Lorenzin difende i medici di Nola: «Sono eroi, le colpe sono organizzative»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
ospedale_nolaI medici “sono eroi che hanno fatto il loro lavoro”, ma in Campania ci sono problemi amministrativi. E’ il commento del ministro della Salute Beatrice Lorenzin sul caso dell’ospedale di Nola. “Ho chiesto – aggiunge – un resoconto dettagliato ai commissari di governo che arriverà nel pomeriggio, i Nas sono già andati ieri e hanno già verificato che ci sono problemi organizzativi. Mi aspetto dalle autorità preposte della Campania che lavorino sull’attuazione dei piani.

Non bisogna fare cose eccezionali, bisogna fare cose normali. Non sono i medici i responsabili, i medici sono in pronto soccorso per fare assistenza. Se arriva un paziente lo devono curare, e lo curano con quello che hanno, con gli strumenti e i mezzi che hanno. Sono i nostri eroi quotidiani che lavorano anche in condizioni di enormi difficolta’”.




Lo ha detto a “Dentro i fatti, con le tue domande” su Sky TG24 HD, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, parlando della polemica sul pronto soccorso di Nola, in cui alcuni pazienti sono stati curati sul pavimento per l’assenza di letti e barelle. “Bisogna capire invece – ha proseguito il ministro – le responsabilita’ organizzative: in una fase come quella natalizia, in cui si sapeva che c’era un picco influenzale e che nei pronto soccorso ci sono affollamenti, deve funzionare il 118, bisogna andare in ospedale solo quando e’ necessario, deve funzionare la medicina di base. C’e’ una responsabilità delle direzioni generali che devono gestire la sanità come e’ previsto e come puo’ funzionare laddove ci sono persone che la sanno far funzionare”.

La Uil fpl (federazione poteri locali) medici della Campania si schiera al fianco dei tre medici dell’ospedale di Nola, sospesi ieri dopo la diffusione di immagini che ritraevano alcuni pazienti del pronto soccorso adagiati sul pavimento. “Sono stati sospesi medici che hanno sempre denunciato le carenze dell’ospedale – commenta Raffaele Tortoriello, coordinatore regionale della Uil fpl – ed è assurdo che da vittime sono diventati capri espiatori della vicenda.

É vero che quella cui abbiamo assistito non è una buona assistenza sanitaria, ma considerando tutto quello che è accaduto sabato, le colpe vanno ricercate altrove”. Tortoriello, inoltre, sottolinea che nel nosocomio “c’è un reparto chiuso che adeguatamente ristrutturato risolverebbe molti problemi”. “Le cose vanno fatte in tempo – ha concluso- e consiglierei anche ai politici di ‘passerella’ di fare proposte per risolvere i problemi anziché fare le sfilate inutili quando ormai è successo tutto”.

“Senza cedere a elementi di demagogia o sciacallaggio, che abbiamo conosciuto, occorre molto rigore”. Così il presidente della Campania Vincenzo De Luca, a margine di una iniziativa a Castellammare di Stabia, commenta il caso di pazienti assistiti e curati per terra nell’ospedale di Nola.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Vincenzino Governatore… lo vedi che è come dico io…? La Lorenzin e la squadra di governo se la prendono con te… perchè non sei uno di loro! Pensaci… convinciti… fagli vedere chi sei!

  2. Non ho capito: vincenzino li sospende e il Ministro li elogia.
    E’ un periodo che a vincenzino non gliene va bene una, solo figure di m…….
    passerà, passerà

  3. Cara Lorenzin sono d’accordo che il problema è organizzativo e, quindi, sia tu che il governatore mangiafuoco dovete andare via, per manifesta incapacità, dato che avete ridotto ad uno schifo la sanità pubblica.
    Ma cosa deve succedere più per farvi dare le dimissioni?
    In Germania un parlamentare dovette dimettersi per aver copiato un trafiletto della tesi (cosa che per te non può succedere dato che hai un semplice diploma e gli infermieri devono essere laureati) si dovette dimettere. In Italia si distrugge il paese e si rimane in sella più che mai. Ma come funziona?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.