Cantone replica a De Luca: «La lotta alla corruzione blocca l’Italia? Basta slogan, lo provi»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
cantone-raffaele-anacIl presidente dell’Anac: “A chi dice che si blocca il paese, ricordo che finora l’Italia non bloccata ha prodotto opere inesistenti che sono durate anni e nemmeno sono state finite”.  “Per De Luca la lotta alla corruzione blocca l’Italia? Mi sono stancato di questi slogan basati sul nulla, fuori le prove” ha detto Raffaele Cantone, presidente dell’Anac, rispondendo ai giornalisti che gli ricordavano le parole del presidente della Regione Campania che sabato aveva detto “con l’idea di combattere la corruzione stiamo bloccando l’Italia”.

“Se De Luca ha ragione – ha aggiunto Cantone parlando a margine di un convegno alla ‘Federico II’ – lo dimostrasse, non so De Luca da dove abbia preso questa informazione, ma ripeto, se lui ha ragione lo dimostrasse, noi abbiamo dimostrato il contrario”. Cantone si e’ riferito anche al nuovo codice degli appalti, piu’ volte criticato dallo stesso De Luca: “I Codici degli appalti, fatti bene, vengono sistematicamente boicottati da chi dovrebbe applicarli. Ma a chi dice che si blocca il paese, ricordo che finora l’Italia non bloccata ha prodotto opere inesistenti che sono durate anni e nemmeno sono state finite”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Provarlo? Basta guardare il Crescent per rendersi conto degli anni buttati al vento. Il problema non è la lotta alla corruzione ma i ritardi della magistratura che bloccano questo paese e la vita delle persone. Datavi una mossa.

  2. Fa piacere sapere che nel letargo generale “qualcuno” (ogni tanto e in special modo sotto votazioni) è sveglio e vigile

  3. Bisognerebbe ricordare a Cantone le centinaia di inchiesta per corruzione, concussione, peculato, abuso d’ufficio, etc. finite nel nulla.
    La magistratura spesso alimenta se stessa.

  4. Bravo Cantone, finalmente uno che risponde a tono al comico lucano. Lui crede di essere Dio in terra e qualsiasi essere che la vede in modo differente è un intralcio alla sua megalomania.
    L’affermazione di Cantone fa rima con la cittadella giudiziaria, inaugurata n volte, il palazzetto dello sport di cui si sono perse le tracce. il Crescent in perenne ritardo e sotto la lente dei giudici che indagano per ipotesi di reato varie.
    Lui, buttando un pò di fumo negli occhi con le luci cinesi, poi taglia i contributi per gli alloggi, le spara grosse facendo leva sul fatto che nessuno gli risponde e la gente, ignara di quanto incidano sulle loro tasche la sua politica (non ultimo la nomina del figlio assessore) e non avendo memoria, rimuove le varie palle nel tempo che vengono rimpiazzate da altre. E’ un pò la politica di Renzi.
    Il 4 Dicembre, con la vittoria del NO, manderemo a casa questo governo e ducetti vari che, da sempre, vivono alle spalle dei cittadini.

  5. Cantone, chiedi a De Luca l’elenco delle opere mai finite a Salerno e dove sono arrivati i loro costi a forza di varianti!!!!! La smetterà di predicare fandonie!

  6. … VDL ha perfettamente ragione.

    P.es. i contanti:
    Volevo versare due banconote da 500 Euro, avute dai risparmi di mia mamma, e la banca mi ha fatto un fastidioso interrogatorio di terzo grado (dove li hai presi, chi te li ha dati ecc.). Finale per non litigare con l’impiegato (che è tenuto per legge a fare l’indagine) mi sono ripreso indietro i soldi e li spenderò all’estero.

    P.es. il DURC: Fai un lavoro di 200 Euro alla p.a. …. il DURC !?
    P.es. la Fattura Elettronica:
    P.es. il CC obbligatorio per l’accredito della pensione
    P.es. il bonifico obbligatorio
    P.es. il Bancomat e la Carta di Credito obbligatori
    P.es. i certificati antimafia fino al settimo grado
    P.es. il Casellario Giudiziario
    P.es. la tracciabilità per le compravendite immobiliari
    P.es. Sempre a mia mamma di 88 anni è arrivato il PIN (spiegate a mia mamma cos’é il PIN e a che serve)

    Le ditte calabresi che fanno un lavoro al nord (sono ndranghetisti)
    Le ditte napoletane che aprono ristoranti a Roma (sono camorristi)
    Le ditte milanesi e piemontesi che fanno i lavori al sud (sono perbene)
    Expo vietato alle ditte con sede oltre i 250 Km di raggio (protezionismo locale) però le ditte del cemento del nord sbarcano al sud (affari stato-imprenditoria con la scusa dell’infiltrazione mafiosa)
    Le multinazionali che si spartiscono gli affari e vessano i cittadini quelle sono tollerate.

    A Canto? VDL ha detto che, in qualità prima di Sindaco poi di Governatore, ogni gara d’appalto te l’avrebbe sottoposta per l’ok finale, questo si chiama comunque “ritardo e burocrazia opprimenti”.

    Le opere ferme sono ferme per colpa di una burocrazia a “5 stelle” non per colpa di Cantone né per colpa di VDL.
    Le norme, sono troppo pesanti e vanno semplificate se vogliamo andare avanti.

    Buona “Pasqua” a tutti

  7. Chiedo ai fantasiosi signori che hanno inserito i commenti prima di me se nella loro ristretta capacità cognitiva riescono a comprendere il senso di quello che dicono ovvero se una amministrazone pianifica grazie al corretto uso di fondi regionali o nazionali o europei e poi questi vengono dirottati dagli enti erogatori altrove oppure se la becera volontà degli oppositori anziché prodigarsi nella fase progettuale attendono il periodo più prossimo alle convocazioni elettorali o alle scadenze convenute per inventare le più fantasiose motivazioni utili a bloccare i lavori basate su regole di una burocrazia che ci sta distruggendo e che consente a costoro di far passare per interesse dei più ciò che è invece protezione di una casta. È fin troppo facile fare i furbi che tirano la pietra e nascondono la mano. Inoltre direi che lo strumento del commento è un mezzo di riflessione su quanto un articolo riporta e non uno strumento di slogan politico da parte di arroganti soggetti che di politica non sanno nulla e che recitano qualcosa detto o scritto da altri signori della solita casta.
    Sappiate vivere meglio con gli altri ed imparare a confrontarvi

  8. ottimo 18.22, condivido e rilancio. Viviamo in una dittatura becera e burocratica che con una norma DEMENZIALE quale il massimo ribasso ha infognato qualsiasi opera pubblica. Ecco perchè voterò SI il 4 dicembre. SI SI SI questa merd DI pAESE DEVE CAMBIARE!!!

  9. 6 GRADI DI GIUDIZIO 2 CAMERE ENTI TERRITORIALI A GOGO CONSORZI RIVA DESTRA RIVA SINISTRA RIVA OBLIQUA COMITATI DI BASE DI ALTEZZA DI LATO DI SBIECO ASSOCIAZIONI SINDACATI….MA JATE A FFANCULO!!!! FORZA DE LUCA HA RAGIONE SU TUTTA LA LINEAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!

    4/12 SSIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  10. E’ fernut a zezzanella…..
    1) Le opere ferme a Salerno risalgono a prima dell’emissione del nuovo codice degli appalti;
    2) Non è la burocrazia a 5 stelle che ferma i lavori ma bensì i babà che si fanno ogni qualvolta ci sia di mezzo una grande opera;
    3) fino a prova contraria sono poche le imprese del nord colluse con la ndrangheta, la camorra e la mafia mentre è alta la percentuale di quelle imprese del Sud colluse con tale malavita, come si dice una volta che ti sei preso la nominata è difficile far cambiare idea alla gente.
    4) noi gente del sud iniziamo con il rispettare le regole, mi ci metto io in prima fila, ad esempio con il semplice limite di velocità e vedrete che pian pianino cambieranno idea su di noi.
    Purtroppo tutta questa burocrazia è dovuta dal fatto che tempi addietro gli italian, in particolare noi del Sud, ne abbiamo approfittato ed ora ne paghiamo le conseguenze…
    Ah ovviamente il mio discorso sta col fatto che i politici dovrebbero dare il buon esempio, ma questo non succederà mai….
    A buon rendere e vota NO….questa riforma è solo una palla come quella dei rimborsi elettorali e sull’acqua pubblica….Ogni Referendum chiesto ai cittadini è solo una pagliacciata….Renzi ora sta cacciando tante belle cose nella legge di stabilità, chissà quante ne riuscirà a mantenere…
    Andate a votare….

  11. X 14 NOVEMBRE 2016 ORE 22:11

    Azz…ti lamenti di tutti questi enti e poi scrivi forza De Luca??
    Sai che De Luca è uno dei maggiori costitutori di Enti inutili, vedi tutte le partecipate di Salerno, sai che ora a Salerno, i suoi scagnozzi ne vogliono fare un’altra per il cimitero, “Salerno Commiati”, intanto lui, però, ha fatto costituire l’E.I.C. (Ente Idrico Campano)….vaiiiii Forza Vicenz

  12. BASTA CON DE LUCA. PENSA SOLO AI SUOI SPORCHI AFFARI ED A PIAZZARE I SUOI 8bancarottieri) FIGLI. SIAMO STANCHI DI SUBIRE IL CAIMANO CHE IN CAMBIO DEI VOTI (società partecipate) HA ALZATO LE TASSE AL MASSIMO. SIAMO STANCHI DELLE SUE OPERE (orrende) MAI FINITE. SIAMO STANCHI DI AVERE UN SINDACO FANTOCCIO NELLE SUE MANI. CI SIAMO STANCATI DEI SUOI COMUNICATI STAMPA CHE RACCONTANO FANDONIE. SIAMO STANCHI DEI SUOI SOLILOQUI E SIAMO STANCHI DELLA MAGISTRATURA CHE NON AGISCE, FORSE PER MOTIVI POLITICI ? CREDIAMO CIO’ CHE HA DETTO SAVIANO….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.