Pedaggi autostradali, arrivano nuovi aumenti nel 2017

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
casello-napoli-autostradaAmara sorpresa per chi è partito in vacanza nei giorni scorsi. Al rientro dalle ferie, in gennaio, troverà un inaspettato regalo da parte delle autorità italiane. A partire da ieri, infatti, scattano gli annuali aumenti dei pedaggi. Secondo quanto reso noto dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti è scattato un rincaro dei pedaggi autostradali valido dal 1 gennaio 2017.

Sulle tratte di Autostrade per l’Italia S.p.A. l’aumento è pari al 0,64% mentre chi vorrà usufruire della tratta della Pedemontana Lombarda devE fare i conti con un aumento dello 0,9%. “Così si tagliano le gambe alla ripresa.

Sulle vecchie autostrade il traffico è in netta crescita, gli addetti sono in continua diminuzione, gli ammortamenti completati, gli investimenti promessi (in cambio degli aumenti tariffari) non sono mai stati realizzati e nonostante questo il Governo autorizza aumenti medi dell’1,5%. Critiche da Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, contro la politica lobbystica dei concessionari che sta letteralmente impoverendo tutta la mobilità del Paese.

E’ inaccettabile dover sostenere nuovi aumenti dei pedaggi autostradali perché lo vogliono le lobby a scapito dei cittadini, che già devono affrontare una crisi economica generale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Vale anche per la SA-RC
    e
    per la SA-AV quando nuova
    e
    poi TAV ad ogni capoluogo di provincia compreso “Matera” (capitale della cultura senza ferrovia, autostrada, porto e aeroporto; ci vado col c.zo)
    e NAV lungo i litorali.

    Non è possibile che per andare a Bari da Napoli in aereo devo andare prima a Verona e poi da Verona a Bari per lasciare l’obolo a Zaia e Tosi.

  2. Ma di cosa vi lamentate? Se continuate a votare per partito preso, non potete lamentarvi.
    Vi rammento che il governo ha deliberato, con voto favorevole di PD e Forza Italia, di regalare 10 miliardi alle banche (praticamente al MPS che è stato spolpato dal PD). Questi soldi, ovviamente, dovranno uscire dalle nostre tasche e quindi gli aumenti che, purtroppo, non riguardano solo le autostrade. Queste ultime vengono gestite da lobby le quali, finanziando le campagne elettorali dei partiti, chiedono l’obolo in cambio che è a nostro carico.
    Svegliatevi italiani altrimenti ci porteranno via anche le mutande.

  3. 17.37, e invece non hai capito niente. Le strade non le pagano i pedaggi, scordatelo! e per prova fatti due conti. Comunque le strade le ha costruite lo Stato, il Pubblico, poi venduto ai privati i quali guadagnano senza neppure la dovuta manutenzione. Hai mai percorso strade a pagamento? ti sembrano tutte perfette, 3+1 corsie, segnaletica orizzontale e verticale incluse? penso che non abbia percorso molti tratti di autostrade a nord. Esempio la BreBeMi, inutile, costosa per costruzione e per pedaggio. Ma forse sei contento di pagare!
    Vuoi far pagare la Sa-Rc ADESSO??? Sai che è stata pagata dallo Stato ma che ora l’azionista di riferimento è la famiglia Benetton??? quindi, sai che il tuo pedaggio andrà ora a LORO e in minima parte allo Stato??
    Pensi che un privato il cui socio è lo Stato abbia interesse a far funzionare bene la società??
    Forse non sai che con le partecipate volute da Bassanini gli utili vanno al privato o al massimo divisi, mentre le perdite ricadono sempre, di fatto, sul Pubblico…
    Ancora non lo avete capito e sostenete le partecipate e le privatizzazioni di servizi essenziali non in concorrenza.
    Eh si, perchè non è che puoi scegliere la Sa-Rc di Tizio piuttosto che quella di Caio.. UNA è…

  4. Il costo casello casello Salerno – Roma adesso costa € 16,90 *

    solo pochi anni fa era sotto i dieci euro. Ma come è possibile e come sono giustificato questi rincari?

    *fonte Calcolo Pedaggio

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.