Salerno: il caso Mercatini infiamma l’ultimo Consiglio Comunale dell’anno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
consiglio_comunale_salernoE’ la revoca dell’affidamento tramite bando di gara dei mercati natalizi a Buongiorno Italia a tenere banco nel consiglio comunale di Salerno. Il tema non figura all’ordine del giorno dell’ultima assise dell’anno, ma vi entra con forza, introdotto dai consiglieri d’opposizione sotto forma di raccomandazioni al sindaco Napoli e all’assessore al Commercio Loffredo. Uno dopo l’altro, affondano i loro colpi Cammarota, Celano e Santoro. Chiedono spiegazioni sui motivi reali della revoca, sull’accesso al Palazzo di Città dell’antimafia per l’acquisizione di atti e documenti, su come si intenda procedere adesso, a pochi giorni dal Capodanno.

Nella sua replica, l’assessore all’Annona cita i tre elementi che hanno indotto l’amministrazione a revocare l’aggiudica a Buongiorno Italia, per tutelare se stessa ma anche il secondo classificato nel bando di gare: il primo è il mancato pagamento della Tosap nonostante due diffide ad adempiere (l’ultima datata 20 dicembre); il secondo motivo è il mancato allestimento dell’area mercatale del Lungomare Marconi, per la quale erano stati attribuiti dei punteggi; il terzo elemento è la mancanza della Scia sanitaria, una comunicazione che ogni operatori addetto alle casette dei mercatini avrebbe dovuto fare. Fin qui la versione data in Consiglio, ma è ovvio che con gli accertamenti dell’antimafia in corso ogni valutazione di merito è prematura.

Di certo, viene spiegato in assemblea, chi non rispetta le regole va punito. Per il resto, si discute della necessità di un segnale forte dopo i bagordi e lo sballo con alcolici e musica ad alto volume a Natale, di controlli rigorosi sui gestori, di repressione degli abusivi.

Poi, è l’assessore De Luca a relazionare sulla variazione di bilancio e sui provvedimenti per Salerno Energia Distribuzione e l’adeguamento degli statuti societari, passata a maggioranza, così come la contestata variante per la nuova chiesa al parco del Galiziano, non senza mugugni di chi avrebbe voluto vederci chiaro ma la Curia rischiava di perdere i fondi della Conferenza episcopale. Stralciata, invece, l’altra variante che aveva creato imbarazzi, quella sull’ampliamento di un opificio privato a Matierno: una scelta tecnica e politica concordata nel vertice di maggioranza di ieri sera.

Fonte LIRATV.COM

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. AVVISATECI alla prima cosa normale che succede in questa città.
    grazie

    PS: avete sentito l’ultima………
    LA SANITA’ CAMPANA E’ ULTIMA IN ITALIA.
    anche questo è un successo, basta aspettare venerdì (LIRA TV), la classifica verrà completamente stravolta, diventiamo magicamente
    PRIMI IN ITALIA.
    P R I M I (a venerdì)

    ma questo sito quando la riporta questa notizia????????????
    bisogna essere sul pezzo

  2. Ma se siamo primi in Europa! forse nel mondo! Le balle stanno a zero! La megalomania straripa!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.