De Luca, contro di me ‘crociata del totano arrostito’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
de-luca-auto-strada“La politica ti deprime, ed io con una battuta avevo detto al sindaco di Agropoli di offrire una frittura di pesce ai suoi cittadini. Da lí é partita la crociata del totano arrostito. Sindaco di Pomigliano, offri un giro di pizza ai pomiglianesi” ha detto il governatore campano, Vincenzo de Luca, intervenendo ad un dibattito sul referendum e ritornando sulla polemica che lo vede protagonista. “La priorità è psichiatrica, riapriamo i manicomi perché l’Italia è piena di pazzi furiosi”. “Ti sei dimenticato che é il giubileo della misericordia quest’anno, e hai fatto delle osservazioni sul Pd. Non sei stato misericordioso. E la cosa amara per me è che non posso darti torto”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale campana, Vincenzo de Luca, rivolgendosi al sindaco di centrodestra di Pomigliano d’Arco, Lello Russo, il quale aveva sottolineato, nel corso di un dibattito per il sì al prossimo referendum costituzionale, che il Partito Democratico deve allontanare “i personaggi che lo hanno ridotto al 15%”.




Russo ha anche ricordato le scuse di De Luca per le parole sulla Bindi. “Ma lei – ha detto la fascia tricolore – non ha chiesto scusa quando il presidente de Luca é stato prosciolto. Né ha chiesto scusa per aver detto che la camorra é insita nel dna dei napoletani”. “Avremo modo di riprendere il cammino come dicono le scritture – gli ha fatto eco De Luca – ed il riconoscimento dell’errore é l’inizio della salvezza. Vedi come sono evangelico io?”. Una decina di disoccupati e attivisti dei centri sociali ha contestato il governatore della Campania, Vincenzo de Luca, all’esterno del cinema gloria di Pomigliano d’Arco, dove il presidente stava parlando ad una folta platea per convincerli a votare si al prossimo referendum. “Basta un sì e doje fritture. Don Vincenzo Gomorra3” hanno scritto i manifestanti su uno striscione, mentre su un altro hanno sottolineato “voto di scambio. Arrestate de Luca”. Il gruppetto di persone ha poi sfilato per alcune strade cittadine scortato dalle forze dell’ordine che hanno formato un cordone per evitare che i manifestanti entrassero nel teatro.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Ma questo giullare di corte ha una faccia di corno incredibile. Ha fatto uno sproloquio incredibile dando sfoggio a tutto il suo talento malefico e poi dice che non è vero. Ma era una voce imitata? Vedrai dopo il 4 Dicembre la crociata che partirà ed il totano vedrai dove te lo metteremo a te ed al tuo amichetto di merende Renzi.
    IoDicoNO

  2. X Gianni:.Che ci vuoi fare in quelle parti dove contestano De Luca per non essere un loro concittadino, anzi un loro connazionale visto che.li si.sentono un popolo una nazione come Israele, la maleducazione l’ammunia l’insulto è il loro pane quotidiano, poi si offendono se li definisce persone poco.educate, scatta il vittimismo, lo scrittore dall’America ecc.

  3. La Bindi non aveva alcun motivo di scusarsi: doveva compilare una lista secondo parametri oggettivi e De Luca faceva parte di quella lista. E’ stata anche molto in gamba e onesta perché De Luca almeno teoricamente è un collega di partito.

  4. De Luca è un’altra Patreterno in terra! Punto,bisogna solo venerarlo per le cazzate che dice e poi chiede scusa!

  5. Non ti viene il dubbio che quella che tu definisci maleducazione sia invece solo una manifestazione di spirito critico nei confronti di un politico che non tollera il confronto dialettico e che ormai sta salendo alle cronache nazionali unicamente per atteggiamenti clientelari ed un linguaggio offensivo, se non volgare.
    Nell’immaginario collettivo a nord del Garigliano si sta consolidando l’immagine stereotipata di un governatore del sud che vive di accordi sotto banco e di sparate demagogiche.
    Probabilmente a Salerno anni di asservimento intellettuale hanno eliminato qualsivoglia spirito critico.
    Tutto questo in cambio di quattro luci.
    Saluti

  6. Ammazza e come rosicate ah ah ah
    ma tanto che vi fa rodere De Luca ? dai dai un po di spirito….avete sopportato tanti anni Caldoro Rastrelli, Bocchino ora continuate…stavolta però potete anche manifestare il dissenso e continuare a rodere apertamente. De Luca hai i voti e la fiducia del 51% dei campani…il resto sono chiacchiere. Ciao rosiconi…continuate continuate che è bello sentirvi rosicare ah ah ah

    p.s: la lista obiettiva ed oggettiva della Bindi NON doveva includere le sentenze di I grado non definitive….una condanna in I grado non è una condanna definitiva, almeno su questo siamo d’accordo e nel regolamento c’era scritto….comunque anche sta Signorina l’abbiamo sistemata ah ah ah
    Ciao

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.