Attentato a Berlino: Fabrizia Di Lorenzo era originaria del salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
fabrizia-di-lorenzoFabrizia Di Lorenzo la ragazza 31enne di Sulmona, dispersa dopo l’attentato di lunedì sera a Berlino era originaria del salernitano. Il nonno paterno Antonio Di Lorenzo, partì da Contursi alla volta di Sulmona dove sposò Amelia, conosciuta durante il servizio militare. Dal matrimonio dei nonni paterni, sono nati: Comandino, Angelo, Loredana e Gaetano Di Lorenzo (quest’ultimo padre di Fabrizia). Fabrizia si trovava lunedì sera a Berlino al mercato di Natale dove si è consumato l’attentato con il tir, risulta attualmente dispersa. La famiglia della giovane non ha  mai perso i contatti con i parenti salernitani, lei stessa è stata più volte a Contursi Terme che ora si è stretta in preghiera. Intanto le speranze che la trentenne sia ancora viva si spengono sempre più, la famiglia, giunta nella città tedesca, aspetta ora i risultati comparati delle analisi del dna sui corpi delle vittime per stabilire in modo inequivocabile se tra questi corpi dilaniati ci sia anche il suo.




La ragazza al momento dell’attentato stava comprando i regali di natale per amici e i parenti, era attesa in Abruzzo, a Sulmona, per dopodomani per trascorrere le vacanze natalizie con i familiari. Il telefono cellulare e l’abbonamento ai mezzi pubblici della ragazza sono stati trovati sul luogo dell’attentato e la Farnesina ha confermato che tra le vittime potrebbe esserci anche lei. “Abbiamo capito che era finita – ha detto il padre di Fabrizia, Gaetano – stanotte all’una e mezza siamo stati noi a chiamare la Farnesina ma l’aiuto più grande ce l’hanno dato i carabinieri di Sulmona, non dovrebbero esserci dubbi, aspettiamo conferme, ma non m’illudo”. L’ambasciatore Piero Benassi assiste la famiglia all’obitorio, mentre la Procura di Roma ha già aperto un fascicolo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Fino a quando adotteremo la politica della tolleranza subiremo sempre trattamenti del genere… basta con il buonismo ipocrita e con l’essere tutti buoni purché accada al nostro vicino di casa…vedo gente che regala soldi a quegli individui davanti ai supermercati credendo di lavarsi la coscienza ma il problema è che quegli stessi individui a cui gentilmente offrite i vostri soldi vi detestano e… se poi è un italiano a chiedere l’elemosina tutti a dire che è uno sfaticato… ma che società di cacca!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.