Allarme per una falla in Whatsapp, sarebbero a rischio le chat criptate

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
whatsapp_2Arriva l’ennesimo allarme. Stavolta riguarda WhatsApp che secondo Facebook (la compro nel 2014 per 22 miliardi di dollari) sarebbe a prova di hacker. Insomma, nessuno dovrebbe essere in grado di intercettare i messaggi criptati ed invece un ricercatore della University of Califorina, Tobias Boelter, “se a WhatsApp un governo chiedesse di accedere allo scambio fra due dei suoi utenti, la compagnia potrebbe in effetti fornirli”. Tutto grazie a una vulnerabilità che potrebbe portare a una backdoor, secondo il Guardian, una porta di accesso nascosta che permetterebbe di aggirare le protezioni della chat.

Quando si scambiano messaggi criptati le chiavi per poterli leggere vengono generate automaticamente sugli smartphone di chi partecipa alla conversazione. La backdoor interverrebbe subito prima della creazione della chiave. Boelter sostiene di aver contattato Facebook ad aprile segnalando la vulnerabilità. La multinazionale avrebbe risposto che ne era al corrente e che non c’era nulla di anomalo. Non è chiaro se la falla permetta di leggere intere conversazioni o singoli messaggi.

Ma intanto arrivano i primi commenti come quello di Jim Killock, del Open Rights Group: “Se una compagnia offre un servizio criptato, dovrebbe dirlo subito se c’è una falla”. Secondo il Guardian la falla è tutt’ora attiva.

“The Guardian ha pubblicato un articolo questa mattina affermando che una scelta di design di WhatsApp, che impedisce alle persone di perdere milioni di messaggi, è una ‘backdoor’ che permette ai governi di forzare WhatsApp per decifrare le conversazioni. Questa affermazione è falsa”. Così replica un portavoce di WhatsApp.

“WhatsApp non fornisce ai governi una ‘backdoor’ nei suoi sistemi – prosegue il portavoce – e avrebbe combattuto ogni richiesta del governo per la creazione di una ‘backdoor’. La scelta progettuale a cui fa riferimento l’articolo del Guardian impedisce a milioni di messaggi di essere persi, e WhatsApp offre notifiche di sicurezza che avvertono

di potenziali rischi. WhatsApp ha pubblicato un ‘white paper’ tecnico sul design della sua crittografia, ed è stato trasparente in merito alle richieste ricevute dal governo, pubblicando i dati relativi a tali richieste all’interno del Facebook Government Requests Report”

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.