Salernitana, squadra che vince non si cambia? A Latina poche novità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
salernitana-ternana-2016-48-odjerSquadra che vince non si cambia o, al limite, si cambia il meno possibile. Per la trasferta di sabato pomeriggio a Latina mister Sannino sembra intenzionato a dare fiducia ai calciatori che hanno firmato il successo in rimonta ai danni della Ternana, dimostrando di avere un gran cuore e di essere “in palla”. La variazione sul tema potrebbe essere rappresentata dal modulo. Dopo aver schierato i suoi col 4-4-2 contro gli umbri (salvo poi passare in corsa al 4-3-1-2 e infine ripristinare l’assetto iniziale) il tecnico di Ottaviano potrebbe riproporre il 3-5-2 camaleontico visto all’opera nelle scorse settimane, schierando i suoi a specchio, visto che i pontini utilizzano lo stesso spartito tattico. Il ritorno al passato, però, stavolta non dovrebbe comportare il sacrificio di uno dei tre tenori.




Semplicemente, stando alle prove di ieri almeno, Rosina dovrebbe arretrare di nuovo in mediana (mantenendo la licenza d’offendere) e, a seconda dei momenti, potrebbe ricoprire il ruolo di interno o quello di fantasista (in una sorta di 3-4-1-2) o addirittura di esterno (se ci fosse necessità di passare al 4-4-2 per sfruttare maggiormente le fasce). In avanti, ad ogni modo, saranno confermati Coda e Donnarumma, che lo scorso anno a Latina siglò una doppietta e che regalò un punto ai granata (il match terminò 2-2). Con il torrese (che spera di aver chiuso i conti con la mala sorte e con le sviste arbitrali) al proprio fianco, anche il rendimento di Coda cresce, mentre il metelliano quando deve fare da solo a sportellate nell’area avversaria rischia di risultare malinconicamente isolato.

In mediana conferma in vista per Della Rocca, mentre Odjer dovrebbe spuntarla su Busellato che, al limite, sembra destinato alla panchina dopo il problema al ginocchio accusato domenica scorsa. Sulle fasce, Vitale e Improta al momento non sembrano avere rivali (Franco è tornato in panchina dopo una lunga assenza, di Laverone si sono perse le tracce). A guardia della porta di Terracciano, invece, toccherà a Perico (che tornerà al centro dopo aver dimostrato di essere più a suo agio da terzino), Bernardini e ad uno tra Mantovani, Tuia, Luiz Felipe e Schiavi (che contro la Ternana ha riassaporato il campo dopo una lunga assenza).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Ma questo asino di allenatore si accorge che non può giocare con il solo Odjer o il solo Busellato a centrocampo?
    degli altri che gli sono al fianco nessuno è incontrista o capace di spezzare l’azione avversaria
    Si rende conto che nella fase di non possesso palla balliamo maledettamente in mezzo al campo ( e lo si è visto anche domenica, nonostante la Ternana fosse in 10) perché regaliamo almeno un giocatore alla squadra avversaria?
    Tra Vitale, Improta, Rosina e Della Rocca, chi porta la croce in mezzo al campo?
    Quando capirà questa semplice cosa e capirà che Rosina dovrà sedersi in panchina, forse vedremo una squadra più coperta con difesa più tranquilla e qualche punto in più in classifica. Chi è d’accordo con la mia analisi???

  2. Io sarei tanto d’accordo come in disaccordo con te, prima vorrei sapere la tua squadra dove gioca così prima di esprimermi vorrei vedere come applichi le tue grandi capacità di allenatore.

  3. Sono d’accordo con SALERNITANO DOC, non possiamo giocare con un centrocampo così, subiamo troppo il gioco degli avversari a centrocampo. Odjer e Busellato insieme a centrocampo con Della Rocca e uno tra Rosina e Improta in campo.

  4. Quando abbiamo la palla siamo pericolosi, soprattutto con Coda e Donnarumma in avanti, che il mister manco faceva giocare, ma quando ha la palla l’avversario andiamo sempre in affanno e la difesa soffre la mancanza di filtro a centrocampo.
    La penso come SALERNITANO DOC.
    Manca sempre un uomo a centrocampo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.