, ma merita sempre il massimo rispetto. E noi siamo davvero felici della nostra unione con l’auspicio che questa scelta possa anche incoraggiare altre persone che credono nell’amore e nel riconoscimento dei diritti degli omosessuali” dichiarano emozionate Melinda e Deborah.

“Siamo felicissimiconferma il Presidente Arcigay Salerno Ottavia Vozadell’unione civile tra Melinda e Deborah a Pontecagnano Faiano. E’ una storia d’amore che conosciamo molto bene avendo seguito la strada delle due ragazze verso il matrimonio già prima dell’approvazione della Legge n. 76 del 20 maggio 2016. A tal proposito, come associazione siamo coinvolti insieme ad Italian Event Planners nell’organizzazione della cerimonia alla quale verrà anche dedicato, attraverso Gianluca Faruolo, membro del direttivo Arcigay Salerno, un servizio fotografico gratuito. Alla luce della nostra costante azione di verifica presso gli uffici comunali preposti, posso confermare con orgoglio che la provincia di Salerno, oltre ad essere tra le prime e più attive in tema di unioni civili, si conferma davvero solerte nell’applicazione della Legge Cirinnà”.  

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Nun ce ne Po fregar de meno.a prescindere.cmq contro natura non va mai bene.poi vorranno i figli che cresceranno deviati con due mamme ecc ecc ecc

  2. ma scusate, una volta che si sono sposate, cosa vi hanno tolto??? per voi la vita continua allo stesso modo senza particolari cambiamenti….stiamo ancora a questo nel 2016…

  3. parlate tanto per parlare…ci si preoccupa per le eventuali devianze di eventuali figli; e tutte le devianze e le schifezze e le barbarie e gli omicidi, che vediamo giorno per giorno, provocati da genitori “normali” e da loro “discendenti” altrettanto “normali”…?? Quelli non contano ?!

  4. 9.53 e 11.25, bravi, bravi ! aprite le vostre menti, apritele.. ancora un po’.. ancora un pochino.. ok adesso il cervello è caduto per terra

    una domanda: a voi che fastidio darebbe se si sposassero un padre con una figlia, un fratello con una sorella, o due sorelle??

    ancora state aprendo la mente? continuate pure !

  5. Della loro VITA possono fare ciò che vogliono. Ma non devono coinvolgere bambini/e organi che adotteranno e faranno crescere con la loro mentalità. La famiglia e composta dal padre la medre e i figli. E comunque ricordate che i genitori sono sempre il primo esempio per i figli…..lascio a voi le conclusioni

  6. Non è una notizia…ma viene trattata appositamente come tale. E lo scopo è facilmente intuibile.

  7. stiamo nel 2016 …forse manco tra cent’anni capirete i motivi tra copie dello stesso sesso…l’importante è che VOI bigotti nn potete fare nulla per fermarli! ps sono padre di famiglia eh

  8. Il vero problema è che queste 2 persone sono felici,e a molti di voi frustrati la felicità degli altri proprio non va giù…volete salvaguardare le famiglie tradizionali? allora preoccupatevi dei tanti onesti e tradizionali padri di famiglia che la sera vanno a minotte sulla litoranea!

  9. cari controbigotti che pensate di essere aperti, purtroppo non sapete che ci sono interessi economici immensi dietro questa apparente spinta alla libertà e all’apertura. dietro c’è la open soc. di soros. informatevi e poi ne riparliamo se arrivate a capire qualcosa. altrimenti va benissimo così, continuate ad aprire la vostra mente all’infinito!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.