Voto e clan, Aliberti su Facebook «Estraneo ai fatti, ma mi dimetto»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
sindaco_scafati_alibertiIl sindaco di Scafati Pasquale Aliberti annuncia su Facebook le sue dimissioni, dopo la decisione del Riesame, che ne ha disposto l’arresto. «Dopo aver preso atto della decisione del Tribunale del Riesame – scrive Aliberti – pur ribadendo la mia completa estraneità rispetto ai fatti che mi vengono contestati, ritengo doveroso, per correttezza e rispetto delle istituzioni e nell’interesse della città e dei cittadini tutti, fare un passo indietro e lasciare ogni impegno politico, per cui presento le mie irrevocabili dimissioni dalla carica di sindaco. Grazie a tutti per l’affetto e la vicinanza umana di questi giorni». Scattano ora i 20 giorni previsti dalla legge per confermare le dimissioni annunciate sul social network.

IL PROCURATORE LEMBO SU SCAFATI. In mattinata il procuratore della Repubblica di Salerno Corrado Lembo, interpellato sulla vicenda Scafati  a margine della conferenza stampa di presentazione del Concerto per gli auguri di Natale, ha dichiarato:  «Non commento le decisioni dei giudici, le rispetto e le applicheremo quando sarà il momento»

LE ACCUSE. Il Tribunale del Riesame di Salerno ha disposto, infatti, la custodia cautelare in carcere per il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, accusato di violazione della legge elettorale, con l’aggravante del metodo mafioso, in occasione delle elezioni amministrative del 2013, e di voto di scambio politico-mafioso, in occasione delle elezioni regionali del 2015.

Roscia: Queste dimissioni sono una ferita atroce per la democrazia. Pasquale Aliberti è stato ed è un grande Sindaco: non solo innocente – perchè così è in uno Stato di diritto – ma certamente un uomo autenticamente innamorato della sua città e dei suoi cittadini, un Politico che ha fatto tantissimo per Scafati, un uomo di grande passione che ha subito grandi tradimenti.

Pasquale Aliberti è una persona lineare: sono certo che tutto verrà risolto presto e che non farà mancare il suo forte contributo alla Politica, come sempre pulita e perbene.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Peccato! Un grande sindaco… un grande uomo. Ormai le persone perbene vengono estromesse dai giochi con guerre politiche di cui vanno ghiotti gli scoop sensazionalistici. Voto di scambio? Non credo abbia mai costretto nessun cittadino nel giorno del voto. Chiedere il voto ai propri elettori è normale amministrazione. Nel giorno delle elezioni sarà poi il cittadino a esprimere in maniera trasparente il suo voto, sulla base dei risultati ottenuti e non solo delle promesse elettorali. Trovo più naturale che un politico chieda i voti ai suoi cittadini, anziché eleggere un governo tecnico delle banche o un presidente del consiglio senza andare alle urne. Il sindaco di Scafati è una persona perbene, e l’unico modo per strappargli la poltrona è rimasto quello di diffamarlo. Se si andasse nuovamente alle urne, sarebbe eletto all’unanimità… e a qualcuno potrebbe non far piacere. Mi dispiace davvero se va via.

  2. Mi dispiace tanto per la mia città natale vivo a Roma da diversi anni ma credo che forse quello che è successo servirà a far crescere la città ed o cittadini che merita un amministrazione che possa governare in maniera libera da vincoli pregiudizi e soprattutto infiltrazioni malavitosi. Mentre per quanto riguarda il Sindaco ogni volta che sono ritornato a Scafati l’ho trovata sempre diversa trasformata e migliorata. Credo è né sono certo che negli ultimi 40 anni sia stato l’unico Sindaco ad aver fatto qualcosa di importante per la citta ed i cittadini. Se è innocente e glielo auguro avrà tutto il tempo per dimostrarlo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.