I fatti del giorno: giovedì 8 dicembre 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
rassegna fatti del giornoPREMIER SI DIMETTE, ‘VOTO DOPO CONSULTA, O GOVERNO DI TUTTI’
CRISI APERTA, CONSULTAZIONI AL VIA, SI CHIUDE SABATO

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella inizierà questo
pomeriggio le consultazioni con le alte cariche dello Stato e i
gruppi parlamentari dopo la formalizzazione delle dimissioni di
Matteo Renzi, con l’obiettivo di trovare una soluzione entro
sabato. “Elezioni subito dopo la Consulta con l’Italicum
modificato dalla Corte, o un governo di tutti”, l’auspicio
dell’ex premier, che chiama i partiti alla responsabilità. La
crisi di governo è aperta. I media internazionali temono un
“futuro incerto”. Salvini e Cinquestelle insistono, “elezioni
subito”.
—.

MOODY’S CONFERMA RATING MA OUTLOOK ITALIA NEGATIVO
CONFERMA RATING, RIFORME LENTE, PESA ANCHE VITTORIA NO

Intanto l’incertezza legata all’esito del referendum porta
Moody’s a tagliare le prospettive per l’Italia, portando
l’outlook da ‘stabile’ a ‘negativo’, mentre il rating per ora
resta confermato a Baa2. Le preoccupazioni dell’agenzia
riguardano anche la stagnazione dell’economia e i rischi legati
al sistema bancario.
—.

BCE PRONTA AD ALLUNGARE IL QE, MERCATI EUFORICI IN RIALZO
CDA MPS CHIEDE PROROGA A BCE FINO A 20 GENNAIO PER AUMENTO

La disponibilità di Eurotower a prolungare gli acquisti di bond
oltre il mese di marzo spinge i listini di borsa: dopo il rialzo
del 2,1% di Piazza Affari, Wall Street chiude ai massimi,
stimolata anche dall’attesa delle decisioni della Fed. Tokyo
conferma il trend, mettendo a segno in apertura poco meno di un
1%. A poche ore dalla riunione del board Bce a Francoforte, Mps
ha chiesto alla Bce una proroga fino a gennaio per l’aumento di
capitale da 5 miliardi che avrebbe dovuto concludere a dicembre,
in attesa di un nuovo governo e di conoscere il destino del
decreto salva-banche.
—.

UNICREDIT: VERSO ACCORDO PER CESSIONE PEKAO A PZU
STAMPA ANTICIPA FIRMA VENDITA, ANNUNCIO QUESTA MATTINA

Unicredit sta per chiudere la vendita di Bank Pekao al gruppo
assicurativo polacco Pzu e al fondo statale Pfr. Secondo
indiscrezioni, l’operazione sarà annunciata questa mattina. Pzu
e il fondo Pfr non hanno commentato le anticipazioni, come
l’istituto italiano. Su Pekao i rumors si rincorrono da diverso
tempo. Già ad inizio settembre si indicava la possibilità di
colloqui. Poi a metà ottobre, sia la banca di Piazza Gae
Aulenti, sia il gruppo polacco sono usciti allo scoperto
confermando le trattative.
—.

TIME, DONALD TRUMP PERSONA DELL’ANNO. LUI: ‘È UN ONORE’
NUOVI MINISTRI: UN MARINE AGLI INTERNI, N.1 WRESTLING A PMI

Donald Trump è stato scelto come persona dell’anno dalla rivista
Time che lo designa ‘presidente degli Stati divisi d’America’.
‘E’ un grande onore’, ha detto il presidente eletto. Battuta,
come l’8 novembre, la rivale Hillary Clinton. Intanto si fanno
strada nuovi ministri: il generale dei marine John Kelly
andrebbe agli Interni, mentre alle Piccole imprese andrà l’ex
n.1 del wrestling mondiale, Linda MxMahon.
—.

SIRIA: USA E PARTNER OCCIDENTALI, SUBITO TREGUA AD ALEPPO
DE MISTURA A NY PER INCONTRARE TRUMP, OGGI ALL’ONU

Stati Uniti, Gran Bretagna, Italia, Germania, Francia e Canada
chiedono un immediato cessate il fuoco a Aleppo e accusano la
Russia di ostacolare gli sforzi per fermare il bagno di sangue
nella città siriana. In un comunicato congiunto, i leader delle
sei potenze occidentali “condannano le azioni del regime siriano
e dei suoi alleati stranieri, soprattutto la Russia, che
ostacolano gli aiuti umanitari” e aggiungono che l’Onu dovrebbe
indagare sulle segnalazioni di crimini di guerra. Al Consiglio
di sicurezza arriva oggi l’inviato speciale dell’Onu in Siria,
Staffan de Mistura, che conta poi di incontrare Trump.
—.

SUCCESSO PER MADAMA BUTTERFLY, 14 MINUTI DI APPLAUSI
ASSENTI AUTORITA’, PISAPIA A PROIEZIONE A SAN VITTORE

Grande successo di ‘Madama Butterfly’ alla Scala. A 112 anni dal
fiasco clamoroso alla prima del 1904, il pubblico di Milano ha
‘risarcito’ pienamente Giacomo Puccini accogliendo con 14 minuti
di applausi quella stessa versione dell’opera. Assenti, causa
crisi di governo, il presidente della Repubblica e le più alte
autorità. Lo spettacolo è stato proiettato in diretta nelle
carceri di Bollate e San Vittore, alla presenza, fra gli altri,
dell’ex sindaco di Milano Pisapia e del primo presidente della
Corte di Cassazione, Giovanni Canzio.
—.

CHAMPIONS, 2-0 A DINAMO ZAGABRIA, JUVE VINCE GIRONE
GOL DI HIGUAIN E RUGANI, SCONTRI FUORI DALLO STADIO

La Juventus ha battuto la Dinamo Zagabria per 2-0 nell’ultima
giornata del girone H di Champions League. Grazie alla vittoria
la Juventus finisce il gruppo al primo posto con 14 punti. Reti
di Higuain e Rugani. Tensione prima dell’incontro culminata in
scontri fuori dallo Stadium. Un gruppo di tifosi croati è stato
respinto con gli idranti. Il bilancio degli scontri è di tre
ultrà stranieri feriti, nessuno dei quali in gravi
condizioni. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.