I fatti del giorno: venerdì 16 dicembre 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
rassegna fatti del giornoMILANO, SALA INDAGATO PER EXPO SI AUTOSOSPENDE DA SINDACO
A ROMA INCHIESTA SU NOMINE. RAGGI, NULLA DA NASCONDERE

A poche ore dalla perquisizione in Campidoglio nell’ambito di
una inchiesta su assunzioni e nomine di dirigenti, scoppia a
Milano il caso Piastra, sull’appalto più ingente dell’ Expo
2015. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala, indagato in qualità di
commissario unico di Expo, nega ogni coinvolgimento ma annuncia
che questa mattina di autosospenderà ufficialmente dalla carica
davanti al Prefetto. A Roma tre giorni fa le dimissioni
dell’assessore all’ Ambiente Muraro, coinvolta in altre
indagini. Virginia Raggi assicura: “nulla da nascondere”.
—.

GENTILONI, UE ANCORA IN FORTISSIMO RITARDO SU MIGRANTI
PRIMA VOLTA DA PREMIER A BRUXELLES. DODICI ORE DI VERTICE

E’ finito a tarda sera il primo vertice europeo di Paolo
Gentiloni. Economia, Siria, Grecia, Brexit e rapporti con la
Russia tra i temi sul tappeto, ma i toni più forti il premier li
ha usati per denunciare i “grandissimi ritardi” con cui l’Europa
reagisce davanti alla crisi migratoria, aggravati dal fatto che
“i problemi sono più veloci delle soluzioni”. In economia l’Ue
stringe la lente sulla Grecia e Gentiloni ammette che la visione
tedesca è diversa da quella italiana ma assicura che su jobs act
e art.18 il suo governo non farà marcia indietro.
—.

SIRIA: ALEPPO ALLO STREMO,APPELLI UE MA NO SANZIONI A RUSSIA
PROSEGUE EVACUAZIONE CIVILI, SPARI SU CONVOGLI IN FUGA

E mentre ad Aleppo prosegue l’ evacuazione di centinaia di
civili, il vertice Ue spinge sugli aiuti umanitari e chiede uno
stop immediato alle ostilità. Respinta l’ ipotesi di estendere
le sanzioni contro la Russia, oltre a quelle già in vigore per
la vicenda ucraina. Per Angela Merkel “Aleppo è una vergogna che
spezza il cuore”. Per il segretario Usa John Kerry ‘il regime di
Assad sta favorendo un massacro’. Gentiloni: “la carta da
giocare oggi non è quella delle sanzioni”. Luci spente per
Aleppo a Bruxelles, su Tour Eiffel e a Montecitorio.
—.

OBAMA, AGIREMO SU INGERENZE RUSSE IN PRESIDENZIALI
NUOVO AMBASCIATORE USA IN ISRAELE, CAPITALE GERUSALEMME

Barack Obama, in una intervista alla radio Npr, torna sui
presunti hackeraggi russi volti a dirigere su Trump le
presidenziali, rivelando di averne già parlato con Putin e
affermando che sulla vicenda ”dobbiamo agire e agiremo”.
Intanto il nuovo ambasciatore scelto da Trump per Israele
afferma che non vede l’ ora di lavorare ”all’ ambasciata Usa
nella capitale eterna di Israele, Gerusalemme”, confermando
l’intenzione del presidente eletto di spostare l’ambasciata. Una
mossa che rischia di ibernare il processo di pace.
—.

CHARLESTON: KILLER 22ENNE CONDANNATO, RISCHIA PENA DI MORTE
DYLAN ROOF UCCISE 9 AFROAMERICANI IN UNA CHIESA

Dylan Roof, il giovane di 22 anni autore della strage in una
chiesa di Charleston, in South Carolina, nel giugno del 2015, è
stato giudicato colpevole di omicidio e crimine d’odio. Uccise 9
afroamericani a colpi di arma da fuoco. Ora rischia la pena di
morte. I giurati hanno impiegato solo due ore di camera di
consiglio per decidere. Ben 33 i capi di accusa in base ai quali
Roof è stato condannato, per un gesto definito “crudele e
calcolato”.
—.
GOVERNO VIGILA SU MEDIASET. AGCOM FRENA VIVENDI
PER M5S BISCIONE ‘NON È STRATEGICO’. FRENATA IN BORSA

Il Governo segue la vicenda Vivendi-Mediaset, dice Gentiloni a
Bruxelles, e “vigila con attenzione” perché, anche se si tratta
di un’operazione di mercato, riguarda un settore chiave, quello
dei media e delle tlc. Si muove anche l’Agcom, ricordando ai
francesi che il controllore di Telecom e di Mediaset non può
essere lo stesso, anche se Vivendi dice che il suo ingresso
nell’azionariato del Biscione non sarebbe ostile. Il Movimento 5
Stelle definisce il Biscione non strategico e l’esposizione del
governo a difesa della proprietà italiana “totalmente
inappropriato”.
—.

MPS, CONSOB DICE Sì A CONVERSIONE RETAIL, AUMENTO AL VIA
DA OGGI POSSIBILI ADESIONI, CHIUSO IL PRESTITO PONTE

La Consob ha autorizzato la conversione dei bond retail e Mps
gioca la carta dell’aumento di mercato, da chiudere
obbligatoriamente entro il 31 dicembre dopo che la Bce ha negato
una proroga della ricapitalizzazione in quanto metterebbe a
rischio la “sopravvivenza” dell’istituto senese. Da oggi Mps
potrà riavviare la conversione dei bond subordinati, aprendola
anche ai 40 mila obbligazionisti che fino ad ora non hanno
potuto aderire all’operazione.
—.

X FACTOR:I SOUL SYSTEM VINCONO DECIMA EDIZIONE ITALIANA
ELIMINATA ROSHELLE, CON GAIA ALLO SCONTRO FINALE

I Soul System hanno vinto la decima edizione di X Factor. Il
verdetto è arrivato al termine di una finale che ha visto prima
l’eliminazione di Roshelle, dopo la prima manche dedicata ai
duetti dei concorrenti con Giorgia, Carmen Consoli, Clean
Bandit, Giusy Ferreri e Baby K, seguita da quella di Eva nella
seconda. Nell’ ultima manche duello di note tra i Soul System e
Gaia. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.