Tentata concussione: chiuse indagini sul cardiochirurgo Enrico Coscioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
enrico_coscioniLa Procura di Napoli ha chiuso le indagini preliminari su Enrico Coscioni, il cardiochirurgo salernitano consulente in materia sanitaria del presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, accusato dagli inquirenti della Sezione reati contro la pubblica amministrazione di avere costretto alle dimissioni tre manager della sanità. I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza hanno notificato l’avviso di fine indagini al professionista, negli uffici napoletani della Regione, a Palazzo Santa Lucia.

Iniziate circa un anno fa, dopo la presentazione di un esposto da parte di una delle presunte vittime, le indagini hanno cercato di fare luce sulle pressioni che tre ex commissari avrebbero subìto per mano di Coscioni tra i mesi di settembre e dicembre del 2015.

Pressioni finalizzate ad ottenere le dimissioni dei manager. Si tratta di Salvatore Panaro (che ha presentato l’esposto con il quale sono iniziate le indagini), lo scorso novembre dimissionario dall’incarico all’Asl Napoli tre; Patrizia Caputo, ex commissario straordinario dell’ospedale Cardarelli, e Agnese Iovino, ex commissario straordinario dell’Asl Napoli due, che lo scorso 6 dicembre il Tribunale di Napoli ha sospeso per un anno dall’incarico di direttore sanitario perché tra il 2012 e il 2014 avrebbe fatto ottenere ad alcuni componenti la sua cerchia familiare incarichi professionali in violazione delle norme vigenti.

Di particolare interesse, per gli inquirenti, è risultato un documento sequestrato all’ex capo della segreteria politica di De Luca, Nello Mastursi, durante una perquisizioni, ritenuto riconducibile alle presunte pressioni sui tre ex commissari: un prospetto nel quale sono state annotate ipotesi di nomine nella sanità, alcune delle quali inerenti proprio le posizioni occupate dai tre ex manager, successivamente divenute effettive.

Fonte ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. E adesso bisogna darli un bel premio, visto che ha svolto con diligenza l’incarico.
    Vediamo cosa gli possiamo dare?
    Non so, il primariato di cardiochirurgia a Salerno?
    Ma si premiamolo!!!!!!!!!
    Evviva

  2. Per la cardiochirurgia di Salerno stanno già allestendo un nuovo reparto…avrà 1 posto letto…e un nuovo primario!!!

  3. chist’ è u prim. Chissà chi sarà u second? Speriamo che arrivamma Natale pe nu poco i frittur i pesce

  4. La procura di Napoli tra poco indagherà se stessa, quanti soldi buttati per vicende che finiscono nel nulla, oh ai grandi gufi che “godono ora” continuo a ripetere festeggiate ora in autunno e in inverno, perchè in primavera ci saranno raffiche di assoluzioni e archiviazioni, forse resterà solo l’alberello a Roma dalla Bambolina. Da Previti ci sono pure gli avvocati che parlano bene l’inglese, Giggino Di Maio fatti coraggio studia pure tu Giurisprudenza, un giorno anche tu potresti diventare sindaco di Roma…

  5. il reato ascritto non implica mancanze, omissioni o colpe dal punto di vista medico-sanitario, ma amministrativo, quindi fino a prova contraria resta un buon medico

  6. Certo che ci vuole uno stomaco a scrivere quello che affermi. E’ possibile che appartieni alla categoria medica che annovera tra le sua fila una banda di evasori fiscali disonesti e venali, salvando quei pochi che meriterebbero l’appellativo di Santi.

  7. anonimo (resta tale che è meglio) 11e21: di stomaco ce ne vuole molto di piu per scrivere le st..upidaggini che TU affermi, le quali denotano anche una certa ignoranza.
    Il reato di cui è stato accusato questo medico è CONCUSSIONE (tentata addirittura, neppure messa in atto!);
    ora vatti a leggere cosa significa e poi prova a spiegare qui cosa vuol dire e soprattutto cosa c’entra con il fatto che quello sia o non sia un bravo medico.
    Ci vuole stomaco pure perchè affermi scemenze campate in aria, solo basate su una tua immaginazione: io non sono medico, né ho a che fare con i medici.
    Senza contare poi il qualunquismo nel quale sfocia il tuo commento, medici = evasori disonesti.. senza commento, e quasi degno di querela.

  8. essere accusato di concussione, anche se sei medico, per le persone perbene, è vergognoso.
    Se sei un bravo medico, fai il medico, se invece vuoi diventare primario, per via politica …. leggi sopra.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.