Sannino a Fabiani: Direttore, non me la sento, troppo accanimento su di me

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
ascoli_salernitana_25_sannino_fabiani“A Salerno non avete visto mai il calcio….” la frase che fa cadere l’indifendibile Sannino e pronunciata a caldo dopo il pari con la Pro Vercelli. E’ stata una giornata complessa fino alle dimissioni del mister. La rabbia di Sannino alimentata dalle critiche al triplice fischio finale. Alcuni tifosi in tribuna si rivolgono verso il mister e lo invitano ad andare via. L’allenatore (squalificato) aveva assistito alla partita dalla tribuna stampa dando indicazioni via telefono alla panchina. Urla, imprecazioni, rabbia. A fine gara gli animi si accendono. Sannino prima discute animatamente con qualche tifoso sotto i box della tribuna stampa (rei di aver cambiato repentinamente idea, dagli applausi dell’intervallo ai fischi del 94’) poi infervorato tra steward e giornalisti che lo attendono fuori dal box sbotta: «dovevamo vincere 10-0, avete rotto i…, a Salerno non avete mai visto calcio».




La frase che accende la tifoseria. Per tutta la mattina i social sono inondati di accuse e critiche all’indirizzo del trainer di Ottaviano. La toppa è peggiore del buco. ‘Il mister è stato male interpretato, voleva dire altro ecc ecc’. Il caso è ingovernabile e Sannino diventa indifendibile. Sale la tensione fino alle 23 quando squilla il telefono di Fabiani come racconta La Città oggi in edicola: «Direttore c’ho pensato e ripensato: qui non ci sono più le condizioni. Troppo accanimento si di me, presento le dimissioni».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Peccato da un lato, ma se sei un mister che hai allenato, e forse non al sud o non ricordo ma soprattutto a Salerno, le critiche sono come l’amore che si può dare ad un giocatore o ad uno stesso allenatore.
    Io non voglio credere che il mister ha mollato per le critiche, perché se queste fossero le vere motivazioni allora forse è meglio così cmq SEMPRE FORZA MAGICA SALERNITANA

  2. Ora o mai più!! Affidiamo la squadra a Eziolino Capuano..il gladiatore porterebbe grinta e attaccamento alla maglia stimolando i calciatori a dare il massimo…sono certo che con lui i play off li raggiungeremmo!!! I veri tifosi vogliono soltanto lui alla guida della salernitana!!! Coroniamo il sogno suo e della salerno bene!!!

  3. Ora si prenda uno normale, capace, che abbia un minimo di dimestichezza con il calcio e sia EDUCATO; uno che sappia parlare senza offendere ogni 2 secondi ….quindi iniziamo a scartare il nano… ce ne sono in giro.

  4. Capuano susciterebbe interesse attorno alla Salernitana, ed è simpatico. Diamogli una possibilità, dopo tutti questi allenatori del nord in giacca e cravatta che hanno fallito a Salerno…

  5. ABBIAMO PERSO UN GRANDE ALLENATORE,DOVEVANO ARIVARE SOLTANTO I GOAL,ILGIOCO SI STAVA INIZIANDO A VEDERE PECCATO BISOGNAVA AVERE SOLTATO UN PO’ DI PAZIENZA,IL PROBLEMA FABIANI LO VOLETE CAPIRE O NO, VEDENDO LA PARTITA CON LA PRO VE RCELLI AVETE NOTATO QUEI FINTI CRAMPI? DI ALCUNI GIOCATORI? MEDITATE. POI X ALFONSO,SE PRENDONO CAPUANO RETROCEDIAMO VELOCEMENTE, IL PROSSIMO ALLENATORE E GREGUCCI SCUDERIA FABIANI/ MOGGI.

  6. state messi bene. “le critiche sono come l’amore che si può dare ad un giocatore o ad uno stesso allenatore”, “Affidiamo la squadra a Eziolino Capuano”……ha ragione sannino, di calcio a salerno non capite una mazza. Lega Pro subito!

  7. MA PERCHE’ A SALERNO PENSATE DAVVERO DI CAPIRE DI CALCIO SERIO…?SE CAPIVATE NON STAVATE TRA B E C DA SEMPRE,VI TENEVATE ALL’EPOCA ALIBERTI E NON AVEVATE LOTITO E NON ACCETTAVATE SANNINO A INIZIO STAGIONE!UNA BUONA REALTA’ DI PROVINCIA E UNA SANA SERIE B…..E LE COSE ANDRANNO MEGLIO DI ADESSO E DEL PASSATO!

  8. Per bisogna prendere un allenatore che metta Rosina dietro le punte Coda e Donnarumma; altrimenti decidere di vendere Rosina e prendere chi volete, basti che non arrivi un’altro scenziato che faccia giocare Rosina sempre e cmq, sostutuisca Donnarumma sempre e cmq, non faccia giocare mai Zito che ci mette il cuore, schieri sempre a terzino Perico e Tuia e mai Laverone, ecc….

  9. Capuano ha firmato 2 gg fa col Modena…. peccato!
    Cmq non si può lasciare la panchina perché Criticato, questa cosa a Sannino non la perdono, dall’altra parte però c’è da dire che in italia dove non si dimette mai nessuno va dato onore al mister.

  10. Un allenatore esperto come Sannino che non regge le pressioni della piazza, non la bevo tanto facilmente, forse i problemi maggiori erano nello spogliatoio. Comunque l’episodio riflette una latitanza, non da oggi, della societa’. La scelta di Bollini, gia’ a libro paga della lazio, evidenzia una non volonta’ di programmare niente di serio, anzi da’ l’idea di una punizione.
    Detto cio’, un buon lavoro al nuovo mister per il bene supremo della ns squadra.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.