Battipaglia: sbranato dai suoi cani per difendere un cucciolo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
scinetifica_cadavere_borsco

Sbranato dai suoi cani mentre cerca di difenderne un altro, di piccola taglia, che aveva lasciato nel suo Fiat Doblò.

E’ morto così il 78enne Pasquale Malafronte, originario di Castellammare di Stabia ma residente a Battipaglia.

Il fatto è accaduto  in via Idrovora, nella zona della Litoranea, mentre cercava di difenderne un altro, di piccola taglia, uno yorkshire, che aveva lasciato nel suo Fiat Doblò. L’anziano è stato aggredito davanti alla baracca dove vivono i suoi animali, due cani di grossa taglia.

L’uomo, per paura che gli potessero fare del male allo yorkshire si sarebbe frapposto facendo scudo con il suo corpo. All’incidente non ha assistito nessuno. Solo in un secondo momento il corpo riverso a terra è stato notato da alcuni passanti che hanno allertato i carabinieri.

Non si sa se l’uomo sia stato spinto a terra dagli animali o se sia caduto a seguito di un malore, essendo diabetico e portatore di bypass, prima di essere azzannato. Dalle ferite riportate si sa per certo che è stato trascinato intorno alla macchina, tanto da avere il braccio destro devastato e l’orecchio sinistro staccato.

Ma a causare la morte è stata una profonda ferita alla giugulare provocata del morso da parte di uno dei due animali. Secondo le informazioni raccolte dai carabinieri della compagnia di Battipaglia diretti dal capitano Erich Fasolino, che hanno sentito una figlia dell’anziano, i due animali anche in passato avevano avuto atteggiamenti aggressivi tanto da aver ucciso un cane di piccola taglia. Al momento si trovano sotto sequestro al canile di Cicerale, in provincia di Salerno e molto probabilmente saranno soppressi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. In questo Paese dove l’Uomo nn conta niente e il Cane e’ un Valore,eventi come questo ci testimoniano che il Cane e’ un gregario che considera l’Uomo come un Capo Branco.Se fosse stato preso a calci il cane,avremmo avuto le fiaccolate in strada.L’Uomo sbranato mah..vien quasi da dire che stupido a frapporsi in una diatriba tra bestie.Questa esperienza l’ho vissuta sulla mia pelle.Un grosso pittbull a pastena mi punto’ contro e beh si prese un calcio:Il proprietario mi voleva denunciare..ma roba da matti!Il diritto al martirio!Altra esperienza che mi fece rabbia..Io ero sul treno della sporcizia e il Barboncino in prima classe cn la padroncina.Ma per favore..!Il Cane e’ diventato un orpello dei Narcisisti(o bastardino per essere umanisti,da combattimento per mostrarsi forte o di razza per essere alla moda) e quando una bestia aggredisce l’Uomo non e’ colpa degli impulsi del Cane ma dell’Uomo che lo ha cresciuto.Facciamo prima a dire che l’Uomo odia se stesso e nel Cane ha trovato un Sostituto. DISPIACE PER IL SIGNORE..Morire cosi’ e’ veramente una cosa terribile

  2. Mi dispiace tantissimo per il pover`uomo ma perche` sopprimere i cani e non destinarli ad un programma di recupero come per quelli sotratti ai combattimenti clandestini?

  3. I CANI SONO LO SPECCHIO DEI PADRONI…LI HAI CRESCIUTI IN UNA BARACCA ABBANDONATI E PIENI DI ODIO….MARCO SE AVEVI DATO UN CALCIO AL MIO CANE A PASTENA TE NE DAVO IO ALTRI 3 A TE IN BOCCA….

  4. Il problema è sempre lo stesso … Sempre uguale … Premesso che è una tragedia è che mi dispiace tanto per il signore , ma queste sono tragedie già annunciate , l’uomo pecca sempre di presunzione ed onnipotenza , ma puoi lasciare due cani in una baracca , quindi sicuro motivati da territorialità altissima e senza nessun rapporto con il proprietario che di tanto in tanto gli portava del cibo …cioè 2 cani concepiti geneticamente per la guardia lasciati da soli,con una mole del genere poiché trattasi di due cani corso ,e l’uomo che per loro non era nessuno , ha avuto la leggerezza e la presunzione di poter controllare la loro reazione su un altro cane che ha varcato i loro confini …UTOPIA !!! Come se io andassi a casa di un conoscente e gli impongo che a casa sua oggi deve starci anche in altra persona scelta da me …
    Rendiamoci conto che i cani sono esseri viventi e vanno gestiti e non esasperati , tenendo conto sempre dei loro bisogni e della loro natura , leggerezza , abbandono e superficialità possono rompere gli equilibri … Quindi concludendo se non si hanno le capacità , le giuste esperienze ed il tempo evitare cani con un carattere forte e con determinate propensioni , non si può pretendere di guidare una Ferrari se non abbiamo mai portato nemmeno la bicicletta!
    Condoglianze alla famiglia

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.