Il danno e la beffa per Mario: scritte offensive e niente soldi per le cure

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
mario-vece-2“Non c’è copertura per le spese legate al decorso post operatorio, come quelle per la protesi”. E’ la dura accusa del Siulp fiorentino sul caso dell’artificiere della questura  (il salernitano Mario Vece originario di Acerno) rimasto gravemente ferito – ha perso una mano e l’uso di un occhio- durante l’attentato di Capodanno alla libreria di CasaPound .

Il sindacato, tramite il segretario Antonio Lanzilli, ha deciso per questo motivo di organizzare una raccolta fondi per l’agente. Le donazioni potranno essere effettuate sul conto (identificato con la scritta “Per Mario”) aperto presso la filiale della banca Unicredit di viale Redi, a Firenze. L’iban è IT38B0200802829000104589397

“È una risposta a colleghi, cittadini e aziende che ci hanno chiesto di poter dare aiuto”, ha spiegato Lanzilli, insieme con l’avvocato delo Siulp Massimiliano Annetta. “Per un poliziotto che si infortuna in servizio non è prevista una assicurazione obbligatoria, e per questo chiederemo al Governo di introdurne una nel contratto delle forze dell’ordine”. L’artificiere, intanto, resta ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Cto di Careggi: nel pomeriggio è previsto un nuovo intervento per la ricostruzione di una parte dell’osso orbitale. Il

 Siulp, infine, annuncia anche la richiesta di costituzione di parte civile sia per la famiglia del poliziotto che per lo stesso sindacato. Non solo. “Abbiamo dato mandato al nostro avvocato di denunciare tutti coloro che si dovessero rendere responsabili del reato di diffamazione per contributi apparsi sui siti di informazione e commenti”. Secondo quanto riferito dal sindacato, alcune scritte offensive verso l’artificiere sono apparse nei giorni scorsi su alcuni muri a Milano.
Fonte Firenze.Repubblica
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Non ci sono soldi per chi ogni giorno lavora per la collettività rischiando anche la propria pelle…
    l’importante è che ci sia per chi dopo pochi anni di “lavoro” politico con “sudati e bassi” stipendi va in pensione con dopo “molti” anni di lavoro

  2. Caro Pietro sicuramente sicuramente sei aggiornato per quei quattro pagnottisti che governano la nostra città europea….

  3. Mentre i parlamentari si pagano, a nostre spese, una assicurazione contro le punture d’insetto.
    Ma gli italiani quando si ribellano contro la casta anzicchè votare i soliti partiti ed in particolar modo il PD che sta rendendo in macerie questo paese?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.