Master in ‘Responsabile ufficio gare d’ appalto’ – partecipazione gratuita

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
salerno formazioneLa Salerno Formazione, società operante nel settore della didattica, della formazione professionale e certificata secondo la normativa UNI EN ISO 9001:2008 settore EA 37 per la progettazione ed erogazione di servizi formativi in ambito professionale, organizza il  master di alta formazione professionale “RESPONSABILE UFFICIO GARE D’ APPALTO” – PARTECIPAZIONE GRATUITA-.

Il MASTER DI ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN  “RESPONSABILE UFFICIO GARE D’ APPALTO”   prepara figure professionali che aiutino le imprese nella ricerca e nella selezione dei bandi di gara, e siano in grado di predisporre tutta la documentazione tecnica ed economica necessaria per partecipare e vincere le gare d’appalto.

L`elevato livello di specializzazione della normativa che disciplina la contrattualistica pubblica impone ai professionisti – siano essi tecnici, legali o commerciali – di conoscere a fondo le dinamiche e le procedure di gara ed esecuzione dei contratti di appalto.
Il Master si propone di formare professionisti in grado di gestire correttamente problematiche economiche e procedimentali sempre più complesse. L`obiettivo è di approfondire con il massimo livello di dettaglio la normativa di settore attraverso un`analisi concreta ed operativa dei più recenti provvedimenti legislativi, offrendo agli operatori del settore e a quanti intendono specializzarsi sempre più nella materia, strumenti di aggiornamento e analisi dei principali profili critici.

DATA INIZIO MASTER: 07/11/2016

 

DURATA E FREQUENZA: Il master avrà la durata complessiva di 50 ore. Il master si svolgerà presso la sede della Salerno Formazione con frequenza settimanale  per circa n. 3 ore lezione.

 

E’ POSSIBILE SEGUIRE LE LEZIONI, OLTRE CHE IN AULA, ANCHE IN MODALITA’ E.LEARNING – ON.LINE

 

Il master è GRATUITO; è previsto solo una quota d’ iscrizione di €. 350,00 per il rilascio del DIPLOMA DI MASTER DI PRIMO LIVELLO IN RESPONSABILE UFFICIO GARE D’APPALTO.

 

DESTINATARI: Il master è a numero chiuso ed è rivolto a n. 16 persone  in possesso di diploma  e/o laurea triennale e/o specialistica.

 

PERIODO, ORARIO E SEDE DI SVOLGIMENTO: il periodo di svolgimento delle attività formative sarà compreso tra OTTOBRE 2016 – GENNAIO 2017. Le lezioni si terranno presso la sede formativa della SALERNO FORMAZIONE.

 

PER ULTERIORI INFO ED ISCRIZIONI: è possibile contattare dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle16:00 alle 20:00 la segreteria studenti della Salerno formazione  ai seguenti recapiti telefonici 089.2960483 e/o 338.3304185.

 

 

 

Programma di studio:

 

  1. Il quadro normativo di riferimento: dalla partecipazione singola a quella raggruppata

 

  • Il d.lgs n. 50 del 2016 (Codice dei contratti Pubblici)
  • Il d.lgs. n. 163 del 2006 ( Ex Codice dei contratti pubblici)
  • Il Regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici (d.P.R. n. 207 del 2010)
  • Le principali novità introdotte dal d.l. n. 70/2011 convertito in legge con modificazioni dalla l. n. 106/2011
  • I soggetti ammessi a partecipare alle procedure di gara per la scelta del contraente
  • Gli appalti sottosoglia
  1. Le procedure per l’individuazione del contraente
  • Le procedure aperte, ristrette e negoziate
  • Il dialogo competitivo
  • Gli accordi quadro
  • I sistemi dinamici di acquisizione
  • Le aste elettroniche
  1. Il procedimento di gara ed il Responsabile Unico del Procedimento
  • Il procedimento di gara
  • La lex specialis di gara ed i nuovi bandi tipo
  • Il responsabile del procedimento
  1. I requisiti di partecipazione (ore 4)
  • I requisiti di ordine generale dopo le modifiche introdotte dal d.l. n. 70 del 2011, convertito con modificazioni dalla l. n. 106 del 2011
  • I requisiti di idoneità professionale
  • La capacità tecnica e professionale
  • La capacita economico-finanziaria
  • Il collegamento tra imprese
  • Ambito d’applicabilità del divieto di partecipazione alla stessa gara di imprese collegate e controllate

 

  1. La semplificazione amministrativa nel d.P.R. n. 445/2000
  • Le dichiarazioni sostitutive
  • Le autocertificazioni
  • Le certificazioni di conformità
  • Moduli di dichiarazioni sostitutive dei requisiti di partecipazione alla gara
  1. La semplificazione amministrativa nel d.P.R. n. 445/2000
  • Le dichiarazioni sostitutive
  • Le autocertificazioni
  • Le certificazioni di conformità
  • Moduli di dichiarazioni sostitutive dei requisiti di partecipazione alla gara
  1. La documentazione da produrre a comprova del possesso dei requisiti dichiarati
  • Il controllo a sorteggio
  • Il controllo post aggiudicazione
  • La Banca dati nazionale dei contratti pubblici ed il nuovo sistema dei controlli sul possesso del requisito di cui all’art. 42, comma 1, lett. a), d.lgs. n. 163 del 2006
  • L’integrazione documentale
  • La richiesta di chiarimenti dell’ente appaltante
  1. Il raggruppamento temporaneo di imprese
  • Definizione, finalità e caratteristiche generali dei Raggruppamenti Temporanei
  • La partecipazione alla gara come R.T.I. costituito o costituendo
  • Il mandato collettivo con rappresentanza ed il Regolamento interno tra le imprese raggruppate
  • Le diverse tipologie di R.T.I.: orizzontale, verticale, misto, la cooptazione
  • La ripartizione dei requisiti di qualificazione per la partecipazione alla gara dopo l’entrata in vigore del nuovo Regolamento
  • Il regime di responsabilità delle mandanti e della capogruppo mandataria
  • L’inadempimento individuale e i riflessi sul raggruppamento
  • La facoltà per le imprese qualificatesi singolarmente di formulare offerta in R.T.I. nell’ambito delle procedure ristrette di gara.
  1. Analisi dell’istituto dell’avvalimento
  • Definizione e finalità dell’avvalimento
  • Le direttive comunitarie
  • La normativa italiana
  • L’avvalimento operativo e quello di garanzia
  • La documentazione amministrativa da produrre alla stazione appaltante per utilizzare l’avvalimento e le modifiche apportate dalla l. n. 106 del 2011
  • Il contratto di “avvalimento”
  • L’avvalimento nel caso di operatività di sistemi di attestazione o di sistemi di qualificazione
  • L’avvalimento interno ed esterno nei R.T.I e la posizione della più recente giurisprudenza amministrativa.
  1. Il subappalto
  • Definizione e finalità del subappalto
  • Differenza tra subappalto e cessione del contratto
  • La previsione del bando di gara
  • Le condizioni e la documentazione necessaria per ottenere il rilascio dell’autorizzazione al subappalto
  • I requisiti e le responsabilità del subappaltatore
  • Il contratto di subappalto: principali caratteristiche
  • Le modalità di pagamento al subappaltatore
  1. La presentazione dell’offerta economica
  • Forma e contenuto dei plichi di offerta
  • Offerte plurime, parziali, incomplete
  • Offerte condizionate o indeterminate
  1. Gli errori più frequenti nella presentazione dell’offerta
  • Il nuovo principio della tassatività delle cause di esclusione
  • Nullità delle prescrizioni a pena di esclusione inserite nella lex di gara diverse da quelle previste dal nuovo comma 1 bis dell’art. 46, d.lgs. n. 163 del 2006
  • Le modalità di presentazione dell’offerta
  • Il contenuto dell’offerta
  • Errori formali, errori sostanziali, errori sanabili
  • I principi giuridici che ispirano la Giurisprudenza
  • Rassegna di casi pratici di esclusione dalla gara
  1. Il sistema delle garanzie
  • La cauzione provvisoria
  • La garanzia definitiva
  1. L’anomalia delle offerte
  • La ridefinizione da parte del Codice dei contratti pubblici della disciplina delle offerte anomale
  • Il calcolo della soglia di anomalia
  • Il procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta
  • Le giustificazioni dell’offerta
  • Il provvedimento finale
  • L’anomalia dell’offerta negli appalti sottosoglia
  1. L’aggiudicazione della gara
  • Aggiudicazione provvisoria
  • Aggiudicazione definitiva
  1. Intervento e partecipazione alle sedute di gara, diritto di accesso agli atti e contenzioso in materia di appalti pubblici
  • L’accesso agli atti di gara nella legge n. 241 del 1990 e nel Codice dei contratti
  • L’accesso agli atti immediato
  • I ricorsi giurisdizionali
  1. Studio di bandi di gara e simulazione di preparazione della documentazione da presentare per la partecipazione alla gara
  • Studio del bando e del disciplinare di gara
  • Simulazione di preparazione della documentazione da presentare per la partecipazione alla gara
  • Studio del capitolato speciale d’appalto e del disciplinare tecnico
  • Stima dei costi

 

  1. Gli strumenti alternativi evidenza pubblica
  • PA.
  • Acquisti diretti
  • Negoziazioni
  • Gare Telematiche

 

  1. NUOVA RIFORMA IN MATERIA DI GARE D’APPALTO

 

Per ulteriori informazioni e/o per le iscrizioni, è possibile contattare dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00 la segreteria studenti della Salerno formazione  ai seguenti recapiti telefonici  089.2960483 e/o 338.3304185.

 

SITO WEB: www.salernoformazione.com  

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.