Sannino non si tocca, ma ora il Mister deve riuscire a svoltare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Mezzaroma_e_SanninoA Salerno il mese di novembre coincide da qualche anno a questa parte con l’accensione delle luci e con gli allenatori sulla graticola. Luci della ribalta negativa per i mister che si sono avvicendati sulla panchina della Salernitana. Andò bene solo al primo Menichini che riuscì a restare per tutta la durata della stagione ed a condurre la nave in porto. Un nome, quello di Menichini, ritornato prepotentemente d’attualità perchè era stato proprio Lotito, a margine della partita pareggiata con l’Entella a dire che certe partite, mezze e mezze, Menichini le vinceva rispolverando nel contempo un altro cavallo di battaglia: “meglio un generale fortunato che bravo”.




Indizi che farebbero pensare ad un ribaltone imminente perchè se una squadra gioca bene, sfiora il gol ripetutamente ma non riesce a vincere c’è bisogno di cambiare qualcosa a cominciare dal manico. Ed invece la società conferma l’allenatore. Nessun processo, nessun ribaltone ma analisi dettagliata di cosa non funziona in questa Salernitana. E’ solo una questione di buona e cattiva sorte o c’è dell’altro? Sicuramente Sannino non è stato aiutato dalla dea bendata nelle prime 13 partite di campionato che relegano la squadra granata nei bassi fondi e peggio messa rispetto a quella di Torrente.

La sensazione è che questa squadra debba ritrovare se stessa. Sannino le ha provate tutte tranne una: far giocare Coda e Donnarumma senza Rosina in campo e consegnando le chiavi del centrocampo a Ronaldo. A questo punto non sarebbe tanto sbagliato concedere un turno di stop al fantasista per farlo rifiatare ma anche per evitare di accentrare sempre e comunque tutto attorno a questo giocatore che da valore aggiunto non può trasformarsi in boomerang sia nella gestione degli equilibri in campo che nello spogliatoio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Forse non si è capito che il Sig. Sannino, allenatore presuntuoso inconcludente e cervellotico, ha depresso un ambiente. Ha fatto perdere entusiasmo ai tifosi, ha demoralizzato e distrutto , con le sue “alchimie” tattiche improduttive, diversi giocatori ( donnarumma odyer, lavarone, zito, ora si aggiunge mantovani atteso che gli ha preferito Tuia).Mi meraviglio come la società non abbia considerato tutto ciò e lo abbia confermato nonostante il grande danno anche economico che gli sta arrecando. Basti pensare come si stia depauperando il patrimonio calciatori .

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.