Vertenza Sale Bingo di Salerno: trovato l’accordo, nessun licenziamento

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
sala-bingo-protesta-3Trovata l’intesa e lavoratori salvi. E’ stato sottoscritto ieri, nel corso di una riunione a Roma, l’accordo tra la Operbingo e la Cisal Terziario per quel che concerne i lavoratori delle sale bingo salernitane di Pastena e Fratte. Nessun licenziamento, dunque, per i dipendenti che – per mesi – hanno dovuto convivere con il timore di perdere il lavoro a causa della decisione dell’azienda, alla luce di alcune difficoltà di carattere economico-finanziario, di chiudere i battenti delle due strutture con sede a Salerno. Circostanza che, grazie alla battaglia dei lavoratori stessi e del sindacato, non si verificherà.

Per quanto riguarda le unità produttive di Salerno, le parti hanno concordato che il loro mantenimento sia subordinato alla riduzione del 25% delle ore lavorate sulle due salernitane, con l’unificazione dei turni di lavoro. La riduzione oraria avrà 36 mesi di validità a far data dal prossimo 1 febbraio 2017. Via libera anche agli incentivi all’esodo con i dipendenti che dovranno comunicare la propria volontà di usufruire di questo provvedimento entro il prossimo 18 dicembre.




L’azienda, a tal proposito, erogherà fino a 11 mensilità lorde a cui si aggiungeranno anche altri 4mila euro per coloro che comunicheranno la mancata opposizione al licenziamento. Inoltre, per ogni figlio a carico verranno riconosciuti altri 1.000 euro. Cambiano anche mansioni e livelli; cambiamento a cui società e sindacato hanno ritenuto opportuno far fronte con un importo economico a titolo di superminimo non assorbibile che vada a compensare le riduzioni derivanti dai nuovi inquadramenti aziendali. Le parti hanno già fissato un prossimo incontro per il 23 dicembre mentre entro la fine del mese di febbraio 2017 si terrà una riunione per tracciare un primo bilancio dei provvedimenti adottati.

Soddisfatto il Segretario Regionale della Cisal Terziario Giovanni Giudice che, fin da subito, si è schierato al fianco dei lavoratori delle sale bingo di Salerno: «I licenziamenti sono stati finalmente scongiurati, con la chiusura, dopo mesi di lotta, di un accordo quadro con la società. Valutiamo positivamente – ha proseguito Giudice – il raggiungimento dell’accordo ma non possiamo non rimarcare che ancora una volta, nelle ristrutturazione aziendali, pagano sempre i più deboli».

Un ruolo chiave è stato svolto anche dai lavoratori: «Un plauso va certamente ai lavoratori – ha sottolineato il Segretario della Cisal Terziario – che hanno deciso di rinunciare ad una parte del salario per garantire all’azienda di rimanere su piazza. L’accordo dovrà dunque servire a rilanciare la società dal punto di vista economico, con la speranza che, da qui ai prossimi 3 anni, la situazione torni quella di prima e che i lavoratori non siano chiamati a ulteriori sacrifici».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.