La vittoria in trasferta che mancava e che dà morale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
frosinone-salernitana21Al Matusa la Salernitana è riuscita in un sol colpo a centrare il primo successo esterno stagionale, a regalare il primo sorriso ad Alberto Bollini ed a conquistare la vittoria numero 300 in Serie B. Alzi la mano chi, alla vigilia dell’impegno di Frosinone, avrebbe immaginato una prestazione del genere in casa della corazzata gialloblu che proprio tra le mura amiche aveva fatto vedere le cose migliori. Da sole, le assenze di Daniel Ciofani e Gori né l’infortunio dopo pochi minuti occorso a Cocco bastano per giustificare la prova negativa dei canarini. La Salernitana, diversamente da quanto dichiarato in sala stampa dal tecnico dei ciociari Marino, ha meritato la vittoria.




L’ha voluta, l’ha cercata, l’ha difesa con le unghie, l’ha legittimata col doppio vantaggio nel finale. I meriti? Vanno condivisi tra tutti. Anche con la vecchia gestione, perchè è innegabile che già con Sannino negli ultimi tempi la squadra granata si stava facendo puntualmente preferire agli avversari, ma poi non riusciva a sferrare il colpo del ko. Bollini in questi primi giorni della nuova avventura alla guida del team granata sta lavorando molto anche su questo aspetto strettamente mentale: il tecnico mantovano, che a Frosinone ha schierato i suoi col 4-3-3 per la seconda gara consecutiva, continua a ripetere ai suoi ragazzi che sono forti, che devono avere coraggio, che non devono giocare con la paura di sbagliare che in campo produce strafalcioni.

Il successo ottenuto al Matusa dovrà restituire innanzitutto autostima ad un gruppo che, invece, era sull’orlo di una crisi di nervi, un gruppo in cui diversi elementi cominciavano a sentirsi inutili (vedi Zito, Caccavallo e Laverone), un gruppo in cui tutti avranno un’opportunità. Non esistono titolari e riserve, non è una frase di circostanza quella su cui sta insistendo Bollini nelle sue interviste e ora sta ai giocatori recepire il messaggio. Che solo il mercato di riparazione ormai alle porte rischia di far naufragare, soprattutto se per qualcuno (vedi Donnarumma) le sirene tornano a risuonare con insistenza. Il trainer granata ha lanciato una scialuppa di salvataggio a tutti i componenti della rosa, ora bisognerà vedere chi ci salirà su e chi, invece, deciderà di trovare riparo altrove.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.