Luca, il poliziotto eroe che ha ucciso il terrorista di Berlino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
luca-scata-polizia-milanoSi chiama Luca Scatà e viene dalla Sicilia. E’ lui l’agente che questa notte insieme al collega di pattuglia Christian Movio si è imbattuto nell’uomo più ricercato d’Europa, quell’Anis Amri responsabile della strage di lunedì al mercatino di natale di Berlino. 29 anni, nato a Canicattini in provincia di Siracusa, Scatà è in servizio in Lombardia.

La ricostruzione dello scontro a fuoco  Il ministro Minniti in diretta streaming per informare sull’ucciosne questa notte nel corso di un controllo di Polizia, dell’attentatore di Berlino. “Questa notte alle 3 del mattino nel corso di normale attività del territorio un pool della polizia di Stato ha fermato una persona che si aggirava con fare sospetto. Nel momento in cui è stato fermato l’uomo ha sparato colpendo l’agente Cristian Movio colpendo in parti non vitali. L’agente è ricoverato in ospedale ma non in pericolo di vita. Gli operatori della Polizia hanno reagito e la persona che ha aggredito la pattuglia è stata uccisa. La pattuglia era composta anche dall’agente Scatà che è rimasto illeso.

fabrizia-di-lorenzo-2La persona uccisa è risultato essere dopo le indagini del caso, Anis Amri, il presunto autore dell’attentato di Berlino”. Ho avuto modo di parlare personalmente a cristian Movio, gli ho fatto gli auguri. E’ un ragazzo molto determinato, una persona straordinaria che ho ringraziato per la sua straordinaria professionalità insieme al suo collega. Un ‘operazione fatta alle 3 di notte, in totale sicurezza”. Minniti: Grazie a loro un Natale migliore “Ho trasmesso i miei auguri e quelli del Capo della Polizia e nei prossimi giorni andrò personalmente ad abbracciarlo”. Gli ho fatto gli auguri di Natale dicendogli che grazie alle persone come lui gli italiani potranno fare un Natale migliore”. Infine il ministro Minniti ha sottolinieto che “l’Italia deve essere orgogliosa.

Nell’attentato di Berlino a perdere la vita anche Fabrizia Di Lorenzo  di Sulmona ma con origini salernitane. I genitori di Fabrizia, infatti sono di Contursi

Foto del poliziotto pubblicata da RaiNews24

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Sinceramente io penso che non fosse il caso di divulgare nome e per giunta la foto del valoroso poliziotto.Adesso sentendo le notizie si stanno prendendo i meriti i vari esponenti del governo,che prima li fanno girovagare per tutta l’Europa seminando morte e poi quando un esponente delle forze dell’ordine rischiando la vita riesce ad annientarlo,loro dicono che è tutto a posto,dobbiamo stare tranquilli. Tranquilli un corno imbecilli che non siete altro.

  2. Ma che titolo fate? Il nonno paterno era di Contursi ma la ragazza era di Sulmona allora.dite pure il bisnonno del.trisavolo era figlio di un colonizzatore greco, la nonna della trisavola del nonno invece era.di origini Germaniche tra l’attuale Germania e Polonia….ma che razza di titoli

  3. Dimenticavo di dire che l’uccisione di questo criminale,non riporterà in vita la nostra connazionale e le altre vittime di Berlino,vite che pesano sulle coscienze di chi ha deciso di farci invadere da queste bestie.

  4. Sempre restando alle origine il poliziotto siciliano ha un cognome.di origine francese sicuramente è di origine di qualche assassino soldato colonizzatore francese che nel 700 ha occupato la Sicilia e l’Italia

  5. onore a te che di impeto hai difeso il tuo collega colpito, che da novizio hai avuto il coraggio di un leone nel rincorrere un uomo pericoloso che poteva esserti letale, ed onore a te che l’hai fatto fuori. io ti rendo onore, mi inchino e ti auguro grandi passi avanti in carriera. in italia abbiamo bisogno di poliziotti come te. CHE SERVA DI MONITO A COLORO CHE VOGLIONO FARE I TERRORISTI O CHE FAVOREGGIANO TALI AZIONI CHE NON SONO COMPATIBILI CON LA NOSTRA AVANZATA CIVILTA’.

  6. io “RINGRAZIO” anche coloro che hanno ridotto la nostra nazione e tutta l’Europa ad un covo di criminali di merda,con il loro buonismo ed il loro business,umiliando e massacrando le popolazioni civili insieme allo nostra cultura.

  7. eroe..?? Vendetta….??? Contursi ha salutato con soddisfazione. ?!?…ma quante palle, romanticismo ipocrita e falsita’ giornalistiche in venti righe di un mediocre giornalista che scrive alla supercaxxxco.
    Un servitore dello Stato in divisa legittimamente remunerato che ha rispettato procedure e comportamenti previste da consegna.
    Un plauso ad uno che sa’ fare bene il proprio lavoro.

  8. Ma quale avanzata civiltà…….quella di dare in pasto al mondo intero le generalità e finanche la foto del valoroso nostro poliziotto che dovrà, spero di no, guardarsi bene d`ora in avanti, da qualche altro fanatico imbecille. Il tutto affinché i nostri illustri politici possano fare il petto gonfio e con immeritata soddisfazione prendano meriti che non hanno. Che paese balordo che siamo! Spero che questo poliziotto possa avere la più grossa delle medaglie al valore, altro che questi improbabili figuri dei nostri politici che ora vanno parlando a destra e a manca. Grazie davvero per averci difeso Luca!

  9. ….viva la Polizia di Stato!
    Solo una cosa…perché tanta pubblicità? Un abbraccio sincero ai due poliziotti-eroi coinvolti nell’operazione di Polizia per la neutralizzazione di questa bestia!

  10. Ma se x ogni cosa vi lamentate sempre nessuno vi obbliga a venire su questo sito .Andatevi a comprare il giornale.Ho detto tutto.

  11. Attenzione con i titoloni. Il poliziotto non ha vendicato nessuno. Le FF.OO. non vanno in servizio per vendicare qualcuno ma per proteggere la gente e per tornare vivi a casa anche se, mediaticamente, spesso vengono massacrati ingiustamente.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.