Battipaglia, con ‘Garanzia Giovani’ nove ragazzi impegnati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
garanzia-giovaniSono nove ragazzi laureati e diplomati. Sono impegnati nel servizio Informagiovani e per la biblioteca comunale attraverso progetti mirati e finanziati con “Garanzia Giovani”. Lavorano presso l’ex scuola elementare Edmondo De Amicis in piazza Amendola. Tre sono impegnati per l’Informagiovani: Martina Bufano, Valentina Gentile e Donato Ruggia. Sei sono impegnati in biblioteca: Chiara Barretta, Grazia Zero, Chiara Pontecorvo, Antonella Cennamo, Selene Vece e Carmine Sierchio.

I ragazzi lavorano grazie all’intervento della Regione Campania che ha finanziato il progetto “Garanzia Giovani” attraverso il soggetto attuatore, Centro per l’Impiego, e il Comune di Battipaglia che è soggetto ospitante. Il progetto prevede per i ragazzi uno stipendio mensile di 500 euro e l’accompagnamento di tre tutor (dipendenti comunali).

I giovani svolgeranno un tirocinio formativo, svolgendo un percorso teorico-pratico per migliorare il servizio Informagiovani e la biblioteca. Nella prima fase i giovani, con il supporto del personale della biblioteca e del dirigente, svolgeranno un’attività di studio dei regolamenti esistenti per modificarli alla luce della normativa vigente e del servizio che concretamente si intende rendere alla città. Ci sarà una fase di confronto con i regolamenti delle altre biblioteche campane.

I ragazzi hanno incontrato la sindaca Cecilia Francese accompagnata dalla dirigente Anna Pannullo per condividere gli obiettivi del progetto che stanno portando avanti al Comune di Battipaglia.

In particolare: modifica del regolamento della biblioteca comunale; nuovo assetto del servizio Informagiovani e relativa regolamentazione; verifica messa a disposizione postazioni multimediali per i cittadini e relativa regolamentazione; catalogazione di tutti i testi già in possesso della biblioteca, secondo il sistema ISBD che consentirà alla biblioteca comunale di entrare in rete con altre biblioteche italiane, anche ricorrendo al prestito interbibliotecario; la catalogazione consentirà di effettuare lo scarto dei testi accumulatisi sugli scaffali nel corso degli anni senza una preventiva acquisizione al patrimonio comunale; albero di Natale con i testi oggetto di scarto; realizzazione del progetto “biblioteca piazza del sapere e luogo di promozione della cultura della legalità”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.