Capodanno a Salerno da tutto esaurito, oltre 50mila in piazza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
anteprima-vendittiSaranno almeno 60 mila le persone in Piazza Amendola per il concerto di fine anno di Antonello Venditti.  Nella tradizionale location di piazza Amendola sono ormai a buon punto per l’allestimento del mega palco che questa sera – a partire dalle ore 21.45 – accoglierà Antonello Venditti per il tradizionale concerto di Capodanno. Dovrà, infatti, essere tutto perfetto, stando alle direttive impartite dall’amministrazione comunale per permettere ai salernitani di salutare il 2016 all’insegna della canzone italiana. Venditti è stato a Salerno nel capodanno del 2003 con l’allora sindaco Mario De Biase. Poi nel 206 prese parte ad una concerto che chiudeva la manifestazione elettorale del candidato Alfonso Andria.

capodanno-in-piazza-2016-2Da “Sara” a “Nata finire a Notte prima degli Esami”, “Ricordati di me”, “Ci vorrebbe un amico” e “Amici mai” tanto per citarne alcune. Ad attendere il 67enne artista capitolino ci saranno non meno di 50mila persone (tempo permettendo) e la serata sarà condotta da Claudia Gerini insieme a Maurizio Foderaro. Poi ci sarà lo spettacolo dei fuochi pirotecnici che saluterà il nuovo anno. Le Luci d’Artista saranno la cornice ideale dell’intera serata che chiude il 2016 e apre le porte al 2017.

Concerto in piazza blindato da forze dell’ordine che presidieranno i punti sensibili sin dalle prime ore della mattina. Su disposizione della questura, che ha richiesto al Comune provvedimenti volti a potenziare i livelli di sicurezza della manifestazione, saranno messi in campo piu’ controlli con interdizione dell’ accesso ai mezzi pesanti nel centro urbano e dislocazione di dissuasori speciali, i betafence, nelle aree degli eventi in osservanza alle misure antiterrorismo applicate a livello nazionale.

Il Comune di Salerno in una ordinanza ha stabilito il divieto di transito per tutti gli automezzi superiori ai 35 quintali, ad eccezione degli autobus di linea e dei mezzi del servizio igiene urbana, sull’intero territorio comunale dalle ore 8 del 31 dicembre sino alle ore 8 dell’1 gennaio. E’ istituito divieto di transito veicolare dalle ore 15 di oggi e sino ad avvenuto deflusso dei partecipanti al concerto di fine anno in piazza Amendola sui tratti di via Roma, via Lista, Piazza Umberto, via Sabatini, via Pertini, Corso Garibaldi, via Cilento, Lungomare Trieste, piazza della Concordia. Il questore Pasquale Errico ha rafforzato i controlli sulle vendite alcoliche con divieto di uso di contenitori in vetro in piazza Flavio Gioia, piazza Portanova e Largo Campo.

L’ARRIVO DI VENDITTI IN PIAZZA AMENDOLA

venditti_fan_1 venditti_fan_2 venditti_fan_3

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Siete sempre più ridicoli ! 60 mila persone riempiono non solo piazza Amendola ma ANCHE tutta via Roma, Lungomare Trieste, Lungomare Tafuri, Lungomare Colombo, corso Garibaldi e corso V. Emanuele fino a via Principati. Per sentire. poi, un reperto – anche se storico – della vecchia misura italiana. Statev a cas’ ch’è megl’ ……….e non fate altri danni a questa città derelitta.
    Io sono io ……. e tu non sei un ?????????

  2. Siete sempre più ridicoli ! 60 mila persone riempiono non solo piazza Amendola ma ANCHE tutta via Roma, Lungomare Trieste, Lungomare Tafuri, Lungomare Colombo, corso Garibaldi e corso V. Emanuele fino a via Principati. Per sentire. poi, un reperto – anche se storico – della vecchia misura italiana. Statev a cas’ ch’è megl’ ……….e non fate altri danni a questa città derelitta.
    Io sono io ……. e tu non sei un ?????????

  3. il grande vecchio,proprio perchè si definisce tale,forse preferiva i raduni oceanici di un tempo quando c’era LUI!!!!!non hai la minima idea di quanti sono 50000 persone e come vengono conteggiati….tutti a casa come vorrebbero i 5trogloditi/sfigati….vedi Roma
    ma noi abbiamo voglia di divertirci e tutti saranno in piazza come avviene in tutto il mondo….tranne voi in attesa della decrescita felice….potreste passare il capodanno(anch’esso imposto dai poteri forti!!!!) a piangere e imprecare contro i complotti del calendario(maledetto calendario che ogni anno ci porta il capodanno)!!!

  4. A me non dispiace che oggi sia una bella giornata anzi mi auguro che il tempo regga anche per domani e che ci sia pace ed amore in casa e nelle piazze.
    Il fatto che a me da fastidio ma non solo su questo sito ma su tutti i media locali e non.e che si faccia sempre la gara a snocciolare cifre 50000 60000 milioni miliardi ma santo dio ma o sono 1000 o un milione ben vengano iniziative del genere.
    Certo forse trecentomila euro sono troppi ma secondo me sono ben spesi per una serata di gioia e socializzazione anche per coloro che non possono permettersi un cenone e anche per le persone sole.
    Sperando che gli idioti non rompano troppo con l alcool e botti.
    Auguro a tutti un buon fine anno ed inizio anno nuovo che porti serenità e un po meno megalomania sia nelle teste dei politici locali e non che nelle teste e nelle scritte dei giornalisti.
    Anche le piccole cose sono belle e servono anzi forse sono ancora piu speciali.

  5. X anonimo
    Ma sei proprio acefalo, almeno all’ultimo dell’anno pensa con la tua testa, suddito inutile.
    Secondo te chi paga il conto se non anche le tue tasche? Va bane il divertimento, ma te lo devi pagare tu non le tasche dei contribuenti.
    Quando passerà la dinastia e si saprà di più, vedremo i conti del comune come stanno e speriamo bene. Ma ti pare che non ci sono i soldi per la manutenzione ordinaria, come dichiarano al comune dati i tagli del governo, e dobbiamo spendere uno sproposito per Capodanno? Sai perchè la Grecia è finita come sappiamo? Non lo sai perchè al di là di Mercatello non sei mai andato e te lo dico io.
    I greci si fidavano dei loro politici che spendevano alla grande ed il popolo si divertiva. Il fatto è che i soldi non li avevano ma continuavano a spendere e truccavano i bilanci. Quando i nodi sono venuti al pettine, il governo è stato commissariato e la gente è alla fame. Quindi è da fare un plauso al sindaco di Roma che non ha dato l’OK alle olimpiadi ed ha evitato tutte le spese inutili.
    Tu nel frattempo corri in piazza e goditi le caxxate del tuo padrone tanto paga il comune/regione.

  6. X Anonimo delle 12,37.
    In primis ” Grande Vecchio” era solo un nickname !
    In secundivis, io quando c’era “LUI” non solo non ero nato …….ma non ero neanche nei pensieri dei miei futuri genitori – scommetto che sono più giovane di te………..certamente più al passo coi tempi attuali.
    Infine, mi permetto un umile consiglio: UN POCO DI RIPETIZIONE DI MADRE LINGUA ( ITALIANA ) INSIEME AL GIUSTO DIVERTIMENTO NON SAREBBE MALE. Ciao, divertiti comunque.

  7. Come al solito oggi guardando il Tg 3 Campania mi sono vergognato, servizio sui concerti e le attrattive nelle città campane, come al solito Salerno relegata al pari di Scario( la nostra bellissima provincia), servizio su Salerno un immagine delle luminarie più brutte prese dal basso verso l’alto, chiara la volontà di nascondere imbruttire, sono ridicoli ….,facciamo una petizione contro Rai 3 ragione, Salerno e la sua Provincia con oltre 1100000 abitanti rappresenta più di 1/5 della Campania, cacciamoli via questi provinciali invidiosi napoletani.

  8. x Provincia di Salerno del 31/12 18:57
    I napoletani sono provinciali ed invidiosi? Di che? Ma stai bene? Cosa doveva dire il TG3 che mentre le strade cadono in pezzi, i giardini non sono manutenuti, gran parte delle scuole fatiscenti ed i servizi scadenti, l’amministrazione comunale spende circa 400000 euro per capodanno? Credo che è meglio che non l’abbiano detto in modo che, magari, la corte dei conti è distratta e non ci fa caso.
    Se continuate questo vostro attegggiamento da tifosi da curva, Salerno non crescerà mai. Salerno città non è come la Salernitana che la si ama a prescindere, per crescere la città ha bisogno che i cittadini critichino le scelte sbagliate dell’amministrazione per cercare di far cambiare lo stato delle cose altrimenti si vota un altro. Deve finire il tempo del votare per partito preso o per chi distribuisce fritture in cambio di scempi, altrimenti la città rimarrà sempre provinciale.

  9. Bravo Vicienzo, dopo le funtane, le allummate e le vie cilentane, hai organizzato proprio un bel Capodanno in Piazza Amendola.
    Non fa niente se in periferia c’è la zuzzimma e se sul lungomare c’è qualche marrucchino, l’importante è che c’è stata la sunata e la cantata !
    Bravo Vicienzo !!!

  10. x Salernitano64

    nonostante i suoi 52 anni lei non ha possibilità di evolversi perché omologato ad esprimere un cliché snob. La sua “ignoranza amministrativa” non le consente di percepire che ciascuna spesa svolta da una amministrazione pubblica è basata su capitoli di spesa ben definiti i cui fondi sono messi a disposizione dalla Regione o dallo Stato in base a :
    – progetti per fondi straordinari che rientrano nei piani europei
    – piani ordinari definiti dallo stato per la copertura delle spese ordinari di gestione e manutenzione.

    Le “fritture” sono le vostre tare mentali e se riuscirete a liberarvene potreste divenire cittadini attivi capaci di criticare ed opporvi nelle sedi opportune senza distrarvi a pronunciare frasi insulse.

  11. xUnNonSalernitano
    Spiegami un pò, dall’alto della tua scienza, mi vorresti far credere che l’evento rientra in una delle due seguenti voci:
    a) progetto europeo
    b) Spese ordinarie di gestione e manutenzione
    Quale delle due voci? Ma ti rendi conto che scrivi tanto per scrivere? Mi sembri De Luca in persona o il figlio, bocconiano, assessore al bilancio. Però, per vostra sfortuna, io mi documento e mi informo e sono un cittadino sovrano che non devo mendicare un posto al lucano. Ciò mi rende libero di criticarlo per tutti gli scempi che sta perpretando. Tu sei altrettanto libero? Non credo
    Le fritture, caro amico, sono il modo del tuo padrone di fare politica e, purtroppo, ci è riuscito dato che esistono gente acritica come te che difende l’indifendibile. Devi ammettere che è un fatto oggettivo quanto ho scritto dato che è venuto fuori da una registrazione, che il lucano ha riconosciuto essere sua ma che, nel suo delirio di onnipotenza, derubrica a scherzo. I giudici invece la pensano diversamente. In ogni caso, anche se non si procederà penalmente, è un fatto politicamente scorretto e molto grave e che, in un paese civile, lo avrebbero fatto dimettere. Ti ricordo che la registrazione è stata pubblicata da Il Fatto Quotidiano. Per quanto riguarda il resto, siamo talmente attivi che non vediamo l’ora di andare a votare in modo che avremo la soddisfazione di vedere lavorare l’assessore al bilancio se mai sarà capace di trovarsene uno, senza voucher ed a questo prezzo, senza l’aiuto del papino. Per quanto riguarda il papi, ha già una pensione di militanza nel partito ed ha maturato dei vitalizi, quindi potrebbe andare in pensione senza fare ulteriori danni.

  12. Certo sel lo dice il fatto quotidiano siamo messi bene, un giornale che accusa solo e poi non chiede mai scusa dopo le varie assoluzioni. Grande De Luca.
    Cari scienziati grillini mi spiace avete tanto da imparare dal nostro Presidente, ed io vi assicuro mai sentito cosi libero nella mia scelta, altro che schiavo, pensate voi piuttosto al vostro dittatore Grillo. Se non e schiavitù la vostra. Parlate sottovoce, altrimenti vi espelle dal partito….ahahah
    Ma di che parlaimo? Voi bla…bla…bla…questo è iil vostro impegno principale, il massimo che sapete fare.

  13. xSalernitano64

    Poteva evitarsela ed invece ci ricade e dimostra che anche se dice che si documenta (forse la sua documentazione è limitata alla lettura del blog del movimento nel quale milita e dal quale è obbligato ad esprimere solo il pensiero del BOSS Grillo) assolutamente non riesce a percepire che i 3 milioni riconosciuti a Salerno dalla regione sono fondi europei in qualità di fondi destinati a “iniziative ed eventi di alta valenza culturale”. E il fatto che siano di alta valenza culturale lo dimostra il fato che, ad esempio, ho incontrato nel periodo dell’Immacolata un gruppo di turisti (erano 7 pullman e sono rimasti a Salerno dal giorno 8 al giorno 11 dicembre) provenienti da Varese che non sapevano della esistenza del Teatro Verdi, dei Giardini della Minerva, della Villa Comunale, del Forte la Carnale, del Castello Arechi e di tante altre cose che ci sono a Salerno.

    Quanto afferma a proposito della registrazione non è un segreto e, lei uomo di movimento, saprà bene che nei periodi elettorali nelle riunioni si cerca di portar voti al proprio partito o alla propria proposta politica; ciò che avvilisce è che voialtri malfidati sapendo di non avere colpi in canna costruite ad arte i titoloni da prima pagina in modo da creare discredito sulla vostra vittima ed avviare tutte le azioni legali a spese di noi cittadini per tentare di legare le mani al malcapitato di turno.

    La differenza fra voi e gli altri sta nel fatto che il gruppo De Luca sta lavorando per il reale recupero dell’intera regione dopo lo sfacelo di Caldoro (l’immobile) mentre voi non proponete ma vi opponete. Questo modo di fare si chiama dittatura.

    Ritengo di averle risposto con il dettaglio che giustamente richiedeva e con i riferimenti normativi che a lei evidentemente mancano.

    Per quanto riguarda la mia posizione definita “acritica” le posso assicurare che invece sono molto critico con tutto e tutti e che ciò che difendo è quanto oggettivamente è riscontrabile come atto destinato a “fare gli interessi della comunità in contrapposizione agli interessi dei singoli individui)” come indicato nella enciclopedia Treccani.

    Il mio senso critico infine mi spinge a chiederle di non apostrofarmi “amico” in quanto non è mio piacere definire o annoverare lei fra i miei amici (che sono tutte persone libere che spaziano nell’intero arco politico nazionale).

    Ciò che ci rende differenti sta nel fatto che io valuto i risultati (e se essi sono negativi li contesto e chiedo gli interessi) mentre lei non valuta e parla.

    Per quanto riguarda il Dott. Roberto De Luca, pur se non ho il piacere di conoscerlo personalmente e professionalmente, ho la certezza che la laurea in Economia aziendale a Salerno, unitamente al master e dottorato di ricerca in Francia e in Inghilterra ne fanno un valido elemento capace di portare boccate di innovazione nel consiglio comunale ed al tempo stesso gli riconoscono possibilità professionali a lavorare in qualsiasi azienda italiana.

    Anche su quest’altro argomento penso di averle fornito tutti i dettagli necessari a chiarire lo spessore professionale di Roberto De Luca ed aver dimostrato che non è affatto vero che lei si documenta in quanto definisce lo stesso “bocconiano” quando se avesse cercato on line il CV dell’assessore al bilancio avrebbe lei stesso rilevato che alla Bocconi non ha mai conseguito alcun titolo.

    Sarebbe il caso per il futuro che imparasse ad essere “critico” e non “ciarlatano”

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.