Salerno: De Luca e Rocco Papaleo sfilano tra le Luci d’Artista VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
luci-dartista-2016-10“Una poesia”: Rocco Papaleo definisce così l’undicesima edizione di Luci d’artista. “Una splendida avventura. Tutta la città è in festa – sottolinea il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli – Salerno sarà all’altezza della sua fama”. Rocco Papeleo aggiunge: “Sono molto orgoglioso e felice di essere a Salerno, per noi della Basilicata la prima città quando di espatria. Innanzitutto per farci la visita militare – scherza – Sono molto emozionato, come se mi vedessi da fuori. E applaudo questa idea di incentivare la bellezza, si presentarci al mondo con il nostro abito migliore. Dobbiamo avere motivi noi del Sud per essere orgogliosi, dobbiamo cercare un riscatto per sentirci degni e orgogliosi della nostra appartenenza”.Nelle immagini il percorso di De Luca attraverso le luci d’artista tra foto, strette di mano e illustrazioni delle opere luminose da parte del presidente della Regione Campania

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. Ma…. Che bella Processione…!!! Ma non era il 21 settembre??!! QUANTI VIGILI STAVOLTA!!!!!!!

  2. GOVERNATORE , SINDACO E COMPAGNI IMPEGNATI NELL’ACCENSIONE DELLE LUCI D’ARTISTA A SALERNO. A SALERNO NEL PALLONE C’ERA CHI LI SOSTITUIVA DEGNAMENTE PER LA PROPAGANDA A FAVORE DEL SI, SOLO CHE NON CI HA SPIEGATO PERCHE’ DOVREMMO VOTARE SI , FORSE PERCHE’ NON LO SA NEANCHE LUI ,MA PURTROPPO DEVE RESTARE NELLE GRAZIE DI QUALCUNO. TRASMISSIONE SPORTIVA MAH..

  3. Rocco Papaleo è solo un altro testimonial a favore delle luci d’artista cinese semplicemente perché viene pagato per intervenire. Così come già successo con Sgarbi in precedenza- E se questi ipocriti portano gente che spende a Salerno allora chissenefrega. Le luci d’artista creano oggettivamente un indotto importante che interessa il settore dei B&B e della ristorazione in primis e magari se fosse accompagnato da più eventi culturali che non siano i falsi mercatini di Natale sarebbe quasi perfetto. Considerando che in Italia le maggiori città di mare molto + blasonate ( ad esempio Viareggio) sono totalmente vuote d’inverno allora dobbiamo considerarci fortunati quasi miracolati. Per quanto riguarda il referendum, rispondendo ad Emilito, personalmente ritengo che le ragioni del Si sono semplicemente infinite e senza cadere in una retorica conversazione lo invito quantomeno a documentarsi su Wikipedia scrivendo “Referendum 2016” dove, sinteticamente, si capisce l’importanza di una legge che mira alla totale eliminazione del Senato.

  4. Personalmente sono favorevole alle luci d’artista se poi sono cinesi ben vengano ad investire a Salerno.
    Per quanto riguarda il referendum,per lei retorico bacchettone senza leggere niente, ragioni con il suo cervello e capirà che il senato verrà abolito-sostituito con presidenti e assessori regionali che entreranno da altre porte continuando a sprecare.
    Pertanto io e noi del M5S vi invitiamo a votare AL REFERENDUM NO NO NO NO

  5. e chi sono i 5 stelle di salerno? Non avete neanche avuto il coraggio di presentarvi alle amministrative. Quelli che hanno ottenuto un seggio in parlamento sono scomparsi. Almeno vota SI e li eliminiamo

  6. Ciccio e il Formaggio, abolisci il Senato e pure il Parlamento intero! facciamo una dittatura, o una monarchia, così avrai ancora piu risparmio e le lobbies avranno vita ancora piu facile: semplicemente dovranno corrompere UNA sola persona e scriveranno le leggi che un uomo solo approverà, per la gioia del popolo che ha eliminato tutti i politici col fantastico “tutti a casa”! e al governo(?) le multinazionali e i non eletti con il sedere a Londra, Bruxelles, New York, contento?? W l’Italia, ultimo stato USA o provincia di Bruxelles.

  7. Ok ora mi sento in dovere di spiegare al grillino come funziona il giocattolo. Primo Noi abbiamo comprato le luci cinesi, non sono i cinesi che investono a Salerno, capish? 2 Il Senato sarà abolito bravo! e 100 senatori scelti tra 74 consiglieri regionali, 11 sindaci e 5 nominati dal Presidente della Repubblica non più a vita ma per 7 (sette) anni. Ora forse non lo sai che tu al Senato NON voti direttamente il senatore, ma questi verrà scelto da una lista che decide il partito, invece ora con la nuova legge i senatori saranno persone che almeno noi cittadini abbiamo scelto nominalmente. Inoltre non avranno lo stipendio di parlamentare in quanto la nuova carica viene pagata con lo stipendio di consigliere o sindaco, ergo il Senato com’è ora viene totalmente stravolto a favore di soggetti che almeno abbiamo votato noi nominalmente. Dai non è così complicato neanche per l’unico grillino di Salerno, ma mi rendo conto del disagio di chi questa volta non avrà una chance per candidarsi. P.S. Sentiti libero di votare per il no, ma non ti eleggere a paladino degli altri pentastellati che ti garantisco, a dispetto di quello che gli viene imposto, votano per il SI.

  8. il formaggio di Ciccio deve essere evidentemente avariato !
    Per chi legge : (Ciccio, di te non ci interessa perciò non rispondo a te) i cittadini perderanno semplicemente la possibilità di votare al Senato proprio come accaduto per la finta abolizione delle Province, insomma, la casta che si autogenera ed occupa le poltrone ! Votare NO è un dovere di ogni persona onesta che tiene a cuore le sorti del suo Paese.

  9. Cari signori,
    per tanti anni una regione napolicentrica ha sprecato milioni di euro per le due province di Gomorra, con i risultati che tutto il mondo conosce e che non ci invidia per nulla. Adesso inizia finalmente l’Era Salerno. Per la prima volta in 15 anni, l’evento Luci d’Artista ha come partner la Regione Campania. Una città in grado di attirare milioni di turisti, può generare in questo modo un indotto ancor più importante rispetto al passato. Sono soldi ben investiti dalla Regione e che non vengono sprecati come in passato, in aree geografiche corrotte e a fondo perduto. Finora la Campania ha sprecato milioni di euro con il porto di Napoli: risultato porto commissariato. Il porto di Salerno con zero euro dalla regione è stato molto più efficiente. Stesso discorso con gli ospedali, i rifiuti e i teatri. Più fondi regionali andavano alla conurbazione Napoli-Caserta e più questa macchina della corruzione affondava. Salerno negli anni ha imparato a farcela da sola e a consolidare i suoi primati senza l’aiuto della Regione. Anzi, la Regione ha spesso remato contro, confondendo la Regione Campania con la sola provincia di Napoli. Da un anno a questa parte arrivano finalmente i primi fondi regionali al Teatro Verdi e all’evento Luci d’Artista. Finalmente lassù alla Regione qualcuno ha capito che i fondi vanno assegnati in maniera meritocratica a chi produce di più e non in maniera assistenziale a chi sporca, sperpera e ruba di più. E’ un po’ come accade in una famiglia con due figli. Va premiato quello che studia e lavora. Invece continuiamo a dare la paghetta a quello che la mattina non solo dorme fino a tardi, ma critica anche il povero fesso del fratello che si fa il mazzo senza ricevere la paghetta da mamma e papà. E’ ora che ai cugini napoletani e casertani vengano tolte le paghette e mandati finalmente a lavorare. Era ora. Per quanto riguarda il referendum, se vi piace l’Italia come è oggi, allora votate pure NO, come farà la maggior parte degli italiani. A me quest’Italia non piace e sarò tra i pochissimi a votare SI. Voto per il fratello che studia e lavora. Per l’assistenzialismo a pioggia a 5 stelle, votate pure il NO, così arriveranno paghette a pioggia per tutti i demotivati. Prima o poi si stancherà anche il fratello che studia e lavora. Chi glielo fa fare? Può dormire fino a tardi e ricevere ugualmente la paghetta di cittadinanza invece di svegliarsi all’alba per sbarcare il lunario.

  10. oh mamma! andiamo per gradi:
    prima di tutto, “milioni di turisti” ??!?!?! per favore, non esageriamo con l’alcool! da dove viene questo numero?? come qualche anno fa, quando VDL contò i transiti nelle cellule dei telefonini, includendo pure chi passava per l’autostrada e chi passava per caso, senza fregarsene delle luci??!? sorvoliamo

    il porto dipende dall’Autorità portuale, la quale era dipendente da quella di Napoli fino a qualche anno fa. Poi, se il porto di Salerno ha fatto meglio, ed effettivamente ha visto un notevole sviluppo negli ultimi anni, dipende dall’autorità portuale di Salerno, non dal Comune; inoltre dipende dagli armatori che hanno scelto un porto meno trafficato, più economico e forse con meno problemi di vario tipo..

    questa storia che napoli riceve piu soldi di salerno è un’altra stupidaggine: è ovvio, è venti volte maggiore! Cosa direste se il Comune di Teggiano ricevesse gli stessi fondi di Salerno?? con il tuo ragionamento dovresti ritenerla una cosa normalissima.

    sui fondi alle luci, posso pure essere d’accordo nel merito, ma NON nella misura, per nulla! qui si parla di MILIONI di euro che vanno diritti diritti nelle mani della solita impresa (meritocrazia?!? sei sicuro???) che monterà le solite luci (prodotto nuovo e innovativo??!?) come se fossero ogni anno nuove..
    E poi mi piacerebbe poter andare a Napoli anche dopo le 20 da Vietri, in bus magari, e magari il sabato e la domenica (e non solo per svago), ma è impossibile: da Napoli non ci sono mezzi di alcun tipo dopo le 21.30 per arrivare a Salerno, e non parliamo delle tratte intermedie, tipo Vietri, Cava, Nocera. Se il turista non può muoversi come deve arrivarci?
    Ah già, la Sita è stata distrutta e privatizzata! e pure il CSTP, che è stato prima distrutto poi “risollevato” e a quel punto svenduto a privati: ricordatevi che erano tutte imprese pubbliche, soprattutto il cstp, nel quale tra l’altro il comune di Salerno era il socio di maggioranza..

    Riguardo i cugini napoletani che ricevono le paghette, sappi che è tutto un circolo.. a te piace comprare il barattolo di pomodoro a 80 centesimi?? benissimo! sei complice e utente finale di quel sistema! un’altra volta magari parliamo del “come”..

    Sul referendum: prima di tutto è una truffa completa il quesito così come è posto. Ti rendi conto che si chiede qualcosa tipo “Vuoi vivere meglio?? SI o NO?!” … cosa dovrebbe rispondere il cittadino ignorante e plagiato da anni di campagne contro l’assessore che spende 5 euro di benzina, le mutande di Cota, gli scontrini di Marino, i quattro spiccioli degli stipendi dei parlamentari?!? .. eh si, sono quattro spiccioli rispetto all’alternativa: la cessione totale della democrazia alle lobbies estere!
    sono proprio loro che impongono ricatti ai paesi europei, tutti! e quando un governo nonfa quello che loro vogliono allora ricatti in borsa, minacce, spread, esposti, tribunali, pseudoscandali etc..

    Quindi, mi piace così com’è il Paese? NO! ma mi piacerebbe ANCOR MENO con quella schifezza di riforma che vorrebbero imporci dall’estero tramite qualche politico e qualche partito che per me è corrotto almeno moralmente!

    E per questo è NO!

  11. e c’ha pienamente ragione ugo 1156! e poi finiamola con sta storia che chi si sveglia all’alba è superlavoratore e salvatore della patria mentre chi si sveglia alle 10 è un nullafacente: conosco parecchie persone che si svegliano alle 6 ma fanno una vita assolutamente piatta, lavorano nel loro posticino semifisso, seduti tranquillamente a leggere il giornale, vanno a dormire alle 9 e in fin dei conti dormono molto più di quello che si sveglia a mezzogiorno ma magari fa due lavori di cui uno di notte, o con orari variabili, o in casa propria e alla fine ha dormito 4-5 ore appena (e molte sono donne)

  12. Caro Ugo, tu cerchi di rigirare la frittata a favore del NO ma di fatto scarrocci verso il SI! Il referendum non chiede se vuoi vivere meglio, ma SE VUOI RISPARMIARE! il che è sostanzialmente differente. Non è detto che eliminando gli emolumenti dei senatori noi viviamo meglio, ma sicuramente quei soldi possono essere indirizzati verso altri lidi come le emergenze per il terremoto o la scuola o la sanità. Certo sapere che soggetti come Razzi non saranno più votati è già una ragione per votare SI e come effetto collaterale mi fa vivere anche meglio. A maggior ragione ora che abbiamo le presidenziali USA, vedere che un Paese come gli Stati Uniti ha una bicamerale formata da 435 membri alla Camera e 100 senatori mi farebbe sperare in un prossimo referendum per la riduzione anche del nostro numero di deputati. E poi smettiamola con ‘sta storia che con il SI si votano loro. La cosa bella è che lo dicono proprio i politici in primis. Se vince il NO noi continueremo a votare un partito che decide in autonomia la propria lista e quindi SI VOTANO LORO. Se vince il SI è vero che il partito deciderà chi andrà al Senato, ma almeno lo deciderà tra quei consiglieri o sindaci che sono stati votati NOMINALMENTE alle amministrative. E io non voterei mai un Razzi, non so te. Il tutto a costo ZERO poiché rientra nelle mansioni definite nello stipendio di consigliere o sindaco. Se poi vogliamo parlare di Lobby mi vedi totalmente d’accordo e quindi converrai che riducendo il numero di senatori diamo anche meno potere alle Lobby che li ungono per ottenere i propri interessi, e forse riusciremo a comprare l’aspirina al supermercato, liberalizzare le farmacie ed eliminare i medici di base. Sogno anche questo e VOTO SI.

  13. io scarroccio?!?!? ahahha non hai capito nulla, davvero!
    continua a sognare, alla fine ti troverai senza un parlamento, con una dittatura o una monarchia e il tuo risparmio sarà massimo, zero parlamentari: non è ancora meglio?
    Ma ti rendi conto di quello che dici?!? RISPARMIARE sulla democrazia??! ragiona, per favore, lascia stare quello che ti dicono al partito.

    Io invece penso che la Costituzione debba stabilire i principi fondamentali di rappresentanza, democrazia e diritti per tutti, e penso che la Costituzione migliore sia quella del 48, creata da politici di ALTO spessore, democristiani, comunisti, liberali, socialisti i quali sia pur da punti diversi hanno collaborato alla creazione di un complesso di princìpi e leggi che hanno portato l’Italia ad essere la settima potenza economica mondiale; quindi sono balle quelle che vorrebbero farci credere che quella Costituzione è un fardello.
    Tra l’altro in USA hanno un bicameralismo perfetto ! e non mi pare che si parli di sistema antiquato e pesante, lì !

    E non solo: quando hanno voluto fare le leggi comode alle multinazionali e “all’europa”, lo hanno fatto in pochi giorni a volte! quindi è una BALLA la storia della velocità, del risparmio, della facilità di legiferare.

    E poi, quando sono pochi è più facile averli a libro paga, ovvio… ed è ciò che succede negli Stati uniti, dove di fatto, democratici e conservatori sono TUTTI a libro paga delle grandi multinazionali e poteri economici, nessuno escluso. (basta vedere il premio Nobel per la “pace” cosa ha fatto appena eletto: una guerra! e pure la Clinton è completamente immischiata in ogni sorta di “movimenti particolari”)

    Chiudo con due domande: se fossi una multinazionale che vuole corrompere il sistema di governo per fare una legge a proprio favore, preferiresti avere a che fare con un Parlamento di 900 politici eletti, e di venti partiti e ideologie diverse? oppure uno di 200 diviso tra sole due parti?!??

    come mai quando era Berlusconi che solo paventava un cambio della Costituzione, c’erano i tromboni di sinistra a dire ceh era la più bella del mondo! .. e ora Benigni in primis sta a braccetto con chi la vuole smantellare??!? forse vi sfugge qualcosa (fermo restando che il Trattato di Lisbona ha già svuotato i parlamenti di tutti i loro poteri, di fatto)

    Quello che scarroccia sei tu, brancoli nel buio nel quale ti hanno buttato i politici che propongono questo scempio: io resto fermo sul NO!

    Per me Pertini, Togliatti, De Gasperi, Nenni, Saragat, Terracini, Einaudi, Croce … valgono molto di più di un Renzi e una Boschi !

    (persona invischiata in questioni di cui forse dimentichi la gravità… e che secondo te dovrebbe essere la prima firma della nuova Costituzione..)

    NO !

  14. formaggio avariato, non ce ne frega niente di Razzi, è una creazione dell’Italia dei Valori di Di Pietro, comunque non mi interessa chi è e cosa fa, ma difendo il diritto di Razzi a candidarsi e di quelli che lo vogliono di votare per lui. Se pensi di fare o non fare una Costituzione in funzione di Razzi .. allora sei alla frutta. un motivo di piu per il NO

  15. Fatemi sapere appena approvano la paghetta di cittadinanza, così mollo anch’io questa m…a di lavoro, che tra spese e ritenute, al netto prendo al mese quanto mi darebbero con il reddito di cittadinanza, standomene comodamente a casa e arrotondando con qualche lavoretto fuori mano.

  16. Tutti per il NO: e facci sapere pure che c’azzecca la paghetta settimanale e le tue ritenute con l’abolizione delle elezioni e di tutte le altre abolizioni di democrazia contenute in questa pseudoriforma ! Ah già, sarà pure utile per combattere l’isis, è vero! l’ha detto la boschi.. e quindi.. !
    Vuoi abolire lo Stato perchè costa?? ok! vai in uno degli stati che hanno monarchie assolute, lì avrai la tua felicità con il tuo stato a costo zero ! poi però ti pagherai con la tua paghetta senza trattenute (??) pure l’aria che respiri

  17. Lei ha un nome e cognome molto strano,Ciccio Formaggio e Lardo
    Salerno vuole un cambiamento,Vuole un TRUMP che ha coraggio.
    Al referendum votiamo NO NO NO NO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.