De Luca: «Legge anticorruzione ha ricadute demenziali»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
vincenzo_de_lucaNessuna polemica con Raffaele Cantone né con l’Autorità nazionale anticorruzione: a parlare è il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che dice: “Polemiche assolutamente fuorviante perché Cantone non c’entra niente”. De Luca, intervenendo a Mattino 24 in onda su Radio 24, spiega che “la mia osservazione critica riguardava una legge anticorruzione che ha una ricaduta demenziale sull’intero Paese e mi riferisco a una legge ancora in vigore grazie a un Parlamento invigliacchito che abbiamo in Italia e che prevede che, per una condanna per abuso in atto d’ufficio in primo grado, un funzionario pubblico riceve automaticamente il dimezzamento dello stipendio, il demansionamento e l’allontanamento dai settori operativi”.




De Luca ha ricordato che il suo riferimento “non è all’Autorità anticorruzione, tant’è che ho stipulato un protocollo di legalità appena abbiamo cominciato a lavorare sugli appalti pubblici e sul governo di misure che riguardano ambiente, rifiuti e ciclo delle acque”. “In un paese come l’Italia, in questo groviglio burocratico, amministrativo e legislativo – ha concluso – chiunque voglia trasformare la realtà primo poi un abuso in atto da ufficio se lo prende”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Peccato, povero De Luca, lui voleva fare tanto per la propria città, senza alcun fine di lucro, ma è incappato, sbadatamente, nell’abuso d’ufficio…
    La legge non ammette ignoranza, quindi, prima di firmare le carte le legga perbenino o, al massimo, si consulti con uno dei suoi super avvocati, visto che ne ha tanti.
    A me non sembra che tutti quei sindaci, o governatori, che hanno fatto tanto per la loro città, o regione, abbiano commesso abuso d’ufficio…
    Mi sa che le ricadute demenziali le ha lei, caro il mio governatore…

  2. Perfettamente ragione.
    Questo pensa di poter fare qualsiasi cosa gli passa per il cervello e non ammette critiche.
    Rosbon o come cappero ti chiami. Riponi la lingua il cui valore legate uso non ha limiti. Sarai stanco, vatti a stendere.

  3. Vorrei tanto che Antonio un giorno potesse lavorare in un ente pubblico in particolare in un comune e poi vedere se la pensa ancora cosi, se ovviamente non vuole riscaldare la sedia e quindi non fare atti per il.bene pubblico

  4. Quando De Luca diventerà imperatore farà la legge a suo modo e costume, per ora è solo un “caimano”

  5. Antonio posso conoscere la lista dei sindaci e governatori che hanno fatto tanto per la loro città, o regione, e NON abbiano commesso abuso d’ufficio….vorrei nomi e cognomi ed l’ente pubblico.

  6. … ai cosiddetti filosofi commentari a 5 stelle qui sopra si devono fare almeno due o tre repliche dello stesso argomento e con il cucchiaino.

    Scetateve guagliuni a 5 stelle
    ca’ ntussecosa é stà serenata …
    … jo pe te fa a 5 stelle aggio zappat …
    … Addnucchiet e vasame stì mane …
    … zan za ZZA.

  7. Ma guarda queste leggi e questi giudici indegni, non gli permettono neppure di fare quello che vuole e come vuole che lo indagano, non si può andare avanti così, ma dove andremo a finire, finirà il consenso ed i due geni eredi del ducetto si troveranno disoccupati.

  8. xdave
    allora cominciamo:
    sindaco Fucci di Pomezia (città della stessa dimensione di Salerno) che ha ereditato un passivo di 5 milioni ed in 3 anni lo ha portato in attivo di 3 milioni e nessun avviso di garanzia.
    Sindaco Nogarin di Livorno che ha fatto il concordato per la società partecipata che gestiva i rifiuti ed ha evitato che i cittadini pagassero i debiti contratti dalla precedente giunta PD ed ha cacciato tutti i dirigenti indegni che avevano creato quella situazione. HA ridotto le tasse e non ha tagliato alcun servizio. Un solo avviso di garanzia, come atto dovuto, per aver portato i libri contabili in tribunale e nessuna iscrizione nel registro degli indagati.
    Giunta di Ragusa, città ammodernizzata con verde pubblico e corretta gestione della differenziata sui rifiuti e con i soldi degli stipendi tagliati hanno costruito strade pubbliche.
    Il resto te lo dico tra qualche anno se vuoi. Al momento credo basti così. Di cosa vuoi parlare?
    Per l’amico del 16 Novembre 2016 ore 18,24
    Dal livello intellettuale che traspare dal tuo post, sei degno di ascoltare il tuo padrone su LiRa TV, senza contraddittorio, ogni Venerdì. Così gli innalzi un pò l’audience dato che ormai lo segue solo Crozza per trarre spunto per i propri scatch.

  9. X Pasqualino da Antonio
    Ma dove sta scritto che quando lavori in un ente sei obbligato a compiere atti da beccarti un abuso d’ufficio…Non mi pare che nei contratti ci siamo clausole x tale atto illecito…Personalmente io la pensi che basta fare il proprio dovere, rispettando le regole e con coscienza.
    Ora ogni impiegato pubblico dovrebbe aver collezionato un avviso di garanzia x abuso d’ufficio?ma che scrivi x piacere….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.