Caso Ospedale Nola: De Luca chiede il licenziamento dei responsabili

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
24
Stampa
vincenzo_de_lucaIl Presidente della Regione Vincenzo De Luca, che questa mattina ha convocato tutti i responsabili delle Asl e delle aziende ospedaliere della Campania, ha chiesto di avviare immediatamente le procedure di licenziamento dei responsabili del pronto Soccorso e del presidio ospedaliero di Nola. L’eccezionale sovraffollamento verificatosi; l’afflusso di 500 pazienti in una sola nottata in un ospedale che dispone di 100 posti letto; le giornate festive che hanno di fatto sospeso le prestazioni dei medici di medicina generale da giovedì 5 gennaio alle 13; il blocco di una condotta idrica all’esterno del presidio a causa delle condizioni meteo, hanno determinato una situazione di straordinaria emergenza, che non giustifica tuttavia la inaccettabile e vergognosa situazione verificatasi, della quale peraltro nessuno è stato tempestivamente informato.




Per il resto, si chiarisce che il 90% di chi si è rivolto al Pronto soccorso è stato dimesso, a conferma del fatto che ci si è rivolti alla struttura ospedaliera anche per problemi di ridotto rilievo medico a causa della chiusura degli studi medici. A mo’ di esempio, si chiarisce che al pronto soccorso dell’Ospedale Pediatrico Santobono di Napoli, dal 1° gennaio, su 2.019 accessi, solo 154 hanno richiesto un ricovero. In ogni caso, ognuno dei pazienti effettivamente bisognoso di cure, ha ricevuto le prestazioni necessarie.

Si è deciso, infine, di dar vita a postazioni straordinarie di continuità assistenziale nei presidi con Pronto soccorso di maggiore afflusso, con il coinvolgimento di medici territoriali. “Auspico – ha dichiarato il Presidente De Luca – che questo episodio non offuschi il lavoro straordinario che è in atto, con l’impegno di centinaia di medici, infermieri e funzionari amministrativi, per la riorganizzazione della sanità campana. Abbiamo registrato in questi mesi, già risultati di straordinario valore sul piano organizzativo e dei livelli essenziali di assistenza (LEA). Auspichiamo che il superamento di commissari esterni alla Campania ci consenta di evitare ulteriori processi di burocratizzazione che finiscono per complicare i problemi e ritardare le soluzioni”.

TRE MEDICI SOSPESI. Tre medici sono stati sospesi dopo la diffusione delle immagini che ritraggono due pazienti nel pronto soccorso dell’ospedale civile di Nola (Napoli), distesi sul pavimento mentre gli operatori sanitari prestano loro le prime cure. Immagini che hanno spinto il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ad inviare i Nas per un’indagine, ed il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, a convocare tutti i responsabili delle Asl e delle aziende ospedaliere regionali, e a chiedere l’avvio delle procedure di licenziamento per i responsabili del pronto soccorso e del presidio ospedaliero.

E nel pomeriggio sono arrivate le sospensioni, annunciate dalla manager dell’Asl Napoli 3 sud, Antonietta Costantini, per il direttore sanitario dell’ospedale, Andreo De Stefano, il responsabile del pronto soccorso, Andrea Manzi, e per il responsabile della medicina d’urgenza, Felice Avella. Il direttore sanitario, De Stefano, ha però difeso l’operato dei medici del pronto soccorso, sottolineando che si è preferito curare le persone a terra ”piuttosto che non dare loro assistenza”.

”Nell’ospedale – ha detto – ci sono 15 barelle, 10 delle quali al pronto soccorso, e sabato ne abbiamo ‘sequestrate’ due anche alle autoambulanze per far fronte alla situazione. Uno dei due pazienti distesi a terra aveva subito un arresto cardiaco, e si era ricorsi al defibrillatore.

Non potevamo mandarli via”. Con i medici si è schierato il vescovo di Nola, Beniamino Depalma: “Le colpe partono dai vertici delle istituzioni e del sistema sanitario, che non vedono le enormi difficoltà dell’ospedale di Nola nel rispondere con pochi mezzi a una platea di circa 500mila cittadini. La politica non agisca, a danno avvenuto, con soluzioni buone solo a strappare un titolo di giornale”.

Un episodio, quello dei malati adagiati a terra, che tutti, dal presidente della Regione, ai dirigenti sanitari, hanno definito ”eccezionale per il sovraffollamento verificatosi nel pronto soccorso”, ma che, secondo politici e associazioni, ha leso l’immagine della sanità campana. De Luca ha spiegato le ragioni del sovraffollamento, sottolineando, però, che non ”giustificano tuttavia la inaccettabile e vergognosa situazione verificatasi, della quale peraltro nessuno è stato tempestivamente informato”.

La manager dell’Asl ha invece difeso in parte l’operato dei medici, affermando che ”hanno prestato la dovuta assistenza a tutti i pazienti arrivati nell’ ospedale, e non si sono fermati, neanche davanti alle difficoltà. Dalle foto pubblicate, che mi hanno fatto davvero male, si nota che a terra c’era anche un operatore sanitario che prestava le cure. Se, però, c’è stata una iper-affluenza in quel presidio, qualcosa non ha funzionato a livello di assistenza territoriale”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il vicepresidente alla Camera, Luigi Di Maio, originario di Pomigliano d’Arco, che ha attaccato il presidente De Luca: ”E’ vergognoso che scarichi sui medici – ha scritto l’esponente del M5s – quelle persone sono sul pavimento perché il Pd, come anche il centro destra, in questi anni ha ottenuto tanti voti dalla sanità privata campana, promettendo di affamare quella pubblica. Per rispetto della mia gente vi chiedo almeno di risparmiarci iniziative ipocrite”.

Il capogruppo dei deputati di Sinistra Italiana, Arturo Scotto, ha stigmatizzato l’accaduto, e auspicato le scuse di De Luca e del ministro Lorenzin. Per il deputato di Forza Italia, Paolo Russo, la foto dei malati a terra ”offende la dignità di ogni uomo”. Scuse dagli enti coinvolti, sono state chieste anche da Pina Picierno, europarlamentare del Pd.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

24 COMMENTI

  1. Stanziano milioni di euro per le luminarie e ora FINGONO di non sapere che non ci sono posti negli ospedali!!!! ….. che faccia tosta!

  2. Il GIULLARE CHEDE IL LICENZIAMENTO PER PROBLEMATICHE CAUSATE DA EVENTO ECCEZIONALE MA NON LO HA MAI CHIESTO PER COLORO CHE DOVEVANO VIGILARE NONOSTANTE SIANO LAUTAMENTE PAGATI PER LO SQUALLORE CHE è SUCCESSO AL RUGGI DI SALERNO IN MERITO AGLI ASSENTEISTI E NON SOLO: DOVE STA SCRITTO CHE I DIPENDENTI DEVONO ESSERE CONTROLLATI DALLE FORZE DELL’ORDINE QUANDO ABBIAMO DIRIGENTI CHE PORTANO A CASA DECINE E DECINE MIGLIAIA DI EURO E NON SI CAPISCE COSA FACCIANO.ANDATE A VISITARE QUEL PRESIDIO E VEDRETE I QUINTALI DI MOZZICONI DI SIGARETTE SUI DAVANZALI DELLE FINESTRE E FINESTRONI E TERRAZZI E TANT’ALTRO. GIULLAREEEEEE. IN BARBA ALL’IGIENE . ADESSO PER SENTITO DIRE VOGLIONO MILITARIZZARE I PRESIDI CON LE TELECAMERE DAPPERTUTTO E QUESTA E’ DEMOCRAZIA? TANTE PERSONE ONESTE CON ONORATA CARRIERA TRENTENNALE ,VENTENNALE ETC DEVONO ESSERE SORVEGLIATI DALLE TELECAMERE PER COLPA DI POCHI DISONESTI MENTRE I DIRIGENTI PORTANO A CASA LAUTI STIPENDI. INTERVENGA ANCHE SU QUESTO IL GIULLARE E FACCIA IN MODO CHE LE FORZE DELL’ORDINE SI OCCUPINO DI PROBLEMI MOLTO PIù IMPORTANTI PER IL PAESE ITALIA .

  3. che cialtrone ! Lui che inneggia alla clientela tramite la sanità privata ?!
    Che faccia tosta ! De Luca, inganni sempre meno stupidi !

  4. sono anni che TUTTI conosciamo quelle situazioni..
    lo stesso (ex-Neo)Governatore aveva promesso risoluzione rapidissima di tutto! e come detto nei commenti precedenti, per le luci ci sono 3 milioni di euro.. poi mancano poche migliaia per pagare qualche straordinario o qualche barella.. ma si, la colpa sarà sicuramente di Caldoro, o forse di Rastrelli, o forse no, di Mussolini e Garibaldi

  5. ma cosa avrebbero dovuto fare quei medici?? lasciare la gente per strada?? mandarli in pellegrinaggio con la neve negli ospedali della regione?? portarseli a casa propria??? assurdo il provvedimento disciplinare.. andrebbe dato a loro, politici..
    ma si sa, ormai sono una classe autoreferenziale, vedi alla provincia! si autoeleggono e si autocompiacciono pure per la vittoria !

  6. Caro governatore fai, per una volta nella vita, un atto da uomo ed autosospenditi per manifesta incapacità. Adesso non puoi dare la colpa a Caldoro o Rastelli o Bassolino, che sia chiaro detesto ugualmente, ma è solo e semplicemente tua.
    Hai stanziato milioni per le luci d’artista e 0 € per l’acquisto delle barelle, VERGOGNATI che sei un incapace.
    Dove li dovevano mettere i malati i medici se non dai loro i mezzi?
    Pensa a quanto hai fatto per la sanità privata, abbandonando quella pubblica, a cui chiedevi in cambio un voto al referendum. Questa è la tua politica portata da sempre avanti, di capacità amministrativa sei ZERO ed hai illuso tutti con quattro luci cinesi.
    Dai le dimissioni e fai dimettere anche tuo figlio, nominato assessore, che ne abbiamo fin sui capelli di mantenervi senza costrutto.

  7. x Ugo

    Sembrerà che io voglia perseguitarla ma, in realtà, mi imbatto sempre in suoi commenti da comizio politico in qualsiasi notizia che riguarda De Luca.
    Il provvedimento disciplinare ci sta tutto in quanto quei medici avrebbero dovuto dimettere i pazienti in codice bianco per liberare letti e barelle ed al tempo stesso avrebbero dovuto informare le centrali operative del 118 della impossibilità ad accettare altri pazienti.

    Se parliamo poi della sua solita storia dei 3 milioni per le luci di artista dovrei ribadirle che quei fondi europei sono assegnati in base a specifiche richieste e capitoli di spesa dedicati allo sviluppo turistico.

    Che si debba migliorare la sanità in Campania mi trova perfettamente d’accordo ma bisogna anche dare atto che mettere mani al “baronato” della sanità richiede tempo se si vogliono ottenere risultati durevoli.

  8. I medici di Nola dovrebbero essere premiati, perché, pur senza posti letto, avendo esaurito barelle, scrivanie, sedie a rotelle hanno deciso di prestare la loro opera sul pavimento del p.s..
    De Luca vergognati per quanto hai detto, fanno bene a chiamarti “vicienz’ a funtan”, perchè sei buono solo a fare lo show man, fottendone dei reali problemi che assillano la tua regione. Quella evidenziata a Nola non è un evento eccezionale ma uno stato di fatto che si ripresenta tutti gli anni ed in tutti gli ospedali con servizio di pronto soccorso.
    A tutti i medici che lavorano nei p.s. un grande applauso, purtroppo, siete vittime di personaggi indegni di rappresentarci e soprattutto amministrarci.

  9. Sei diventato un politicante della peggior specie. A questo punto dai la colpa del traffico “delle cotoniere” a cassiere e commesse, dell’inquinamento agli operai di Pisano…….Incredibile, in pieno delirio, che faccia tosta!!!! Prima chiudono ospedali e tolgono risorse e poi la colpa è degli altri. Sono veramente stufo di te e del tuo modo di fare politica.

  10. UnNonSalernitano, nessuna persecuzione, non ho problemi ad accettare un dibattito nei limiti della decenza!

    Nel merito, nessun comizio politico, solo osservazioni nel merito, su un amministratore che ha promesso mari e monti, presentandosi come un taglio netto con tutto il peggior passato, ma poi ormai da due anni vediamo che i problemi continuano allo stesso modo, identici: la mancanza di posti letto.

    Sull’ospedale, il primo errore per me sta nel dire che i medici dovevano dimettere i codici bianchi: i cb non sono da ricovero! nel momento in cui al PS si presentano 500 persone il medico ha l’obbligo di visitarli .. e nell’attesa cosa doveva fare??? poteva solo dire loro di aspettare, secondo una prima rapida analisi e anamnesi..
    Pensa forse che il medico avrebbe dovuto fare il portiere e dire al volo “tu si e tu no” all’ingresso???
    Impossibilità ad accettarne altri? e a cosa serve avvisare il 118 se i pazienti si presentano con mezzi propri??!

    Non solo, rifiutare i pazienti in base a cosa?? al semplice fatto che erano pieni? tralasciando qualunque visita all’accesso anche solo per stabilire la gravità?? e se poi con questo metodo ci scappava il morto la colpa era sempre del medico e del PS ??
    Mi dispiace, non sono per nulla d’accordo, e non sono un dipendente sanitario.. ma solo uno che ci ha passato del tempo in ospedale..
    Di disservizi ne possiamo parlare per ore, ma in questo caso, per quello che ho letto e sentito, non vedo nessuna colpa di quel PS.

    Sui fondi, devo ribadire che NESSUNA legge obbliga a finanziare le luci ! come minimo sarebbe possibile finanziare vari eventi culturali, minori e di maggior respiro per la provincia tutta..
    Assegnati in base a specifiche richieste?! perfetto! quindi vuol dire che la regione e il comune hanno fatto solo quella richiesta?? se così fosse sarebbe la zappa sui piedi, a mio avviso, per il motivo poc’anzi esposto.

  11. Bravo !!!Perfettamente ragione!
    Per tua informazione , Il simpaticone a cui hai signorilmente, con tono e dovizia di informazioni, invece, è continuamente perseguitato nella sua mente dal pensiero di dover pretestuosamente rispondere a chiunque esprima un giudizio non particolarmente benevolo, ma intellettualmente ed oggettivamente onesto, nei confronti di De Luca.

  12. Devi andare via, ti ho dato purtroppo credito ma con la nomina del tuo Delfino hai toccato il fondo. Le promesse sono sono suffragate dalla fiducia, la fiducia ha un termine. E il termine è abbondantemente scaduto. La conseguenza è la delusione e la rabbia di essere stati presi in giro. Vai via!

  13. Ho visto che su questo argomento si sono espressi in 15 persone.
    Ebbene, a fronte di 14 commenti NEGATIVI non è mancato- anche stavolta- il SOLITO DIFENSORE DELLE CAUSE PERSE – ( recte: un non salernitano ). A Questi, vorrei sommessamente chiedere ” MA CI SEI O CI FAI ?”

  14. Ci mancava solo il nazionalista Vescovo napoletano, ma pensa a pregareeeeeeeeee, aiuta i poveri i bisognosi, invece di vedere Preti che fanno festini e sfruttamento alla prostituzione…tutti lo sanno ma nessuno lo dice, la famosa carità, paghi e sarai assolto dai peccati, che schifo di moralità….

  15. Voglio solo ricordarti che Caldoro spese, con i soldi della REGIONE CAMPANIA, ben 9 MILIONI DI EURO per una SETTIMANA per i famosi preliminari di America’s Cup, ripeto la cifra 9 MILIONI per un evento che è durato 1 SETTIMANA!!!! Adesso lei vuole parlare di soldi investiti per il Turismo e mischiarli con il problema sanità con una regione che è Commissariata dal 2013!! Allora leviamo pure i soldi per il Teatro San Carlo anche quelli sono soldi del turismo, diamoli alla sanità…..tanti i Campani sono bravi ad ingrassare e prendersi il diabete grazie ai Babà, struffoli, fritture di pizze, calzoni fritte, sono tutti CIBI DELLA FAMOSA Dieta Mediterranea, quanti milioni sono stati buttati in tutta Italia per promuovere la dieta mediterranea? Come mai alle Regioni del Nord che non mangiano questi “prodotti mediterranei” campano di più e hanno meno malattie??…..aspetto sempre risposte dai Ricercatori, che ricercano e ricercano alla fine i malati al Sud aumentano sempre….NO CENSURARE

  16. Grazie Ugo.
    Difendiamo gli operatori sanitari per il loro lavoro nei confronti dei malati. Ricordiamoci che le scelte strutturali dipendono da politici, gente per definizione ignorante e incompetente, soprattutto nella programmazione sanitaria. Il presidente della regione (governatore?) dovrebbe avere la decenza di dimettersi, senza pensione.

  17. ed ecco che appare il commento farneticante contro la dieta mediterranea che, da ignorante, non sa neppure cosa sia e pensa che la dieta mediterranea sia la frittura di pesce, il baba e il panzarotto!.. inutile discutere con tanta ignoranza e ottusità, eppure basterebbe informarsi giusto dieci secondi per capire almeno la definizione.. E se i malati ci sono al sud purtroppo in larga parte sono a causa delle tonnellate di rifiuti tossici provenienti dai puliti del nord (italia e europa) con connivenza della malavita locale..
    Ah, ha dimenticato di parlare male dei Borboni e in favore dei Francesi e pure delle multinazionali dell’alimentazione-agricoltura e dei fastfood, mi raccomando, provveda subito!

    Ancora più farneticante poi è il paragone della Coppa America con le luci d’artista (di cui ancora nessuno mi ha saputo dire il nome!)! un evento, la coppa, che muove milioni di euro in sponsor in tutto il mondo, e con visibilità globale assicurata già dal solo nome..
    In primo luogo a Napoli quella scelta fu condivisa nel bene e nel male da Caldoro e De Magistris; poi, da uno studio effettuato, vi è stato un ritorno economico di 36 milioni di euro a fronte dei 12 investiti. Si può discutere sullo studio, ma almeno è stato fatto: a Salerno è stato fatto??? quale sarebbe il ritorno? in base a cosa? tutto basato sulle indiscutibili parole del Sindaco e del Governatore in monologo televisivo?? due milioni di visite calcolate con i passaggi nelle celle dei telefonini di quelli che percorrono la SA-RC?!?!

    Ma qui resta il fatto: è migliorata la Sanità in regione con VDL ? i trasporti ? i servizi ? le tasse ? la vita ?
    la mia risposta è NO, ma è una mia opinione. Si continua a parlare di chiusura di ospedali, e di ridimensionamento, OGGI, ORA, CON VDL: vi svegliate voi sostenitori ciechi??

    Ripeto la domanda al Cittadino e sodali: COSA DOVEVANO FARE I MEDICI con quell’affluenza e quelle strutture disponibili? Se ci fossero stati mille posti liberi in qualche ospedale a qualche km allora avreste pure ragione, ma NON CI SONO, perchè TUTTI, VDL incluso, tagliano sulla sanità pubblica in favore della privata e convenzionata, e questa è una prova ulteriore.

    Se al posto di VDL ci fosse stato Caldoro o Berlusconi al Governo già immaginavo i titoloni per giorni sui giornali e le interrogazioni parlamentari.. (vedi il muro neppure antico che cadde a Pompei.. per un evento anche maggiore ma con governo PD, in seguito, giusto un trafiletto e silenzio)

    Ah, dimenticavo, io VDL l’ho pure votato, se la cosa vi può interessare, ma ciò non mi impedisce di vedere che nulla sta cambiando, anzi.

  18. x Ugo
    E’ inutile discutere con i sodali di mangiafuoco perchè hanno ancora meno argomenti di lui (altrimenti non sarebbe lui il capo) e quindi sparano caxxate a go-go.
    L’unico disegno politico che sa praticare il mangiafuoco è la distribuzione di fritture di pesce che, essendo molto grasse, innalzano il colesterolo ed i trigliceridi e, quindi, non è introducibile nell’elenco di alimenti per la dieta mediterranea e, di conseguenza, non più gradite alla popolazione.

  19. VI RICORDO CHE I FONDI EUROPEI SONO SOLDI DELLA COMUNITÀ CHE PRIMA VENGONO SONVENZIONATI GRAZIE ALLE TASSE DEI CITTADINI E POI RIPARTITI PERTANTO NON SIAMO TENUTI A SPENDERLI A CAZZI

  20. de luca ma che dici……ti hanno regalato 50.000 voti chi tu sai e mo parli cosi……ma dai

  21. bravo de luca hai fatto primario il tuo delfino a salerno ….al ruggi e stato aperto un reparto bis per premiarlo ….bravo ottimo….che tristezza povera italia—-poveri noi comuni mortali-dimettiti e fai largo a chi vuole fare veramente il bene del paese….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.