La Salernitana riparte con il piede giusto: 1-0 allo Spezia e allontana gli spettri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Salernitana batte lo Spezia all’Arechi nella prima del 2017 e prima di ritorno del campionato di serie B e scaccia gli spettri della zona play-out nella quale era ripiombata dopo i risultati di ieri. Partita equilibrata nella prima mezz’ora poi si svegliano Coda e Donnarumma che prima confezionano una traversa con quest’ultimo e nel finale di tempo al 43’ Coda trova l’angolo giusto su assist di Tuia. Gomis, all’esordio è attento in un paio di circostanze pericolose dei liguri. Nella ripresa lo Spezia, nonostante i cambi mantiene il possesso palla ma raramente impensierisce la difesa granata fino al finale dove Cisotti spreca il pari salvato da Gomis. Nei granata esordio nella ripresa anche per Bittante mentre Rosina rileva un volenteroso e sfortunato Donnarumma. E ora si va a Verona dove bisogna tornare con un risultato positivo.




Dunque si riparte. Dopo un 2016 in netto chiaro-scuro la tifoseria granata si augura in un 2017 meno tribolante dell’anno passato. Salernitana che ha completato l’anno con la vittoria sul Perugia che dopo la sconfitta del derby di Avellino ha ridato una sottile tranquillità all’ambiente da rimpinguare con il mercato di gennaio che sino ad ora a parte qualche giovanotto non ha visto colpi importanti. All’Arechi arriva lo Spezia che ha un organico di tutto rispetto e che anche in Coppa Italia contro il fortissimo Napoli ha dimostrato di essere squadra di livello. Ma oggi i granata devono puntare ai tre punti anche se dovranno fare a meno del loro capitano. Alessandro Rosina infatti non c’è, mentre il portiere Gomis giunto in settimana sarà titolare (e a questo punto non è da escludere una partenza immediata di Terracciano). L’altro acquisto Bittante partirà dalla panchina, come l’ultimo arrivato in casa granata, Minala. La Salernitana è pronta per la sfida con lo Spezia e mister Bollini non solo ha sciolto gli ultimi dubbi ma anche spiegato ai diretti interessati le nuove gerarchie. Ieri il tecnico mantovano si è intrattenuto con Terracciano per spiegargli che il ruolo di titolare passa ora a Gomis, l’ex Catania ha compreso la situazione e ora deve decidere se rimanere a Salerno per giocarsi le sue chance attraverso il lavoro settimanale o trovare una nuova squadra in cui possa avere maggiori garanzie di impiego (motivo per cui è stata “congelata” la partenza di Liverani).

Per quanto riguarda la partita di oggi con lo Spezia, la prima del nuovo anno, mister Bollini schiera i suoi col 3-4-1-2, il modulo sulla carta più congeniale in base alle caratteristiche dei calciatori in organico. Davanti a Gomis ci sono Perico, Tuia e Bernardini. Sulle fasce spazio ad Improta e Vitale, con Bittante pronto a subentrare. In mezzo al campo giostreranno Busellato e Della Rocca. Rosina, che ha lavorato a scartamento ridotto, come detto non ce la fa e partirà dalla panchina. Al suo posto un altro dato per partente ossia Ronaldo. In avanti la coppia tanto discussa per la possibile scissione ovvero Coda e Donnarumma. In panca, tra le cessioni ratificate (Laverone, Franco e Caccavallo) e quelle imminenti (Schiavi e non solo lui), potrebbero esserci poche alternative per il trainer granata. Zito e Joao Silva insieme a Luiz Felipe e Mantovani seguiranno con i nuovi la sfida da bordo campo.

Fa i conti con l’emergenza mister Di Carlo. Il tecnico dei liguri dovrà rinunciare a diversi elementi (tra i quali Nenè e gli ex Sciaudone e Piccolo), motivo per cui dovrebbe presentare all’Arechi una formazione a dir poco “sperimentale”. Lo Spezia ha 4 punti di vantaggio in classifica rispetto alla Salernitana e cercherà di lasciare quantomeno immutata la distanza dai granata. Di Carlo conferma l’assetto tattico proposto in Coppa Italia a Napoli, schierando i suoi col 3-5-2, ma in settimana ha provato anche il classico 4-3-3 (con Mastinu e Baez ai lati di Granoche). Tra i pali giocherà Chichizola; in difesa ci sono Migliore, Terzi e Valentini e De Col ; Errasti, Vignali  e Maggiore in mezzo al campo; Piu finto trequartista con Baez e Granoche di punta.

Dopo i risultati di ieri, granata risucchiati in piena bagarre play-out e obbligati a vincere per non rimanere nelle sabbie mobili anche perchè la settimana prossima c’è la proibitiva trasferta di Verona. Sugli spalti poco meno di diecimila presenze, arbitra Aleandro Di Paolo di Avezzano.

LA PARTITA

Alle 17.30 inizia il match con la Salernitana subito aggressiva con Coda che si guadagna una punizione che non viene sfruttata. Risponde lo Spezia al 5’ con Galli che innesca Granoche ma il destro del Diablo è alto. Salernitana che fino al quarto d’ora riesce solo a guadagnare calci d’angolo ma di tiri in porta nemmeno l’ombra. Spezia invece bene disposto con un ottimo pressing. Al 25’ ci prova Tuia dai 50 metri a sorprendere Chichizola fuori dai pali ma il portiere non si fa beffare. I liguri rispondono con un colpo di testa di Deiola insidioso alla mezz’ora con Gomis che fa buona guardia.

Primo giallo del match al 32’ per Baez che trattiene Ronaldo a centrocampo. Al 36’ doppia chance granata prima ci prova Coda con conclusione ribattuta, sfera a Donnarumma che in rovesciata batte a rete ma è traversa piena con Chichizola battuto. Dopo due minuti ancora Coda lavora un buon pallone per Donnarumma che dal limite ciabatta la conclusione. Lo Spezia ci prova con Mastinu ma Gomis è attento e blocca.

Quando sembra che lo 0-0 è il risultato per andare al riposo la Salernitana ha una fiammata decisiva: Tuia al 43’ dalle retrovie lancia Coda che scatta sul filo del fuorigioco e appena in area di destro in diagonale sigla il vantaggio granata. Nono sigillo del bomber di Cava de Tirreni. Lo Spezia sbanda: Errasti viene ammonito e nel finale prima Busellato e poi Della Rocca sfiorano i raddoppio. Dopo un minuto finisce un bel primo tempo.

SECONDO TEMPO

Ripresa che comincia con gli stessi schieramenti in campo. Ci prova subito Maggiore di destro ma la conclusione è alta. Ronaldo lavora al 5’ una buona sfera a destra ma la conclusione di Busellato è da dimenticare. Dopo una conclusione di Mastinu non trattenuta da Gomis ci prova ancora il solito Coda. Al quarto d’ora un indecisione difensiva granata permette a Granoche di servire a centro area un invitante pallone: Bernardini con qualche affanno libera. Intanto Deiola viene ammonito per fallo su Della Rocca. Di Carlo inserisce Cisotti per Baez mentre Busellato dopo un contrasto con Galli accusa un colpo e lascia il campo per indossare i parastinchi.

Bollini inserisce Rosina per Donnarumma con Di Carlo che risponde con Vignali per Errasti. Le squadre si allungano, Vitale rischia la frittata difensiva ma Mastinu e Granoche non ne approfittano. Il tecnico ligure gioca il tutto per tutto inserendo Piu per Maggiore mentre nei granata entra Bittante per Improta e fa il suo esordio in maglia granata. Rosina tenta di raddoppiare ma viene ribattuto in corner a dieci dal termine. Al 40’ Coda sciupa una buona situazione offensiva giocando d’egoismo con Vitale tutto solo a sinistra. Su una palla sanguinosa persa da Ronaldo Cisotti ha la palla buona ma Gomis è decisivo a salvare il risultato. Della Rocca infortunato lascia il campo a Zito mentre si entra nel recupero di sei minuti. Lo Spezia tenta il forcing finale ma senza costrutto, la Salernitana soffre ma tiene e alla fine conquista tre preziosissimi punti in chiave salvezza prima della trasferta thriller di domenica a Verona.

SALERNITANA – SPEZIA 1-0 

SALERNITANA (3-5-2): Gomis; Perico, Tuia, Bernardini; Improta (34′ st Bittante), Busellato, Ronaldo (44′ st Zito), Della Rocca, Vitale; Coda, Donnarumma (24′ st Rosina). A disposizione: Terracciano, Luiz Felipe, Mantovani, Minala, Zito, Joao Silva. Allenatore: Alberto Bollini

SPEZIA (4-3-3): Chichizola; Galli, N.Valentini, Terzi, Migliore; Maggiore (33′ st Piu), Errasti (28′ st Vignali), Deiola; Mastinu, Granoche, Baez (19′ st Cisotti). A disposizione: Ceccaroni, De Col, Crocchianti, Datkovic, A. Valentini, Suleiman, Piu. Allenatore: Domenico Di Carlo

Arbitro: Aleandro Di Paolo di Avezzano.
Assistenti: Francesco Fiore (sez. Barletta) – Gaetano Intagliata (sez. Siracusa).

IV uomo: Niccolo’ Baroni (sez. Firenze).

Reti: 43′ Coda pt,

Note: Ammoniti: Baez, Errasti, Deiola

Calci d’angolo: Salernitana: 5 – Spezia: 1

Recupero: 1′ pt – 6′ st

Spettatori: 9109

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. 3 punti di platino, ma ora non cominciamo con la solita solfa dei play off, raggiungiamo prima possibile quota 50 e poi con umiltà vediamo se si può aspirare a qualcosa di più

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.