I fatti del giorno: giovedì 1° dicembre 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
rassegna fatti del giornoREFERENDUM: RENZI INCASSA SI’ DI ROMANO PRODI, PADRE ULIVO
D’ALEMA, RENZI CAPO CASTA. BERLUSCONI, RISCHI PER DEMOCRAZIA

A quattro giorni dal referendum, Matteo Renzi incassa il si’ di
Romano Prodi, padre fondatore dell’Ulivo, che ritiene
”doveroso” rendere noto il suo voto favorevole alla riforma,
piu’ che per il merito, per la sua ”storia personale” e per
”le possibili conseguenze sull’esterno”. Renzi vede nel si’
dell’ex premier il riconoscimento ”di un’esigenza per il
paese”. Il sostegno spiazza Pier Luigi Bersani e Massimo
D’Alema. ”E’ il capo della casta lui, noi siamo tutti ex”,
dice D’Alema di Renzi. Intanto Silvio Berlusconi, piu’ che dei
mercati, sembra preoccupato per i ”rischi per la democrazia”
in caso la riforma passasse. ”E’ meglio andare in un altro
paese”, lancia l’allarme il Cavaliere.
—.

RAGGIUNTA INTESA CHE SBLOCCA CONTRATTAZIONE PUBBLICO IMPIEGO
ACCORDO PER 85 EURO A MESE, FIRMANO CGIL, CISL E UIL

Raggiunta l’intesa che sblocca, dopo sette anni, la
contrattazione per 3,3 milioni di dipendenti della pubblica
amministrazione. Con il governo firmano Cgil, Cisl e Uil.
L’accordo mette sul piatto 85 euro al mese, per un impegno
complessivo di 5 miliardi di euro a regime. L’aumento, chiarisce
la ministra Madia, e’ ”medio” perche’ andra’ poi graduato sui
diversi livelli di reddito, con ”una maggiore attenzione e un
maggiore sostegno ai redditi bassi”. L’obiettivo dichiarato
dell’intesa e’ infatti ”ridurre la forbice” retributiva.
—.

TRUMP, LASCERO’ AFFARI PER NON AVERE CONFLITTI INTERESSE
A GUIDA ECONOMIA EX BANCHIERI STEVEN MNUCHIN E WILBUR ROSS

Donald Trump annuncia via twitter che lascera’ il suo impero per
non avere conflitti di interesse quando assumera’ la presidenza.
Intanto continua a completare la sua squadra nominando alla
guida dell’economia due ex banchieri milionari: Steven Mnuchin,
53 anni, ex dirigente di Goldman Sachs e produttore
cinematografico di Hollywood, e Wilbur Ross, 70 anni, un magnate
come lui, a lungo democratico. Entrambi senza esperienza di
governo, ma pronti a realizzare l’agenda economica di Trump, a
partire dalle riforme fiscali e commerciali. Restano due caselle
chiave da sistemare, il Pentagono e soprattutto il dipartimento
di Stato. Il candidato principale a guidare la diplomazia Usa
sembra restare Mitt Romney, fortemente avversato pero’ dai
fedelissimi del tycoon.
—.

SISMA ITALIA CENTRALE, UE PROPONE FINANZIARE RICOSTRUZIONE
ENTRO PROSSIMA SETTIMANA PRIMA TRANCHE AIUTI 30 MILIONI

Sui territori dell’Italia centrale distrutti dal terremoto
arriva la solidarieta’ di Bruxelles. La Commissione europea
annuncia l’erogazione entro la prossima settimana di una prima
tranche di aiuti per un ammontare di 30 milioni di euro dal
Fondo di solidarieta’ Ue (Fsue). Ma l’esecutivo comunitario ha
proposto anche di modificare il regolamento relativo alla
politica di coesione per il periodo 2014-2020 e di introdurre la
possibilita’ di finanziare totalmente le operazioni di
ricostruzione, compreso il restauro del patrimonio culturale,
attraverso il Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr).
—.

MORTI OSPEDALE SARONNO, INCHIESTA DESTINATA AD ALLARGARSI
SI INDAGA SU TUTTI CASI TRATTATI DA CAZZANIGA IN OSPEDALE

Un’inchiesta destinata a non chiudersi in fretta quella che ha
portato all’arresto del medico anestesista Leonardo Cazzaniga,
accusato di aver ucciso con un cocktail di farmaci quattro
anziani pazienti arrivati nel Pronto Soccorso di Saronno dove
lavorava. Si indaga su tutti i casi trattati da Cazzaniga in
ospedale. I carabinieri hanno sequestrato decine e decine di
cartelle cliniche su cui sono in corso verifiche. Si vuole
stabilire se e quali siano stati i casi sottoposti al
”protocollo Cazzaniga”.
—.

AEREO CHAPECOENSE, FORSE MANCANZA CARBURANTE CAUSA SCHIANTO
LO DIMOSTREREBBE CONVERSAZIONE TRA PILOTA E TORRE CONTROLLO

Mentre il Brasile e’ in lutto per lo schianto dell’aereo della
Chapecoense, la registrazione di una conversazione tra il pilota
e la torre di controllo dell’aeroporto di Medellin dimostrerebbe
che a far schiantare l’aereo non e’ stata un’avaria elettrica ma
la mancanza di carburante nei serbatoi. Il vice presidente della
Chapecoense, Ivan Tozzo, ha offerto lo stadio per celebrare i
funerali delle vittime brasiliane, che dovrebbero far ritorno in
patria domani a bordo di aerei dell’aeronautica militare. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.