Provinciali: il Pd fa il pieno di consensi ma Napoli viene ‘tradito’ dalla sua Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
palazzo_provinciaIl Partito Democratico fa il pieno di voti alle elezioni provinciali svoltesi ieri (dovrebbe riuscire a conquistare tra gli otto e i nove seggi) blindando la maggioranza conquistata due anni fa con l’elezione alla guida di Palazzo Sant’Agostino del sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora. La percentuale, a seggi chiusi, si è attestata sull’89,7% per un totale di 1644 votanti su 1833 elettori.




Il dato clamoroso riguarda i voti incassati da Enzo Napoli Sindaco di Salerno che entra in consiglio provinciale con soli 12 voti (ne attendeva almeno 18). Bene il vice sindaco di Torchiara, Luca Cerretani, «delfino» del primo cittadino di Agropoli, Franco Alfieri,che ha puntato sulla sua candidatura dopo aver deciso di non scendere direttamente in campo. Tra le preferenze si registrano quelle a Rescigno, a Stanziola, a Servalli e a Paolo Vuillemier. Il gruppo Fiore conferma le due preferenze alla lista Cittadini per la Provincia. Un voto è andato al sindaco di Angri Cosimo Ferraioli e un altro ad Apolito.

Quattro i voti che ha conquistato Davvero al Centro, due preferenze per Antonio Anastasio, due per Pasquale Mauri. Tre i voti al Partito socialista, Sorrentino, Passa e Rizzo. Un voto a Giuseppe Giuseppe Fabbricatore di Fratelli d’Italia, quattro voti per Forza Italia: due a Mormile e due a Fiscina. Due voti a Provincia di Tutti, uno soltanto alla lista e un’altra preferenza ad Aceto.

A livello provinciale si delinea questa attribuzione dei seggi: per la lista del Pd sono 8 mentre per il Partito socialista italiano soltanto uno. Per la lista Davvero al centro 3 e per i Cittadini per la Provincia invece 1. Zero seggi invece per la lista la Provincia di tutti. Per quanto riguarda
la lista di Fratelli d’Italia invece attribuiti due seggi, Forza Italia soltanto uno.

I Cinque Stelle, in provincia di Salerno rappresentanti da cinque consiglieri comunali (Praiano e Valle della Lucania) non si sono recati al voto. Ha mantenuto la sua linea di “dissenso” anche il consigliere di opposizione del Comune di Salerno Antonio Cammarota che non si è recato alle urne, commentando con poche parole la situazione: “Uno spettacolo indegno, ho lasciato che il potere si votasse da solo”.

ECCO GLI ELETTI

PARTITO DEMOCRATICO
1) Luca Cerretani
2) Vincenzo Napoli
3) Vincenzo Servalli
4) Antonio Rescigno
5) Carmelo Stanziola
6) Michele Strianese
7) Paolo Imparato
8) Antonio Giuliano

DAVVERO IN CENTRO – 3 Consiglieri Eletti
1) Marcello Ametrano
2) Massimo Cariello
3) Pasquale Mauri

CITTADINI PER LA PROVINCIA – 1 Consigliere Eletto
1) Cosimo Ferraioli

PARTITO SOCIALISTA – 1 Consigliere eletto
1) Pasquale Sorrentino

FORZA ITALIA – 1 Consigliere Eletto
1) Gregorio Fiscina

FRATELLI D’ITALIA – 2 Consiglieri Eletti
1) Giuseppe Fabbricatore
2) Angelo Cappelli

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. ma è meraviglioso! il popolo è felicissimo! ha dato davvero una marea di consensi ! si vede che ha fatto bene il proprio lavoro !!

    ah no scusate, era solo l’elezione del consiglio di amministrazione della provincia s.p.a.

    e avevo pure dimenticato che il pd è famoso per i tentativi di eliminazione della volontà popolare, vedi queste elezioni in cui l’unica abolizione è quella del voto popolare, e vedi pure quelle che avrebbe voluto introdurre Renzi con la riforma !

  2. Chissà quanto sara’ a colori la pezza che quel simpaticone di Landolfi, che notoriamente non viene neanche votato dove risiede, sara’ chiamato a metterci sulla debacle del Sindaco Deluchiano di Salerno?!?!?

  3. In tanti abbiamo votato Si per eliminarle,ora Cammarota e quelli del club si dissociano e questo non è ancora niente ne vedremo delle belle,incominciando dalle elezioni,prima tutti le volevano ora nessuno ne parla piu…CON IL NO HANNO IMBROGLIATO LA POVERA GENTE……

  4. Ma che vi scandalizzate? Ormai le funzioni delle province sono pochissime. Sononun carrozzone inutile e in quanto tale è meglio che non vengano organizzate elezioni dirette ma indirette sull’esempio francese.

  5. Per Salernitano doc(???)originale.. io ho votato No informandomi e leggendo la nuova riforma pur non essendo un giurista ma un semplice studente. Lei, che si sente portatore della verità assoluta, ha fatto lo stesso o ha seguito come un cagnolino il suo padrone (e probabilmente datore di lavoro) De Luca?!?!
    Le province si possono eliminare senza una riforma costituzionale dove, tra l’altro, questo tema era l’ultimo per importanza

  6. Salernitani svegliatevi da questo sonno
    Diceva come si giudicava E? finita la ricreazione……. Andate a lavorare e levate le mani da questa citta’

  7. Votazioni in Provincia che farsa… poverino il sindaco Napoli si trova in delle situazioni non sapendo neanche il perché …???

  8. come sempre …noto rabbia e rancore verso le istituzioni….mi dimando e dico ma perché al posto di lamentarvi non vi candidate ? cosi se il popolo ritiene di votarvi in base alle vostre idee e alla vostra disponibilità verso gli altri…sarete eletti e poi passate ai fatti vedendo poi che siete capaci di fare…..diversamente siete solo chiacchieroni ….cosa facile da fare….

  9. giovanni, a quali elezioni dovremmo candidarci? alle provinciali? o alle politiche con liste bloccate e dove i governi stanno andando da una parte all’altra senza nessuna elezione? (e non tirate in ballo la storia che non sono i governi ad essere eletti, non c’entra).
    E comunque, secondo te non si può criticare? tutti devono candidarsi? hai forse dimenticato che il comizio politico sta diventando sempre più raro? di fatto si viene nominati secondo altri criteri.. magari online, votati dal 70% degli aventi diritto (che so io, 50-60mila registrati a un sito!)

  10. giovanni, forse non ti è chiaro ancora: qui si parla di provinciali, e con questo sistema voluto dal PD al governo NON ci sono elezioni popolari! Se la sono giocata a porte chiuse tra di loro, già eletti.. bella scelta democratica da parte di un partito che ha la parola nel nome, in teoria..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.