Anziana investita da motociclista tra Cetara e Vietri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
incidente-moto-costiera-amalfitanaEnnesima tragedia sfiorata ieri sera sulla strada tra Cetara e Vietri sul mare. Ennesimo incidente che, guarda caso, ha interessato un motociclista che, poco prima delle 19, in località Fuenti, ha investito un’anziana che stava attraversando la strada. Lo scrive IlVescovado.it

L’impatto ha scaraventato violentemente la malcapitata, una 70enne, sull’asfalto. Subito si è temuto il peggio con le persone e gli automobilisti sopraggiunti per primi che hanno allertato immediatamente i soccorsi e l’anziana che è rimasta immobile e dolorante sull’asfalto in attesa dell’arrivo di un’ambulanza – giunta in pochissimi minuti – che l’ha condotta presso l’Ospedale Santa Maria dell’Olmo di Cava de’ Tirreni. Per fortuna per lei solo ferite lacero contuse, escoriazioni e una frattura a una gamba, guaribili in 30 giorni.

Il motociclista, un salernitano di ritorno dalla giornata in Costiera Amalfitana, non avrebbe riportato conseguenze. Sul posto i Carabinieri della stazione di Vietri sul Mare che hanno effettuato tutti i rilievi del caso e raccolto testimonianze atti ad accertare responsabilità.
Dopo il grave incidente di domenica scorsa che riportò l’attenzione sulle intemperanze dei motociclisti nei week-end e nei giorni festivi in Costa d’Amalfi, altra tragedia è stata sfiorata. Il problema c’è e non può più essere sottovalutato.

I sindaci della Costa d’Amalfi, uniti, potrebbero chiedere un intervento del Prefetto atto a mettere fine al fenomeno e scoraggiare i motociclisti della domenica che trasformano la Strada Statale 163 Amalfitana in un circuito di Moto Gp, continuando a mettere a repentaglio le vite altrui.

Foto di repertorio

Fonte IlVescovado.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Sicuramente vi sono alcuni cretini che usano la costiera come una pista motociclistica, poi c’è la maggioranza dei motociclisti che si fa una passeggiata con calma e tranquillità. Vi sono anche i pedoni incoscienti che attraversano dietro le curve come se nulla fosse oppure camminano nello stesso senso di marcia dei veicoli al contrario si quello che stabilisce il codice della strada.

  2. Frequento la costiera da oltre ventanni, ma demonizzare tutti i biker e’ sbagliato. E li fra autobus enormi che sono il vero scempio della costiera di tassisti e autisti indisciplinati e’ pieno, quindi trovo non giusto ripeto demonizzare il sano motociclismo e solo come in ogni categoria esistono gli ” imbecilli” e quelli vanno combattuti, la prima cosa pericolosa in costiera sono i pulman di linea che sono troppo grandi e invadono la corsia sempre opposto e sono un pericolo per i bikers che vanno tutelati, ma li si parla di soldi e turismo e quindi non si cita…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.