Volley: serie B1 femminile girone D, ad Isernia di scena la Due Principati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
due-principatiTrasferta insidiosa per la Due Principati. Sabato 19 novembre, alle ore 18.30, la squadra di coach Veglia renderà visita all’Isernia, compagine in forma e costruita per fare l’andatura, vittoriosa 4 volte su 5 (l’unico ko a Cutrofiano, ma solo al tie break) nelle prime curve di campionato. La P2P arriva in Molise ancora incerottata: la schiacciatrice Michela Culiani sarà a sostegno delle compagne ma difficilmente sarà rischiata perché sta smaltendo i postumi della distorsione alla caviglia che aveva rimediato nella vittoriosa trasferta di Roma. In classifica, la Due Principati è a quota 2 e Isernia a 12 punti.

Mercato – Non fanno più parte della Due Principati le atlete Ambra Composto e Tiziana Caruso. La società irnina, capitanata dal presidente Franco Montuori, sta già intavolando trattative di mercato per la sostituzione delle partenti con atlete di pari valore.

«Affrontiamo la trasferta di Isernia consapevoli che si tratta di una gara impegnativa, contro una squadra in forma e che sta tenendo un’andatura davvero importante – presenta la sfida il vice presidente della Due Principati, Luca Castagna – Al contempo, siamo pienamente convinti che ci siano i presupposti per risollevare la nostra situazione di classifica. La P2P ha tutte le carte in regola per migliorare e per recitare un ruolo diverso in serie B1. Il nostro progetto continua a svilupparsi con passione e con grinta, con la consapevolezza che ci sono tante cose da imparare, ma anche con l’orgoglio di una gestione oculata e attenta agli aspetti umani e ambientali, oltre che alle questioni esclusivamente tecniche e di campo. Per questo motivo, resto dell’idea che, nonostante le delusioni e le battute di arresto, la chiave per la nostra ulteriore crescita sia proseguire sul sentiero tracciato da patron Montuori e da una proprietà che ha sempre inteso la P2P come una famiglia fondata su rispetto dei rapporti umani, sulla programmazione sportiva, sulla serietà e puntualità negli aspetti gestionali. A breve formalizzeremo il passaggio dell’atleta Composto, alla quale è stata concessa la risoluzione del contratto e che abbiamo appreso essere già in piena attività presso la società di destinazione MAM Santa Teresa Messina. Abbiamo già provveduto a trasferire l’atleta Tiziana Caruso alla società Cuore Reggio Calabria. Stiamo valutando diverse opzioni per il rafforzamento dell’organico, mettendo in campo tutte le nostre energie, con quello spirito corale e di condivisione che ci ha da sempre contraddistinti. Per questa maglia ci vogliono passione e voglia. Questo è quello che cerchiamo ed è per questo che siamo sereni».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.