Pagelle derby: Busellato e Rosina gli ultimi a mollare. Tutto il resto è…noia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
avellino_salernitana13Ecco le pagelle dopo il derby di Avellino, pochi i granata che si salvano:

TERRACCIANO 5. Tre tiri nello specchio tre gol subiti: è vero che non è tutta colpa sua ma purtroppo non regala mai punti con le sue parate, mai decisivo;

PERICO 5,5. Primo tempo in affanno come tutta la retroguardia quando viene pressato. Meglio nella ripresa quando passa a terzo centrale di difesa. Sfortunato sulla girata salvata sulla linea;

MANTOVANI 5 . Parte bene poi il cartellino giallo ne condiziona il rendimento fino allo sciagurato fallo che ne provoca l’espulsione, ancora peccati di inesperienza;

TUIA 5,5. Bella statuina sui calci piazzati come tutta la retroguardia, si perde Ardemagni sul gol del raddoppio. Esce per il solito infortunio al flessore;

30’ st LUIZ FELIPE 6. Pochi minuti giocati in un ruolo non suo ma con personalità;




VITALE 5. Dorme sul vantaggio di Jidayi, non spinge mai con decisione e velocità, cresce seppure di poco nella ripresa ma il terzino ex Ternana stà giocando al di sotto delle sue possibilità;

BUSELLATO 6,5. Insieme a Rosina l’ultimo ad alzare bandiera bianca. Ha il merito di riaprire il match due volte, ma la seconda volta è troppo tardi ormai

RONALDO 4.5. Lento, inadeguato, fuori forma ancora. Sbaglia appoggi sbagliati anche semplici, non detta mai i ritmi alla squadra spegnendo già lo sterile attacco;

dal 1’ st ZITO 6. Voleva vincere questa gara ma l’ha persa il grande ex di turno. Gioca una ripresa da gladiatore, sfiorando anche il gol nel finale;

DELLA ROCCA 5.5. Primo tempo da cancellare, male, fuori posizione con Ronalo che gli pesta i piedi. Con l’uscita del brasiliano nella ripresa gira meglio anche per il pressing calato degli irpini;

ROSINA 6,5. Il migliore dei suoi, si sacrifica a fare anche il terzino, si procura falli e punizioni, dispensa assist, ma predica nel deserto;

JOAO SILVA 5.5. Solo tanto impegno da parte dell’altro ex di turno, poi abulico, impalpabile, poco partecipe alla manovra, ha fatto rimpiangere oltre modo Coda;

IMPROTA 5. Giocatore in paurosa fase involutiva. Partito a mille con Sannino si è bollito con Bollini;

dal 17’ st DONNARUMMA 6. Entra con voglia di fare, viene fermato dalla bandierina e da Frattali. Realizza il rigore del 3-2 ma è troppo tardi e forse è troppo tardi anche per la sua riconferma;

BOLLINI 5.. Tre sconfitte, una vittoria troppo poco per il trainer ex Lazio Primavera che deve fare maggiore chiarezza in una squadra dove ha fatto fuori troppo in fretta Donnarumma e Caccavallo per Improta e Joao Silva. Difesa da ricostruire

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Gli allenatori che antepongono la loro idea di gioco alle caratteristiche dei giocatori in rosa fanno molti danni. Credo che Bollini, purtroppo, appartenga a questa tipologia di allenatori

  2. Zito, Donnarumma,Caccavallo, in questo presepe, potrebbero essere i re magi, e lo scienzato della panchina non li tiene neanche in nota. Portiere e difesa pastorelli di comparsa. Bravo Lotito, tu e tuo cognato, con la complicita’ di quell’incapace di fabiani, ci state prendendo per il culo divinamente.

  3. Squadra mediocre allenatore idem.
    Ronaldo troppo lento per la B lo avrò scritto 200 volte,
    Joao Silva imbarazzante, mi rifiuto di credere che un allenatore degno di questo nome possa preferirlo a Caccavallo e Donnarumma.
    Manca un buon difensore centrale che faccia coppia con Bernardini, un centrocampista centrale che detti i tempi, un allenatore che sappia fare il suo mestiere e un presidente che non sia solo un affarista.
    Quanto durerà questo strazio ?

  4. bollini un altro scienziato alla sannino… questa squadra per me deve giocare con il 442 coda donnarumma.. . Joao Silva indecente anche per una terza categoria.. giochiamo uno in meno con lui in campo fuori su tutti i palloni… ma come fa a giocare a calcio? si prevede altra salvezza stentata… società assente sugli ennesimi torti arbitrali sinonimo di poco interesse…

  5. Io però al di la delle nostre nefandezze non posso non notare che gli arbitri ci stanno massacrando. Il sig. Abisso è lo stesso arbitro che non ha considerato fallosa la spinta a 2 braccia di Ebagua su Perico quando pareggio’ la ProVercelli mentre ieri si è affrettato a dare il secondo giallo a Mantovani che appoggia una mano su Castaldo che si finge colpito a morte. Ripeto: Mantovani non lo scalcia, non lo sgambetta, non gli da un pugno, una spallata, un colpo di anca, un colpo di Karate, gli mette una mano su un fianco. L’ Avillino non andava 2-0, noi non avevamo 3 ammoniti e la partita era tutta da giocare. Vi invito a vedere le statistiche della gara. Noi abbiamo commesso 7 falli in tutta la gara e abbiamo finito con 6 ammoniti e un espulso.RECORD!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.