Salerno: primo giorno di apertura e il traffico va in tilt, disagi anche sul raccordo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
traffico-centro-commercialeNel primo giorno di apertura il traffico da e per il neo centro commerciale Le Cotoniere è subito impazzito. Auto in fila e quartiere Fratte paralizzato. Disagi anche in tangenziale e sul raccordo Salerno – Avellino. Lunghe code già da questa mattina in via Wenner nell’area di confine con Pellezzano e nel tratto da Acquamela a Cologna estese in via De Greci per raggiungere l’ingresso del parcheggio del centro commerciale.




Una situazione che misurata al primo giorno di apertura fa temere disagi e code soprattutto per i prossimi giorni in modo particolare per la prossima festività dell’immacolata ed il week end che si innestano anche al flusso dei visitatori per luci d’artista. L’apertura de Le Cotoniere, intanto, non è stata scevra di polemiche, dato che proprio il centro commerciale è al centro delle critiche da parte degli ambientalisti per il potenziale inquinamento atmosferico dato dalle centinaia di auto e veicoli previste in transito ogni giorno. Lo stesso centro commerciale ritenuto responsabile, secondo teorie dei lavoratori delle Fonderie Pisano, dell’accanimento contro lo stabilimento di via dei Greci, poiché ritenuto scomodo a causa della sua scarsa appetibilità e quindi da sacrificare.

Mesi fa fu lo stesso Lettieri a dichiarare che le Pisano non potevano più rimanere lì in quanto l’area stava subendo da decenni la forte urbanizzazione che ne ha poi fatto decretare il cambio di destinazione d’uso nel 2006 dal Comune stesso. Ci vanno più cauti invece i membri del comitato “Salute e vita”: «Per il momento vedremo cosa accade ed in seguito decideremo – ha affermato il portavoce Lorenzo Forte – Siamo preoccupati per l’impatto che il centro commerciale può avere sulla viabilità e sull’inquinamento, ma sappiamo anche che vi è un indubbio progetto di riqualificazione dell’area insieme ad altri accorgimenti di valore. Monitoreremo il traffico e valuteremo quanto il nuovo flusso di auto potrà incidere su un asse via.

Foto tvoggisalerno

 

Pasquale Bisogno sulla pagina facebook figli delle chiancarelle pubblica la foto di questa sera del traffico in via dei Greci (da notare sullo sfondo le auto bloccate)

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. In onesta`mi chiedo come sia possibile che la Guardia di Finanza nn riesca a notare che sono sempre gli stessi negozi a ripetersi nei centri commerciali e nella citta`di Salerno.Ma qualcuno dei Vertici riesce a porsi le stesse domande che si pongono passanti,studenti,muratori,anziani,anziani,anziani analfabeti?Riuscite a rispondere ad una semplice domanda su come mai sno sempre gli stessi ad aprire ovunque?Io rifletterei anche sulla Gestione di autostrade Italia..e sui grandi gruppi insediati in Italia.E’ semplice da percepire ma guarda caso ci arrivo solo io e quelli come me.Ma che fate ragazzi?Li famo o nn li famo due conticini?

  2. e ora quei 4 pezzenti di abusivi condonati che faranno?….andranno in giro con il loro caporione a portare i lumini per protestare contro Lettieri….?? continueranno a dire no…no…no…. A’ cart’e’ musica ‘mmano e’ pulizzastivale !!

  3. Ci voleva il centro commerciale “Le Cotoniere” per far chiudere le fonderie Pisano … altrimenti hai voglia a mandare gente in ospedale per i prossimi 50 anni….

  4. come quando aprì il maximall e altri via discorrendo. poi finito il boom si calmano le acque e…. le file. Aspetto tempi tranquilli per farmi una capatina, di certo non mi metto nel traffico per due ore.

  5. le pm10 delle auto inquinano peggio delle fonderie…ma tu sei contento…hai vinto…cosa non si sa (o forse si….il m d’oro)

  6. Oltre l’inquinamento, metteteci anche i disagi, per chi viaggia in quei fatiscenti e rari autobus….dalle 19.00 dal bivio per antessano non è passato un autobus, in compenso ne sono saliti quattro. Indegni, voi e chi vi ha votato

  7. Caro forte lorenzo come potrai mai dire che il centro .e inquina a causa del traffico dato che devi baciare il culo a liettieri e de luca se le fonderie sono sotto sequestro. Cosa farai qd le centraline dell arpac segnaleranno un elevata presenza di polveri sottili andrai a sabbotare le centraline. Abbi la decenza di tacere. Ambientalisti dei miei coglioni.

  8. Ma come si puo’ paragonare il traffico con l’impatto ambientale delle fonderie?Ma siete matti?

  9. Caro signor bocca pulita, considerando il commento..Il sognor Pisano per circa 50 anni ha fuso merda e basta leggere le motivazioni del sequestro per averne testimonianza,ma nonostante tutto c’è chi ancora ha il coraggio ancora di parlarmi di provvedimento ingiusto.La vera ingiustizia è una sola,lui e tutti quelli che materialmente hanno partecipato a tale scempio sono ancora a piede libero,inn qualsiasi altra parte del pianeta dopo quanto scoperto starebbero già da un pezzo in vacanza in un bel monolocale con sbarre e senza possibilità di uscire

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.