Polla: 32^ edizione delFestival internazionale del Folclore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si è svolta stamattina, presso la sala giunta del Comune di Polla, la conferenza stampa di presentazione della 32^ edizione delFestival internazionale del Folclore, della Zampogna e della Ciaramella: dal 20 al 22 gennaio tre serate di convegni, concerti, mostre e degustazioni di prodotti tipici.

“Un paese antico che guarda al futuro”: Polla si conferma location ideale per accogliere la prestigiosa rassegna di musica folk epopolare che vede la partecipazione di artisti nazionali ed internazionali, accomunati dalla passione per la tradizione, per i suoni e i sapori di un tempo.

“Si tratta di una manifestazione – ha dichiarato il Sindaco – che esalta la forte identità del nostro territorio. La zampogna e la ciaramella fanno parte del bagaglio culturale dei pollesi e l’iniziativa rappresenta l’irrinunciabile occasione per riconoscersi in radici comuni proprio attraverso gli strumenti musicali ed i suoni più rappresentativi della tradizione locale. Ringrazio sin d’ora quanti hanno lavorato e lavoreranno nei prossimi giorni  per la buona riuscita dell’evento, che si pone l’obiettivo di valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale anche in campo internazionale, di tramandare le nostre tradizioni locali alle giovani generazioni e di incentivare l’arrivo di turisti e di visitatori”.

Erano presenti questa mattina in conferenza stampa, insieme al Sindaco di Polla Rocco Giuliano, l’Assessore ai Beni Culturali Arch. Maria Citarella e l’Assessore Avv. Giovanni Corleto.

“L’evento che si svolgerà nei prossimi giorni – ha dichiarato l’Assessore Maria Citarella – rappresenta per l’Amministrazione Comunale un importante momento per confermare la volontà di valorizzare e promuovere il patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale e di recuperare le tradizioni che ci appartengono attraverso i canti, i balli ed i costumi che connotano l’identità del nostro territorio ricco di suggestioni del passato”.

Fitto di appuntamenti è il programma delle tre serate.

Si inizia il 20 gennaio, alle ore 19:30, con gli spettacoli dedicati ai più piccoli e l’esibizione di artisti di strada. Alle 20.00, ‘Pizzica Pizzica Specimen Teatro’ in Canti d’amore e ‘Pizziche te core’ con Mariella Salierno e con Salvatore Gervasi della Scuola di Teatro Danza e Musica Popolare di Lecce. Chiude la prima serata, alla 22.00, il Trio D’Archi – violino, viola e violoncello – “Monte Pruno”.

 

Sabato 21 gennaio, con inizio alle ore 19.30, la serata è interamente dedicata alla coinvolgente musica dei gruppi folk nazionali e internazionali: “Re Pambanelle” di Bitonto (Bari),  “Ritmi Africani”, provenienti dal Senegal, e  “Pacchianeddra Sansustisa” di San Sosti (Cosenza). In programma anche l’esibizione dei giovanissimi talenti del Gruppo Folcloristico internazionale “Tanager” di Polla e di altri gruppi folcloristici del comprensorio (Petina, Caggiano, San Gregorio Magno).

La manifestazione all’insegna della riscoperta delle tradizioni e dei suoni di un tempo si conclude domenica 22 con dibattiti, momenti musicali ed espositivi. Si inizia alle 16.00 con l’imperdibile apertura della mostra “La Zampogna” a cura di Alessandro Mazziotti e l’ “Esposizione di strumenti musicali artigianali: zampogne, ciaramelle, tamburi a cornice” di “A Paranza d’o Lione” e “E faticum Musici popolari”. A seguire, spazio alla riflessione con l’interessante dibattito dal titolo “La zampogna in Italia, tra raduni spontanei e festival istituzionali” che vede la partecipazione del Sindaco Rocco Giuliano e di esperti e musicisti internazionali.

Dalle ore 18.00,  grande kermesse con “Suoni in Libertà”, oltre cinquanta zampogne provenienti da Polla, Ricigliano, San Gregorio Magno, Colliano, San Polo Matese, Amatrice, Arce e dal Vesuvio e con gli “Amici della Zampogna e della Ciaramella Giuseppe Sacco”.

Gran finale con il concerto, alle ore 21:00, del Quintetto Antonia Dusa Werning, raffinata musicista austriaca, e la festosa chiusura alle 22.00 della Compagnia Daltrocanto.

Si ringraziano la “Banca del Cilento di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania” e le Cooperative sociali “Tertium Millennium”, “L’Opera di un altro” e “Il Sentiero”, main sponsor dell’evento, che non fanno mai venir meno il loro sostegno alle iniziative del territorio.

L’iniziativa è organizzata dal Comune di Polla con il supporto di Polis Innovazione&Sviluppo srl.

L’Intervento è co-finanziato dal POC Campania 2014-2020. “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura. Programma regionale di eventi e iniziative promozionali”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.