Salerno: auto troppo vecchie, aumenta l’inquinamento in città

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
traffico-luci-dartistaSecondo una indagine risalente a metà dicembre effettuata da Euromobility sul tema della mobilità sostenibile, Salerno si colloca al 43esimo posto nella speciale classifica nazionale che annovera 50 città italiane. Una posizione molto bassa che si lega a filo doppio al tasso di inquinamento dei veicoli in circolazione. A pesare è la presenza di troppe automobili Euro 0 (a benzina e immatricolate prima del 1993),Euro 1 ed Euro 2 che costituiscono il 32% del parco veicoli complessivo. A darne notizia il quotidiano Il Mattino oggi in edicola e che rappresenta come la qualità dell’aria a Salerno peggiora in relazione al parco auto troppo vecchio e inquinante.




Su un parco automobilistico che in città secondo un recente censimento si attesta su 75.579 auto circolanti, secondo il rapporto Euromobility a Salerno sono ancora presenti ben 24mila auto comprese nella fascia Euro 0 ed Euro 2. Nello specifico, a fronte di oltre 75mila veicoli, le auto Euro 0 sono il 15%; rientrano in questa categoria tutti i veicoli a benzina senza catalizzatore e quelli non ecodiesel, per lo più immatricolati prima del 31 dicembre 1992, data dopo la quale è diventata obbligatoria l’omologazione alla classe Euro 1.

Sempre secondo lo studio sulla mobilità sostenibile, Salerno è la quarta città italiana, dopo Napoli, Catania e Foggia, con la più alta percentuale di auto comprese nella fascia delle categorie Euro 1 ed Euro 2. A Salerno le centraline dell’Arpac aggiornate al 21 dicembre fanno segnare ben 30 sforamenti del limite di concentrazione nell’aria di 50 microgrammi di Pm10. Nello specifico si registrano 15 sforamenti alla centralina dinanzi alla scuola di Fratte, 13 a via Vernieri, 2 nel parco Mercatello. A conti fatti restano per leggesolo5giornidi tollerabilità per l’indice di sforamento. L’andamento degli sforamenti ha fatto registrare una risalita durante i mesi di novembre e dicembre, in cui hanno pesato le Luci di Artista e l’aumento del traffico a Fratte per l’apertura del nuovo centro commerciale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. stupidaggine usata solo per vendere auto. le catalitiche ormai dovrebbero saperlo tutti che sono una truffa, ci sono stati anche procedimenti giudiziari ovviamente poco pubblicizzati..
    queste nuove auto se non sono calde sono peggiori delle vecchie in quanto mettono nell’aria particelle più piccole che non vengono filtrate dall’organismo, al contrario di quanto avveniva con le vecchie auto.
    ma poi mi chiedo, bloccare le euro 0?? contatele! quante ne vedete per strada???!
    assurdo pensare che la colpa sia di un euro-x! un’automobile già per il semplice fatto di rotolare sull’asfalto produce particelle e inquinamento, e qualunque combustione euro-x di fatto produce anidride carbonica oltre al resto. Ma poi, questa anidride carbonica è davvero tanto pericolosa?? a me hanno insegnato che è prodotta pure dalla nostra respirazione e dalle piante, per le quali è vita! Sarà che dovremmo metterci un polmone euro 5 pure noi uomini??

    L’auto che non inquina è l’auto che non viene prodotta!

  2. Per adesso bisogna tacere (ignorare il problema) appena finisce la FESTA ci poniamo il problema e incominciamo con le multe EVVIVA.
    IGNORARE, IGNORARE; IGNORARE

  3. Non censurate!
    Perchè sono state tolte le filovie?
    Perchè sono state messe strisce blu per parcheggiare dovunque che costringono a non fermare l’auto per cercare (invano) dove non si paga?

  4. per SKA3:
    sei rimasto alle filovie e perchè non rimettiamo le carrozze con i cavalli. E riguardo le strisce blu era meglio fermarsi dentro il negozio come fanno tanti imbecilli.

  5. dfr: e invece ha ragione, per più di un motivo. Inquinamento da gas di scarico uguale a ZERO e capienza maggiore in caso di tram, sono già due punti validissimi. La storia di quelli che si fermano davanti al negozio è abbastanza qualunquistica, ok, ci sono, ma non sono la norma, sebbene si facciano notare parecchio..

    Poi se tu viaggiassi un poco vedresti che in TUTTE le grandi città europee e non, sono presenti come punto centrale del trasporto pubblico i mezzi su rotaia e/o elettrici.. ma tu pensi ai cavalli, contento tu.
    Ah a Roma comunque ci sono pure quelli, giusto per ricordartelo. Ma qui a Salerno siamo più internazionali, ovviamente.

  6. Per Ugo
    Non si tratta di essere più internazionali ma del fatto che a Salerno l’uso dei mezzi pubblici è considerato da poveri mentre è molto più importante ostentare ub SUV, una Porsche, una Jaguar, una Mercedes, una BMW o una AUDI. Più costa neglio è così si ostenta di più.

    Ecco la vera essenza dei salernitani, tanto la colpa è degli altri.

  7. Evidentemente tu non hai figli da accompagnare a scuola né hai la necessità di arrivare puntuale in ufficio senza dover scendere 2 ore prima da casa.Io ci ho provato e ho dovuto constatare che senza automobile,soprattutto se vivi in periferia,non si va da nessuna parte,i trasporti pubblici sono degni di una città del terzo mondo

  8. quindi per te il problema è il costo dell’auto? parli per invidia sociale?? se quindi in terza fila ci stesse una Punto vecchia andrebbe bene? Ecco la vera essenza di alcuni salernitani, tanto la colpa è di chi ha i soldi per comprarsi il suv.

    12:50, stessa cosa per me, ci ho provato e ci provo ancora, ma resto solo ore alle fermate, e dopo una certa ora resto proprio a piedi. Da napoli non c’è nessun mezzo pubblico dopo le 21.50, quando c’è un treno regionale che impiega 1ora e 30 minuti per 50 km…

    Nel 1839 la prima ferrovia d’Italia, Napoli-Portici impiegò ESATTAMENTE LO STESSO TEMPO.. ! 7km in 9 minuti circa… che vuol dire 1ora e mezzo per 50km… meno di un km al minuto..

    Siamo rimasti al 1839, è un dato di fatto. Ma ovviamente pensiamo a fornire il mondo di auto nuove che in teoria dovrebbero rilasciare profumo di gelsomini e fior d’arancio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.