I fatti del giorno: giovedì 27 ottobre 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
rassegna fatti del giornoNUOVO TERREMOTO IN CENTRO ITALIA, SCOSSE TRA MARCHE E UMBRIA
PRIMA SCOSSA DI MAGNITUDO 5,4, POI 5,9 E 4,6. FERITI LIEVI

La terra e’ tornata a tremare con forte intensità nel centro
Italia dopo il sisma del 24 agosto che ha cancellato Amatrice,
Accumoli e Pescara del Tronto. Alle 19 e 10 minuti una scossa di
magnitudo 5,4 ha colpito e sconvolto le stesse zone e quelle
limitrofe. Un’altra, piu’ forte, del 5,9, si e’ ripetuta alle
21,18. Un’ultima scossa infine, alle 23,42, e’ stata di
magnitudo 4,6. Il terremoto, secondo gli esperti, e’ collegato a
quello di 24 agosto, con epicentro localizzato tra
Castelsantangelo sul Nera, Visso e Ussita nelle Marche, e Preci
in Umbria. Ma le scosse sono state avvertite anche a Roma e in
molte località del centro nord. Non ci sono vittime, alcune
decine di persone sono rimaste ferite ma in modo lieve. A
Tolentino un uomo di 73 anni è morto per infarto, probabilmente
per lo choc provocato dal terremoto. Problemi anche alla
viabilità, con la Salaria che e’ stata chiusa nella zona di
Arquata del Tronto. Danni anche al patrimonio artistico:
semidistrutta la chiesetta di San Salvatore a Campi di Norcia; a
Camerino il campanile della chiesa di Santa Maria in Via e’
crollato su una palazzina.

—.

MOSCOVICI, NON C’E’ NESSUN BASTONE CHE ASPETTA L’ITALIA
RENZI DIFENDE LEGITTIMITA’ MANOVRA, NESSUN PUNTO DOLENTE

No alla drammatizzazione, non c’e’ nessun ”bastone” che
aspetta l’Italia ma l’obiettivo e’ di arrivare a una soluzione
sui conti che non tornano con il ”dialogo”, a partire da un
incontro Moscovici-Padoan gia’ venerdi’ prossimo. E’ il
messaggio distensivo che cerca di mandare la Commissione Ue dopo
l’invio della lettera a Roma in cui, nero su bianco, ha
evidenziato come ci sia uno ”scarto” tra gli impegni presi a
maggio scorso e il nuovo piano di bilancio. Matteo Renzi torna a
difendere la ”legittimita”’ della manovra e avverte: ”Non
c’e’ nessun punto dolente”.
—.

TRENTA ARRESTI, CORRUZIONE IN APPALTI PER TAV E A3
AGLI ARRESTI VERTICI CONSORZIO COCIV, GENERAL CONTRACTOR

Trenta persone sono state arrestate per corruzione al fine di
ottenere contratti di subappalto nei lavori di una tratta della
TAV Milano-Genova, del sesto Macrolotto dell’A3 Salerno-Reggio
Calabria e della PEOPLE MOVER di Pisa. Agli arresti, con accuse
dall’associazione per delinquere alla concussione, dalla
concussione alla turbativa d’asta fino alla tentata estorsione,
nomi eccellenti: i vertici del Consorzio Cociv, general
contractor dei 3 appalti, capitanato dal gruppo Salini Impregilo
e del quale fanno parte anche Condotte (31%) e Civ (5%).
—.

CONFUSIONE E INCERTEZZA NELLA TENDOPOLI ‘GIUNGLA’ DI CALAIS
PREFETTO ANNUNCIA EVACUAZIONE TOTALE MA MIGRANTI ANCORA LI’

Confusione e incertezza nella tendopoli di Calais, la cosiddetta
‘Giungla’ dei migranti nel nord della Francia. Al terzo giorno
di sgombero, il prefetto di zona, Fabiennne Buccio, ha
annunciato nel primo pomeriggio l’evacuazione totale della
bidonville. Ma intorno alle 16,30 la responsabile del ministero
dell’Interno e stata smentita dai fatti, con un gruppo di almeno
150-200 migranti gia’ pronti a rientrare nella Giungla.
—.

RAGGI RILANCIA DUBBI FRIGORIFERI ABBANDONATI IN STRADA
RENZI, CHI NON RIESCE A CAMBIARE LA REALTA’ CREDE COMPLOTTI

In Commissione Antimafia la sindaca di Roma Virginia Raggi
rilancia i dubbi sui frigoriferi abbandonati in strada: ”Il 18
giugno – dice la sindaca – prima della votazione del secondo
turno delle comunali, il servizio ritiro rifiuti ingombranti è
stato improvvisamente interrotto. Il motivo non lo sa nessuno.
Un servizio affidato alla cooperativa ’29 giugno”’, già di
Salvatore Buzzi, ma da tempo commissariata. Replica Matteo
Renzi: ”Chi non riesce a cambiare la realtà crede ai
complotti”.
—.

SERIE A, VINCONO JUVENTUS, ROMA, NAPOLI, LAZIO E INTER
JUVE IN TESTA, ROMA A -2, NAPOLI A -4, LAZIO AVVICINA MILAN

Nel turno infrasettimanale della serie A la Juventus travolge la
Sampdoria per 4-1, la Roma batte per 3-1 in rimonta il Sassuolo
ma perde Florenzi, il Napoli regola l’Empoli col classico 2-0,
l’Inter salva la panchina di De Boer col 2-1 nel finale sul
Torino e la Lazio liquida il Cagliari per 4-1. Doppiette di
Icardi, Dzeko, Immobile e Chiellini. Juve in testa, Roma a -2,
Napoli a -4 e Lazio a una lunghezza dal Milan. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.