Terremoti, Verdi: «Dal sisma del 1980 ad oggi si è abbassata la guardia in Campania»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
terremoto-danni“Chiediamo ufficialmente alla Protezione civile nazionale -dichiara il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – di realizzare dal 2017 le prove di evacuazione dei territori a rischio sismico, vulcanico e di tsunami della Campania. Parliamo di milioni di persone che abitano su queste aree che non sono informati in alcun modo su come muoversi in caso di emergenza. Dai Campi Flegrei al Salernitano passando per il Vesuvio e fino a Ischia o alla stessa irpinia dal 1980 in poi gradualmente si è abbassata la guardia. In molte zone colpite dal sisma in questi giorni la popolazione locale si è salvata perchè era preparata su come agire. Vogliamo che lo stesso avvenga anche in Campania”.

Intanto con le immagini dei satelliti, gli esperti calcolano che con la scossa di ieri mattina il suolo abbia subito un abbassamento fino a 70 centimetri. Sono 15mila intanto le persone assistite dalla Protezione civile tra Umbria e Marche. Nel Teramano, più di 3mila sono rimasti fuori casa in attesa dei controlli di agibilità.

A Porto Sant’Elpidio continua a riempirsi l’hub di accoglienza organizzato in un centro turistico dove sono attesi altri pullman di sfollati marchigiani. La maggior parte degli abitanti di Norcia che hanno scelto di rimanere in città, pur avendo le case inagibili, hanno chiesto di essere sistemati nelle tende.

La Regione ha assicurato che nelle prossime ore saranno montate tensostrutture collettive. Il dramma di
Castelluccio di Norcia: nel paese famoso nel mondo per le lenticchie e le fioriture, sono rimaste una ventina di persone dormono in una roulotte e due container che hanno rimediato da soli.

A Recanati, più grave di quanto era stato calcolato la lesione al Colle dell’Infinito di Leopardi.

Nel Cdm straordinario le decisioni del governo dopo la terribile scossa di ieri. Si punta a una ricostruzione ‘a regola d’arte, con il controllo dell’opinione pubblica e di tutti i cittadini’, dice Renzi. ‘Non va sprecato nemmeno un centesimo e dobbiamo dimostrare chi siamo: persone che, a differenza di alcune
vicende del passato, sanno fare opere pubbliche senza sprechi e senza ladri’. L’appello alla politica: ‘Ci sono dei momenti in cui le divisioni contano zero e si lavora tutti insieme’.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.