A Ravello via al terzo anno del Laboratorio teatrale ‘Franco Lucibello’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
foto-teatro-la-ribaltaÈ ai nastri di partenza il terzo anno del laboratorio teatrale “Franco Lucibello” a cura dell’Associazione Gruppo Teatrale La Ribalta. Il laboratorio come per gli anni scorsi, si propone di avvicinare i ragazzi al magico mondo del teatro, un luogo di scambio umano dove si lavora con la fantasia, ci si rapporta con la creatività, si è liberi di inventarsi e soprattutto si impara a stare insieme in un’epoca nella quale la tecnologia e i rapporti virtuali la fanno da padrone.

Il più grande successo dei primi due anni di attività è stato proprio questo: cementare rapporti sociali, creare un gruppo, divertirsi senza ausilio di device e imparare cose nuove non solo sul palco ma soprattutto fuori. Il palcoscenico è il risultato ultimo di un lavoro importante sia sul piano sociale che su quello umano. I ragazzi abbandonando per un po’ un mondo fatto di regole e schemi da toccare imparano l’immediatezza del rapporto con gli altri e il piacere del gioco sano.

I ragazzi saranno divisi in classi d’età in: “I Ribaltini” (i ragazzi del primo anno della scuola secondaria di primo grado); “La Ribalta 2.0” (i ragazzi del secondo e del terzo anno della scuola secondaria di primo grado) ai quali si andranno ad aggiungere “I Ribaltissimi” (i ragazzi del quinto anno della scuola primaria).

Dagli ultimi due anni di attività del laboratorio è nato il gruppo de “La Ribalta off”, vera e propria compagnia satellite de “La Ribalta” che quest’anno entrerà a pieno titolo nella programmazione natalizia con due date nelle quali i giovani attori porteranno in scena un’opera di Eduardo De Filippo.

Fra qualche giorno partirà la nuova avventura che andrà avanti fino ad aprile. I ragazzi, guidati da Anna Dumas e Roberta Ruocco, vivranno un’esperienza che andrà al di là dell’aspetto meramente interpretativo. Materia di studio saranno brani di letteratura per bambini che, rielaborati sotto forma di sceneggiatura teatrale, daranno vita ad uno spettacolo itinerante chiamato “museo mentale”. Insomma studio, comprensione, scrittura, messa in scena. La supervisione artistica del progetto, come per gli altri anni è dell’attore napoletano, ma ormai ravellese d’adozione, Giovanni Esposito.

Il primo incontro con tutti i ragazzi interessati a partecipare è in programma domenica 20 novembre ore 18 presso l’Aula Magna del Convento di San Francesco.

Gli appuntamenti settimanali saranno dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20 sempre presso la stessa sede.
Le iscrizioni sono aperte fino al 31 dicembre compilando la domanda di partecipazione e inviandola via mail all’indirizzo info@laribaltara vello.it o consegnandola a mano ai referenti, corredata di documento d’identità dei genitori. L’inizio delle lezioni sarà comunicato sulla pagina Facebook de “La Ribalta”. Per informazioni: www.laribaltarav ello.it; info@laribaltaravello .it; facebook: laribaltaravello.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.