La svolta tattica di Bollini aspettando Donnarumma

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
A Vicenza Bollini ha sorpreso molti con le sue scelte schierando un 4-3-3 anomalo, pronto a trasformarsi in 4-4-1-1. I moduli vanno sempre interpretati e la Salernitana al Menti l’ha fatto in maniera inedita con Bittante terzino sinistro, Vitale esterno d’attacco, Improta e Donnarumma in panchina e non entrati. Decisioni, dettate anche dalle assenze, che si sono rivelate vincenti ma non osiamo immaginare cosa si sarebbe detto su Bollini in caso di risultato negativo a Vicenza. Il gol che è mancato in altre partite ora è arrivato. Potremmo sintetizzare così, in maniera brutale, la gara della Salernitana.

Analizzando invece alcuni punti importanti, il secondo successo esterno stagionale, dopo il blitz di Frosinone, arriva grazie ad una difesa solida e ad un centrocampo combattivo. Ronaldo si esprime al meglio avendo ai fianchi due mastini come Busellato e Minala. L’under camerunense, alla seconda partita da titolare, è stato uno dei migliori in campo e si sta rivelando un rinforzo azzeccato del mercato di gennaio. Così come Gomis, che ha dato sicurezza tra i pali e che al Menti ha salvato il risultato nel finale, e anche Bittante, elemento affidabile per entrambe le fasce. In attesa di Sprocati che può essere un’alternativa valida in avanti.

Il rinforzo sembra essere arrivato anche in difesa perché le ultime due prestazioni di Schiavi fanno ben sperare e l’intesa con Bernardini è più che buona. Discorso simile a centrocampo dove il recuperato Odjer, dopo la lunga assenza per infortunio, può essere considerato un vero e proprio acquisto per la seconda parte di stagione. Ci vorrebbe più incisività in attacco magari attraverso una maggiore presenza di calciatori negli ultimi metri. Aspetto forse superabile con il pieno recupero di Donnarumma che lamenta ancora noie muscolari.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. La formazione messa in campo era assurda. Vinto con un tiro nello specchio della porta, gestione dei giocatori incomprensibile (Sprocati e Donnarumma in panchina), abbiamo vinto solo perche il Vicenza ha fatto veramente schifo.

    Voglio proprio vedere in casa col Cesena che riproponi questo nascostissimo 4-5-1 altro che 3 punte.

    Una vera squadra si vede quando deve fare la partita non quando gioca di rimessa come fatto col Vicenza.

    Se la stessa formazione scende in campo col Cesena, aldilà del risultato che puo essere frutto di un episodio come col Vicenza, verrà fuori il solito penosissimo spettacolo di 2-3 tiri in porta in 90 minuti….

    Bollini troppo timoroso e che pensa al punticino per galleggiare sopra i playout come comanda il Kapo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.