E’ tornato l’imbuto di Fratte, 8 chilometri di coda per raggiungere le Cotoniere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
centro-commerciale-cotoniere-2Nuova giornata infernale a Fratte e all’ingresso della Valle dell’Irno. Il sistema di viabilità è andato in tilt. Ieri si sono registrati fino ad 8 chilometri di coda.  Una situazione esplosiva a cui nessuno sembra voler o poter porre rimedio. Fratte è diventato l’imbuto di una decina di anni fa come ricorda il quotidiano La Città oggi in edicola.  Complici la novità e le promozioni, soprattutto quelle relative all’elettronica, il centro commerciale è stato preso letteralmente d’assalto, in particolar modo nel tardo pomeriggio e in serata.




Per percorrere solo pochi chilometri molti automobilisti hanno impiegato oltre un’ora e mezza, diventando prigionieri degli incolonnamenti sulla Salerno-Avellino e sulla statale dei Principati con ripercussioni sulla Tangenziale di Salerno con code dalla zona industriale (direzione Fratte) ed in via Irno, completamente paralizzata. Sul centro commerciale Le Cotoniere dice la sua anche l’ex leader della Cgil Salerno Fausto Morrone dalle colonne di Le Cronache: «Oltre i privilegi che contestavamo con la variante – afferma  l’ex consigliere comunale – avevamo dubbi legati alla viabilità. Questo centro commerciale sorge in un’area inadeguata a sopportare questi flussi di traffico. Ed infatti abbiamo assistito già ad enormi disagi. Naturalmente spero che tutto ciò sia stato compiuto senza scopi prettamente speculativi e che il tutto venga fatto rispettando le regole».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. siamo tornati indietro di dieci anni quando fratte era un incubo….ora mi domando, ma un amministratore/governo che risolve il problema spendendo soldi pubblici e dopo dieci anni lo ricrea come possiamo catalogarlo?

  2. basta scegliere l’orario giusto,io sono andato alle due di pomeriggio e non ho trovato traffico

  3. …… pensa se tutti andassero alle due di pomeriggio!!!!!!! Ma che dici caro ibrahimovic? Quella zona era stata decongestionata spendendo tanti soldi pubblici, poi è nata l’esigenza del genio duce di compiacere il compare Lettieri, ed allora che si fa? Una bella variante al PUC, approvata in giunta ed in consiglio dai tanti somari suoi seguaci e la zona diventa nuovamente impraticabile! Ma vi rendete conto dei guai che il duce ha combinato in questa città o avete ancora il prosciutto sugli occhi?

  4. Per tutti i fenomeni che proferiscono quella frase beota :”ha fatto tanto per Salerno….”. Questo é solo l’ultimo successo del Ventennio deluchiano, ora sorbitevelo, come il cessent sulla spiaggia di S. Teresa e tutte le sue altre megalomanìe….
    Nell’attesa che apra l’incompiuta di sempre giá inaugurata molte volte per finta : la cittadella giudiziaria..

  5. degna dei peggiori palazzinari e speculatori… “regalo” di De Luca al suo caro amico e sostenitore Lettieri … non esistono limiti di distanza dall’ Irno .. ne paesaggistica che tenga .. con indici volumetrici da galera… strada praticamente bloccata.
    Grazie del fantastico regalo di Natale… con Luci d’Artista.. la città è praticamente immobilizzata… siamo ai limiti del sequestro di persona.

  6. Dove sono i comitati che hanno bloccato la costruzione del Crescent?Dove sono i comitati che hanno fatto chiudere la storica Fonderia lasciando in mezzo alla strada centinaia di lavoratori?Questo Centro Commerciale per dove è posizionato è una follia.Caos che ha costretto tanti a non poter uscire di casa,inquinamento pazzesco per i tubi di scarico delle auto,impossibilità a poter gestire un eventuale piano traffico ( La strada è solo quella è non si può inventare l’impossibile).Ripeto..Dove sono i comitati,i verdi..

  7. Secondo me INQUINANO molto più queste migliaia di auto che le mitiche FONDERIE PISANO. Poi nelle fonderie lavoravano solo famiglie di salernitani,nella LE COTONIERE ,si sono adagiati molti forestieri di Napoli,Caserta,ecc..,seguaci fedeli di de Luca (che ricordo essere il presidente della regione,e che per riuscirvi ha dovuto per forza promettere lavoro e altro).Salernitani PECORE

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.