Polla: 32^ edizione delFestival internazionale del Folclore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si è svolta stamattina, presso la sala giunta del Comune di Polla, la conferenza stampa di presentazione della 32^ edizione delFestival internazionale del Folclore, della Zampogna e della Ciaramella: dal 20 al 22 gennaio tre serate di convegni, concerti, mostre e degustazioni di prodotti tipici.

“Un paese antico che guarda al futuro”: Polla si conferma location ideale per accogliere la prestigiosa rassegna di musica folk epopolare che vede la partecipazione di artisti nazionali ed internazionali, accomunati dalla passione per la tradizione, per i suoni e i sapori di un tempo.

“Si tratta di una manifestazione – ha dichiarato il Sindaco – che esalta la forte identità del nostro territorio. La zampogna e la ciaramella fanno parte del bagaglio culturale dei pollesi e l’iniziativa rappresenta l’irrinunciabile occasione per riconoscersi in radici comuni proprio attraverso gli strumenti musicali ed i suoni più rappresentativi della tradizione locale. Ringrazio sin d’ora quanti hanno lavorato e lavoreranno nei prossimi giorni  per la buona riuscita dell’evento, che si pone l’obiettivo di valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale anche in campo internazionale, di tramandare le nostre tradizioni locali alle giovani generazioni e di incentivare l’arrivo di turisti e di visitatori”.

Erano presenti questa mattina in conferenza stampa, insieme al Sindaco di Polla Rocco Giuliano, l’Assessore ai Beni Culturali Arch. Maria Citarella e l’Assessore Avv. Giovanni Corleto.

“L’evento che si svolgerà nei prossimi giorni – ha dichiarato l’Assessore Maria Citarella – rappresenta per l’Amministrazione Comunale un importante momento per confermare la volontà di valorizzare e promuovere il patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale e di recuperare le tradizioni che ci appartengono attraverso i canti, i balli ed i costumi che connotano l’identità del nostro territorio ricco di suggestioni del passato”.

Fitto di appuntamenti è il programma delle tre serate.

Si inizia il 20 gennaio, alle ore 19:30, con gli spettacoli dedicati ai più piccoli e l’esibizione di artisti di strada. Alle 20.00, ‘Pizzica Pizzica Specimen Teatro’ in Canti d’amore e ‘Pizziche te core’ con Mariella Salierno e con Salvatore Gervasi della Scuola di Teatro Danza e Musica Popolare di Lecce. Chiude la prima serata, alla 22.00, il Trio D’Archi – violino, viola e violoncello – “Monte Pruno”.

 

Sabato 21 gennaio, con inizio alle ore 19.30, la serata è interamente dedicata alla coinvolgente musica dei gruppi folk nazionali e internazionali: “Re Pambanelle” di Bitonto (Bari),  “Ritmi Africani”, provenienti dal Senegal, e  “Pacchianeddra Sansustisa” di San Sosti (Cosenza). In programma anche l’esibizione dei giovanissimi talenti del Gruppo Folcloristico internazionale “Tanager” di Polla e di altri gruppi folcloristici del comprensorio (Petina, Caggiano, San Gregorio Magno).

La manifestazione all’insegna della riscoperta delle tradizioni e dei suoni di un tempo si conclude domenica 22 con dibattiti, momenti musicali ed espositivi. Si inizia alle 16.00 con l’imperdibile apertura della mostra “La Zampogna” a cura di Alessandro Mazziotti e l’ “Esposizione di strumenti musicali artigianali: zampogne, ciaramelle, tamburi a cornice” di “A Paranza d’o Lione” e “E faticum Musici popolari”. A seguire, spazio alla riflessione con l’interessante dibattito dal titolo “La zampogna in Italia, tra raduni spontanei e festival istituzionali” che vede la partecipazione del Sindaco Rocco Giuliano e di esperti e musicisti internazionali.

Dalle ore 18.00,  grande kermesse con “Suoni in Libertà”, oltre cinquanta zampogne provenienti da Polla, Ricigliano, San Gregorio Magno, Colliano, San Polo Matese, Amatrice, Arce e dal Vesuvio e con gli “Amici della Zampogna e della Ciaramella Giuseppe Sacco”.

Gran finale con il concerto, alle ore 21:00, del Quintetto Antonia Dusa Werning, raffinata musicista austriaca, e la festosa chiusura alle 22.00 della Compagnia Daltrocanto.

Si ringraziano la “Banca del Cilento di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania” e le Cooperative sociali “Tertium Millennium”, “L’Opera di un altro” e “Il Sentiero”, main sponsor dell’evento, che non fanno mai venir meno il loro sostegno alle iniziative del territorio.

L’iniziativa è organizzata dal Comune di Polla con il supporto di Polis Innovazione&Sviluppo srl.

L’Intervento è co-finanziato dal POC Campania 2014-2020. “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura. Programma regionale di eventi e iniziative promozionali”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.