Consenso per i Governatori: Zaia al comando, De Luca in crescita

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Luca Zaia (Veneto), Enrico Rossi (Toscana) e Roberto Maroni (Lombardia) sono i governatori con il più alto consenso, con una crescita media di circa 10 punti percentuali rispetto al risultato delle ultime elezioni.

Secondo la “Governance Poll 2017” – l’ultima rilevazione sul gradimento riservato ai sindaci dai propri cittadini realizzata da Ipr Marketing per Il Sole 24 Ore, pubblicata oggi sul quotidiano di Confindustria – il presidente del Veneto Zaia si attesta al 60% dei consensi (+9,9% sulle ultime elezioni), quello della Toscana Rossi al 57% (+9%) e il governatore della Lombardia Maroni al 54% (+11,2%).




Seguono nell’ordine i governatori del Piemonte Sergio Chiamparino (+5,9%), dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini (+3%), della Calabria Mario Oliverio (-10,4%), della Basilicata Marcello Pittella (-9,6%), della Puglia Michele Emiliano (-3,1%), del Molise Paolo Di Laura Frattura (-2,7%), della Campania Vincenzo De Luca (+0,9%) per lui decima posizione, dell’Umbria Catiuscia Marini (-3,8%), delle Marche Luca Ceriscioli (-3,1%), della Liguria Giovanni Toti (+2,6%), del Lazio Nicola Zingaretti (-4,7%), dell’Abruzzo Luciano D’Alfonso (-12,3%).

Alle ultime tre posizioni i presidenti del Friuli Venezia-Giulia Debora Serracchiani (-6,4%), della Sardegna Francesco Pigliaru (-12,5%) e della Sicilia Rosario Crocetta (-3,5%). In generale, rileva il dossier, “il consenso dei cittadini verso i presidenti di Regione si attesta in media al 43%, sotto il livello di sufficienza”.

Recupera posizioni nella classifica del gradimento il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Secondo i dati Governance Poll di Ipr Marketing, diffusi oggi, De Magistris torna in vetta alla classifica con il 60% dei consensi e divide il quarto gradino con altri sindaci, tra i quali Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia; Paolo Perrone primo cittadino di Lecce.

Dal canto suo, de Magistris ha commentato la classifica ssottolienando che “il gradimento che conta è nelle strette di mano delle persone” quando cammina per strada. “E’ chiaro che adesso Napoli e quindi anche il sindaco vivono un momento in cui il vento e’ favorevole – ha affermato – Ma questo significa dover lavorare esattamente come facevamo quando invece il vento era contrario”.

Anche se, ammette il sindaco, “ovviamente si lavora un po’ meglio quando le cose vanno un po’ meglio”. Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è, invece, al decimo posto nella classifica dei presidenti di Regione “più amati”. i suoi consensi sono al 42%, con un miglioramento, rispetto alle percentuali dell’elezione nel giugno 2015 dello 0,9%.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Tra Gaviscon e Maalox che hai ingurgitato dal 5 Dicembre in poi ci fa piacere che sei ancora tra noi.
    Ma fatti, comunque, curare a spese del Padrone e Padroncini, ci stai simpatico e non vorremmo che ci rimettessi soldi e fegato,nonostante l’onorato servizio.

  2. Considerando la Campania dei Napoletani-Casertani-Benevento e Agro -Nocerino il grande feudo di Centro-Destra/Grillini è un ottimo risultato….non dimentichiamoci che la Campania,Sicilia, Puglia sono regioni storicamente di destra,monarchiche….attualmente l’80% degli elettori Grillini italiani sono Siciliani,Campani,Romani e qualcosa sparsa tra i fascisti di Lecce Brindisi e Bari, insomma i luoghi dove hanno sempre votato per Monarchia e Destra mica come lo sviluppato nord Repubblicano e rosso….e adesso dite che non è vero voi e quello stupido sentimento meridionale da brigante al servizio dei.Borbone che misero in ginocchio il Meridione con il più alto.tasso di analfabetismo Europeo e il trenino Napoli -Portici quando al Nord tra Repubbliche Regni Signorie e Asburgo c’era la tratta ferroviaria Genova-Torino-Milano-Venezia!!!

  3. Anonimo, sempre dando il dovuto peso a queste statistiche (per me poco più che una curiosità) è semplice: deluca è al decimo posto su 20, in pratica al centro, mediocre, 5 su 10, appena sufficiente!.. ti pare un successo? ah sì, c’è il +0,9%, allora ok.

  4. eccolo è arrivato il delirante antimeridionale al quale piace vivere evidentemente nella fogna che descrive, ci si trova bene. Hai dimenticato di dire minch..ate sulla dieta mediterranea a base di fritture (la famosa dieta medicdonalds che solo tu conosci!), provvedi in un prossimo commento, mi raccomando. Inutile neppure entrare nel merito delle deliranti affermazioni, sintomo di profonda ignoranza e pure di fallimento personale: se è tanto male qui perchè non te ne vai dove più ti aggrada??!? e invece no, il vero fallito resta e sputa sentenze false e campate in aria.

  5. Ecco il classico meridionale medio che invece di pensare ad una Italia unita che produce, lavora e si sacrifica, pensa alla secessione, al cattivone del Nord e bla bla…il classico ignorante meridionale che dice viva il Sole il Mare il Cocomero e il babà

  6. ma analfabeta che non sei altro, dove l’hai letta la secessione?? dove l’ho scritto??? sta solo nella tua testa bacata, non si discute!
    Ho solo scritto che se non ti sta bene questo posto te ne puoi andare liberamente. Ma visto che non riesci neppure a leggere e capire cose tanto semplici di cosa vogliamo parlare? di quale storia?? sei un pover’uomo davvero, emigra subito! per favore! il sud povero e schifoso ne gioverà!
    e pensa un po’, un sud tanto schifoso, trarrebbe giovamento dalla tua assenza! riesci a capire!? te lo spiego meglio: abbassi la media già tanto bassa – a tuo dire – del sud ! partiii, lasciasci, per favore! e fatti un favore pure tu, ne saresti felice, immagino! spero..!

    ma poi, tu saresti quello che pensa all’Italia unita spalando mer..da sul sud??

    e dove è che ho detto viva il sole e il mare???! ma sei proprio idota, stupido, ignorante! la prova sta nel fatto che parli di cose che non esistono: NON LE HO SCRITTE, capisci?? ci arrivi??? non penso..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.