Non è più tempo di eroi (di Angelo Giubileo)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
angelo giubileo 3L’ultimo sondaggio, prima dell’obbligo di legge che ne sancisce il divieto di pubblicazione, rileva che il SI otterrebbe il 45% e il NO quindi vincerebbe con il 55%. Uno su dieci è il votante indeciso.

E quindi, a conti fatti, essendo circa 49 milioni gli aventi diritto al voto, si tratterebbe di circa 4-5 milioni di elettori. Ma, si sa ormai che i sondaggi lasciano il tempo che trovano e di tempo n’è rimasto davvero poco. In pratica, due settimane; posto che della proposta di riforma costituzionale se ne parla da due anni e mezzo e della consultazione referendaria da oltre sei mesi, dopo l’approvazione della proposta in Parlamento il 12 aprile scorso.

In ogni caso, si chiude un’epoca, l’epoca della II Repubblica; la quale ha prodotto, politicamenteparlando, un danno certo al paese. Lo spazio di un articolo è insufficiente a spiegarne le ragioni, e pertanto mi soffermerò esclusivamente sul correlato danno d’immagine, quale prodotto della politica e prima ancora danno alla politica.

L’uscita dalla I Repubblica è stata l’uscita del paese dall’antifascismo. Il mastice che ha tenuto insieme l’Italia e gli italiani per circa cinquant’anni di governo democristiano prima e di coalizione di centrosinistra poi. Quel mastice, oggi, è diventato un “dentifricio”. Esattamente. Ovvero, il dentifricio “di” Bersani, che una volta uscito dal tubetto non è possibile rimettere dentro. Fuori di metafora: dall’antifascismo all’antiberlusconismo e dall’antiberlusconismo all’antirenzismo.

Con questo, vogliamo dire che la comunicazione, in effetti se serve, certamente non basta!

Occorre che, per prima, vi sia un’idea. A esempio: lo stendardo lucente di stelle sul paese degli uomini liberi (a parte Trump e la Clinton); Dio salvi la nostra benevola Regina (a parte Brexit);Germania, Germania, al di sopra di tutto al di sopra di tutto nel mondo, purché per protezione e difesa si riunisca fraternamente (a parte l’Ue); Siamo contro la tirannia, la bandiera insanguinata è sollevata (a parte i populisti alla Le Pen); etc. etc. Ma, non è affatto una questione di populismo. Una parola, come tante altre, che non identifica nulla. Plausibilmente, nulla; salvo che la desinenza in -ismo caratterizza genericamente, attraverso il linguaggio della comunicazione, un quid di negativo.

Lo schema comunicativo di questo referendum è stato da subito, visto il vento che ancora soffiava dall’Europa e dal mondo, “Renzi vs tutti” e poi, attraverso un rapido ma parzialissimo cambio di strategia, di nuovo lo schema, urlato ma mai comprovato, “nuovo vs. vecchio”, nel tentativo – non sappiamo ancora se vano, ed è questo che scopriremo all’esito della consultazione – di salvare comunque il salvabile: se dovesse vincere il NO, salvare comunque il soldato Renzi!

Eppure, riteniamo che non sia certo più questa l’idea, presunta e banale, che salverà la politica, almeno nel nostro paese. C’è un tempo per ogni cosa. Ed è giunto il tempo, l’ora, qui da noi, di pensare finalmente a qualcos’altro, che finalmente abbia un’identità e soprattutto un finecomune. Da una comunità più piccola fino alla ri-costruzione di una comunità sempre più vasta.

  Angelo Giubileo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.