Rassegna stampa: i giornali salernitani in edicola giovedì 15 dicembre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
rassegna-stampa-salernoEcco i titoli delle prime pagine sui giornali La Città, Metropolis, Mattino e Le Cronache. Rassegna stampa a cura di Salernonotizie

 

 

 

 

 

 

logo la cittàSul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:

 

 

 

Scricchiola il Pd in Campania. Freno per De Luca. Il presidente di nuovo sotto inchiesta a Napoli. E il governo Gentiloni passa anche al Senato.

Ed ancora: Atto aziendale nel mirino. Ruggi senza chirurgia oncologica. Penalizzato il Fucito, Cava respira.

Emergenza freddo. I vagoni letto dismessi dalle Ferrovie faranno da ricoveri per i senzatetto

La foto notizia: La Procura «Richiudete le Fonderie». Fratte vive nella morsa del traffico. Presto un nuovo svincolo sul raccordo.

Di spalla: Il libro di Rossi. Responsabilità degli storici nella vita civile (di Giuseppe Cacciatore).

Architetti Under 40. Dal disegno al prototipo. Quando l’idea prende forma.

Taglio basso: Sport. Salernitana. Donnarumma è in partenza. La cessione è più vicina. Anche Lotito alla cena natalizia

La storia. Tre cavesi mettono paura al Napoli.

 

 

FOTO_SINGOLA_METROPOLISSul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

 

 

 

Stangata sugli orchi. Tre bambini violentati e filmati. Gli assistenti sociali scoprirono la casa dell’orrore. Quasi mezzo secolo di carcere per genitori delle vittime e amici.

Ed ancora: Salerno. L’inchiesta. Fine di un amore, ricatto hard sul web. Fidanzato nei guai

Salerno. Nuova denuncia. Dopo l’aggressione provano a dar fuoco all’automobile del Pr.

Di spalla: Regione. Un’altra bufera sul Governatore. De Luca indagato per istigazione al voto di scambio.

Nocera Inferiore. Summit negato. Sos all’ospedale. Tensione e litigi

Cava de’ Tirreni. Polizia morosa. Accuse di Galdi. Nuove invettive contro Servalli.

A centro pagina: Salerno. Fonderie in Cassazione. Riapertura delle Pisano, la Procura fa ricorso.

Ed ancora: Eboli. Estorsori in manette. Perseguitavano ragazza: presi.

I box in alto: Scafati. L’ex vicesindaco “cancella” Aliberti. Affondo di Cristoforo Salvati.

Scafati. Caos servizio civile. Esclusi all’attacco. “Contano solo le amicizie.

 

 

FOTO_SINGOLA_MATTINOSul quotidiano IL MATTINO in prima pagina troviamo:

 

 

 

Fonderie, la Procura non si arrende. Pm al lavoro sul ricorso contro il dissequestro: battaglia sulla tollerabilità degli odori nell’atmosfera. A Fratte prime prove di accensione dei forni, scatta subito la protesta: «L’aria è tornata irrespirabile»

Ed ancora: La delocalizzazione. Battipaglia dice no, accuse dalla Cgil: «Noi imbavagliati»

Di spalla: Le infrastrutture. Porto, il nodo accorpamento: sulla moratoria decide Gentiloni

A centro pagina: Abusi nella casa degli orrori maxi condanna per gli orchi. Vittime tre fratellini, mezzo secolo ai genitori e agli amici. Il padre violentava i figli minorenni e li «vendeva» ai suoi compagni. Lo choc a Montecorvino Rovella

La storia. «Michela, lasciata sola dopo la denuncia. La Regione la aiuterà»

La foto notizia: «Io e Massimo, indivisibili da dieci anni Ha un solo difetto: è troppo buono».

Di lato: L’istruzione. Così cambia la mappa delle scuole.

La sanità. Famiglie povere addio alle cure. Allarme salute

Taglio basso: La curiosità. Quando la trasparenza costa un euro. A fotocopia

I box in alto: La monografia. IL «CASO SALERNO» STUDIOSI A CONFRONTO

Il reading. MARAM, EMOZIONI AL LICEO DE SANCTIS.

Lo spettacolo. GIULIA AL DELLE ARTI «POSITANO NEL CUORE»

 

 

le cronacheSul giornale Le Cronache in prima pagina:

 

 

Frittura elettorale indagato De Luca. L’accusa è di istigazione al voto di scambio. Il Pm sente il portavoce sul caso dei fax. Si indaga anche sulla sanità: “Ci sono 400 laboratori, sono tanti voti”. E poi le visite ai centri. Il Governatore reagisce con una battuta: “Qui moriamo di avvisi di garanzia”. Sarà interrogato Alfieri.

Di spalla: Elezioni provinciali. Sfida tra Anastasiio e Sica. Napoli vuole garanzie dal Pd. Gregorio Fiscina in campo con Forza Italia. Servalli resta incerto. In dubbio la lista di Campania Libera.

A centro pagina: Ruggi, chiude oncologia ma si salva la breast unit. Cantonte: “Sarà autonoma”. Il primario Carmine Napolitano sarà retrocesso: eppure ha un curriculum di grande rispetto. Intanto a Neurochirurgia approda un nuovo responsabile: è il dottor Giuseppe Catapano che arriva dal Rummo di Benevento

Taglio basso: Castel San Giorgio. Una tavernetta nel garage: nei guai il dirigente Angelo Grimaldi.

L’orrore di Montecorvino Rovella. 13 anni al padre orco. 10 anni ai suoi amici. Violentava i suoi due figli e faceva partecipare altre due persone. Il Pm Penna fa condannare anche la mamma a 12 anni. Una sentenza esemplare, ora carcere senza sconti.

 

LE PRIME PAGINE IN FOTO

 

 

LE PRIME PAGINE IN VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.