Fisciano, ecco il pub a chilometro zero: apre «The Rural Pub»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
the-rural-pubDa martedì 8 novembre in via Generale Ciro Nastri a Lancusi di Fisciano, negli spazi dello storico “El Bodeguero”, apre ufficialmente The Rural Pub.

Situato a poche centinaia di metri dall’Università degli studi di Salerno, The Rural Pub è il primo progetto di pub con un menù interamente a base di prodotti locali a km 0 frutto di una rete di produttori locale.

Il progetto “The Rural Pub” è un prototipo maturato nel programma di ricerca sulla Rural Social Innovation codificato dal prof. Alex Giordano, fondatore e responsabile scientifico del centro di ricerca RuralHub  e docente presso il dipartimento di scienze sociali dell’Università Federico II° di Napoli, che fa della disintermediazione il suo principio fondante.

Il nostro progetto, infatti, è quello di portare cibi genuini e stagionali sui tavoli di un pub, a prezzi da pub. Vogliamo dimostrare che si può fare a meno della catena di “intermediazione” che le grandi multinazionali mettono in atto fornendo cibi di qualità discutibile a prezzi relativamente alti. Al Rural Pub la convenienza, quindi, è sia del produttore, che mostra il proprio prodotto e mostra il suo nome, che del consumatore, che può usufruire di cibo d’eccellenza a prezzi da pub a causa della mancanza di mediazioni. Il menu del Rural Pub sarà interamente realizzato con:

  • Le farine di grani antichi moliti a pietra, coltivati da reti di produttori che conservano la biodiversità e la fertilità dei suoli come la Cooperativa Terra di Resilienza;
  • Una selezione di formaggi caprini, pecorino cacioricotta stagionati e semistagionati, di piccoli laboratori di trasformazione artigianale del latte di soli greggi a pascolo come la Fattoria Cavallo a Capaccio;
  • Salumi stagionati di suino provenienti da allevamenti piccoli e sostenibili, con trasformazione artigianale, senza conservanti né additivi se non il sale, come i salumi Presidio di Salsiccia e soppressata del Vallo di Diano;
  • Solo verdure di stagione coltivate da una rete di produttori locale e di aziende biologiche della provincia di Salerno. Il grosso della produzione proviene dagli orti del territorio di Fisciano come l’azienda agricola Vincenzo De Caro;
  • Olio EVO, che usiamo per la frittura e per tutte le pietanze, proveniente dai produttori delle colline salernitane e del Cilento che sono parte dell’associazione OLEUM tra cui Marsicani, Tabano, Impronta di Marco Rizzo;
  • Patate vere, coltivate da aziende agricole locali e dell’Irpinia, sbucciate e tagliate da noi a mano e fritte in olio EVO;
  • Cipolle ramate di Montoro che vengono dai campi dell’azienda agricola Montefusco Giuseppe di Fisciano. La cipolla ramata rappresentata uno dei prodotti di punta di questo territorio e sono valorizzate nel nostro menù con gli anelli di cipolla in pastella che prepariamo noi al momento e fritti in olio EVO;
  • Hamburger esclusivamente con carne di vitello, e tutta la carne del nostro menù, preparati freschi quotidianamente dalla macelleria contadina la Piccola Fattoria Contadina di Pierluigi, con carni provenienti esclusivamente da capi del piccolo allevamento aziendale.

Faranno parte del menu anche alcuni prodotti VIP, come:

  • Il tonno, le alici salate e la colatura di alici salate di Cetara (Presidio SlowFood), prodotte dalla storica azienda di trasformazione IASA, che conserva metodi di lavorazione artigianale nel rispetto della tradizione e della qualità;
  • Mozzarella di Bufala Campana DOP dell’azienda Barlotti di Capaccio;
  • Piennolo del Vesuvio DOP dell’azienda Sapori Vesuviani di Pasquale Imparato.
  • Le migliori birre artigianali campane e nazionali

Le altre colonne su cui poggia il progetto “The Rural Pub” sono: Michele Sica, farmer network manager, che dopo anni di esperienza nel webmarketing ha deciso di ritornare alla terra fondando il progetto RuralHub e coordinando la rete di produttori locali della #Cumparete; Mario Arzano, general manager del locale e della programmazione degli eventi, attivo e conosciuto sul territorio come organizzatore di eventi culturali con Lumen Project, assistente di produzione di Anni’60 Produzioni e di Gruppo Eventi per la realizzazione di Casa Sanremo e Miss Italia, responsabile di produzione di Italia Concerti per Tullio de Piscopo, Teo Tecoli, Maurizio Casagrande, etc. Inoltre Arzano è stato responsabile dell’iniziativa “Il Buon Pescato Italiano” del Ministero delle politiche Agricole, Alimentari e Forestali e per diversi anni responsabile organizzativo della “Arena del Mare” di Salerno

Il locale sarà aperto in orario continuato dalle 10:00 fino alle 03:00, dal lunedì al sabato, proponendosi gratuitamente come spazio studio alternativo alle aule universitarie per tutti gli studenti della vicina Università degli studi di Salerno, per i quali prevedremo anche un menu ad hoc. Uno spazio messo a disposizione dei più giovani grazie alla partnership con diverse associazioni universitarie e con il “Esn – Erasmus Student Network”, per i quali ogni mercoledì verrà realizzato un particolare aperitivo.

Come ogni locale che si rispetti, anche il Rural Pub avrà eventi e rassegne culturali di tutto rispetto.

Proprio martedì 8 novembre, durante la serata d’inaugurazione, ci sarà un primo esempio della fusione tra arte, musica, agricoltura e cucina. Durante la serata avremo ospite d’eccezione il “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio Dop” presentato da Pasquale Imperato, presidente del “Consorzio di Tutela del Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” e ad dell’azienda “Sapori Vesuviani”.

Assieme al piennolo del Vesuvio e a Pasquale Imperato ci sarà il nostro chef Fiore De Nicola, un cervello, mani e cuore di ritorno che, dopo una lunga esperienza di ristorazione in giro per il mondo, si è specializzato in cucina naturale.

La colonna sonora della serata, e di quelle future del Rural Pub, sarà curata dalle sapienti mani di dj Mr.Time – Freak Tony, al secolo Tony Ponticiello. Un dj dell’Old school in stato permanente di servizio dal 1970, Mr.Time è stato il fondatore della prima emittente libera del Sud Italia nel 1975, la storica Radio Napoli Prima divenuta poi Radio Radicale. Conosciuto anche per aver ideato il primo e tuttora unico servizio di ora esatta multimediale interattivo su internet www.cheorae.it, Mr.Time dal 2009 è diventato “il contapassi” per aver introdotto le mappe a passi come strumenti per orientarsi sui territori.

A partire da mercoledì 9 novembre in collaborazione con OLEUM, Associazione Nazionale Assaggiatori Professionisti Oli d’Oliva, The Rural Pub darà vita a 8 incontri a cadenza mensile in forma di Dinner Lab, singolarmente indipendenti ma che vanno nel loro complesso a formare un percorso di avvicinamento alla conoscenza dell’olio extravergine di oliva. In questo viaggio scopriremo come l’olio extravergine sia un alimento ricco di sfumature sensoriali e di qualità eccellenti, supereremo i luoghi comuni che lo accompagnano da sempre e impareremo a riconoscere le produzioni di eccellenza.

Da martedì 15 novembre, ogni 15 giorni, il Rural Pub ospiterà poeti internazionali all’interno della rassegna “Poesie in cucina” in collaborazione con la fondazione “Casa della Poesia” di Baronissi, centro di promozione della poesia e della cultura diretto da Raffaella Marzano e Sergio Iagulli. Poeti internazionali come la slovacca Barbara Korun, il greco Sotirios Pastakas, la siriana Maram Al-Masri, il serbo croato Sinan Gudzevic e lo sloveno bosniaco Josip Osti, daranno vita ad un reading delle loro maggiori opere accompagnati da un’improvvisazione musicale e dalla degustazione dei piatti tipici dei loro Paesi d’origine.

Ogni giovedì, a partire dal 17 novembre, ci sarà “Foodstock”, la rassegna punta di diamante del Rural Pub coprodotta assieme agli amici di  XXXV, etichetta musicale specializzata in produzioni innovative e crossmediali. La rassegna è un prolungamento della fortunata iniziativa che si tiene ogni anno a fine luglio nella residenza rurale “L’Incartata” di Calvanico. Primo ospite sarà Francesco Di Bella, ex leader dei 24 Grana, che, tra una performance musicale e l’altra, si cimenterà nella preparazione di un piatto a lui caro per poi servirlo ai vari commensali. La rassegna vedrà la supervisione del nostro chef Fiore De Nicola e del nostro dj resident Mr. Time. Ogni settimana saranno nostri ospiti Gnut, Luca Rossi, i jamaicani King Stones, Nicodemo, Tartaglia Aneuro, Joe Petrosino e tanti altri ancora.

I lunedì del Rural Pub saranno caratterizzati dal “Forno di Vincenzo”. Il nostro pizzaiolo “speciale” Vincenzo Baldascino realizzerà per tutti gli ospiti del Rural Pub delle pizze con farina ricavata dalla macinazione di antichi grani nobili del Cilento, ai quali il nostro Vincenzo è particolarmente legato. Sarà possibile degustare la famosa pizza cilentana, invece, solo il venerdì e il sabato grazie alla collaborazione con Cristian Santomauro dell’Antica Pizzeria Cilentana di Piano Vetrale, a Orria.

Il Rural Pub, inoltre, si propone come spazio dove le associazioni impegnate nel sociale possono utilizzare la formula del FoodFounding. Una cena sociale che permetterà alle associazioni di raccogliere fondi per determinati progetti o campagne di sensibilizzazione. Un concetto a cui si è particolarmente interessata l’associazione “Emergency”.

The Rural Pub resterà chiuso solo la domenica, ma le sue attività si sposteranno alla residenza rurale “L’incartata” di Calvanico. Ogni domenica si terrà il classico pranzo domenicale, mentre una domenica al mese si terrà il mercatino con tutte le eccellenze realizzate dalla nostra rete di piccoli e medi produttori.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. ahahahah Alfredo vai a provare so che hanno un nuovo chef, poi ci racconti. In ogni caso tanta gente impegnata a lavoro per tante buone pratiche…..sono di parte sono cari amici

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.