In piazza Flacco manifestazione per la cagnolina uccisa dal padrone – Video

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
C’erano tante associazioni animaliste ma anche semplici cittadini alla manifestazione di protesta per chiedere giustizia per la povera Chicca, la cagnetta uccisa a calci dal suo padrone. Il raduno in Via Orazio Flacco (dove è avvenuta la barbarie) ha visto partecipare anche esponenti politici dei Verdi. Il corteo organizzato dalla Lega nazionale per la difesa del cane è stato l’occasione per dimostrare in maniera civile l’indignazione della cittadinanza e non solo per questi atti di crudeltà. Chieste a gran voce pene severe per il sessantenne Antonio Fuoco, padrone di Chicca, ma anche per tutti quelli commettono atti di violenza verso gli animali.




“È tempo che il legislatore si renda conto che per questo genere di reati serve il pugno di ferro” commenta Piera Rosati, presidente della LNDC. “Non è possibile che una persona sia libera di circolare per strada dopo che ha infierito in maniera così crudele su un essere indifeso. Cos’altro dovrà succedere prima che si capisca che questi soggetti sono socialmente pericolosi? È assolutamente necessario inasprire le pene previste per questi criminali e avviare un cambiamento culturale verso il rispetto della vita. Qualsiasi forma di vita»

“Contro di lui sia i Verdi che il comune di Salerno si costituiranno parte civile” – hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e l’assessore comunale di Salerno di Davvero Verdi, Mariarita Giordano, per i quali “in questi giorni la Campania sta assistendo a diversi episodi di violenza verso gli animali, visto anche l’abbandono di 11 cuccioli in un roveto a Ischia, come denunciato dall’Enpa”.

“C’è un aumento degli abbandoni di cani e gatti che continua anche in questi primi mesi del 2017, così come sono cresciuti gli atti di violenza verso i nostri amici a quattro zampe e serve l’impegno di tutti per evitare il ripetersi di altri episodi del genere e, per questo motivo, chiediamo a quanti venissero a conoscenza di qualcosa a contattarci e penseremo noi alle denunce alle forze dell’ordine” hanno concluso Borrelli e Giordano ricordando che “nel 2016, stando ai dati dell’Associazione italiana difesa animali e ambiente, ci sono stati 15.000 episodi di tortura nei confronti degli animali di cui 1.500 in Campania, numeri che non sono degni di un Paese civile e che vanno combattuti con tutte le armi possibili”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VIDEO

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Mi pare che l’opinione pubblica sia stata contro il belluino, all’unanimità. Tuttavia, mi sembra eccessivo il “sitting” inscenato sulla scena del crimine nelle ultime ore, che ha seguito il blitz della polizia minicipale nonché il reboante proclama del primo cittadino con cui annunciava alla popolazione che la città si sarebbe costituita parte civile. Se guardiamo con impegno, amici, troveremo altre sopraffazioni in atto nella nostra città, per le quali vale la pena coalizzarsi a difesa delle vittime del sopraffattorio.

  2. Quanto siete bravi a mobilitarvi per un animale che muore!
    E quando muore un barbone? O un femminicidio?

  3. Ma si lasciatelo solo!!!Invece di stargli vicino e cercare di aiutarlo,lo abbandonate a se stesso?!!!Ecco il perchè fa certe cose,avendo alle spalle una famiglia che ti abbandona e infierisce ancor di più.

  4. Meglio un cane amico che un amico CANE ,specie se questo è un delinquente e assassino.E se qualcuno non l’ha capito il problema è ancora più grave e pericoloso di un’uccisione di una piccola bestiola inerme .

  5. Ma veramente fanno??? Sconvolto…E per un bambino violentato non ho mai visto manifestazioni e la scesa in campo di istituzioni e una così imponente agitazione dell’opinione pubblica! Dispiace per il cagnolino e non si fa,ma per favore siete esagerati perché per un’ingiustizia verso un essere umano siete indifferenti.che pena! Pubblicate grazie!

  6. Buonasera, purtroppo il tragico episodio ha richiamato più sdegno del solito perché tutti abbiamo visto l’immagine della morte violenta del cagnolino.A mio parere, certe immagini sono da mostrare solo agli addetti ai lavori, ovvero alle forze dell’ordine e alla magistratura che normalmente sono addestrati a vedere tali strazi….
    Per cui sarebbe preferibile riportare i fatti di cronaca senza mostrare gli orrendi crimini che vanno comunque condannati secondo il diritto penale.

  7. Si la famiglia gli deve stare ancora vicino al bamboccio di 60 anni, gli deve ancora dare il ciuccio,il biberon e rimboccargli le coperte , 😀 .

  8. ….. le nazioni unite…mancano…..il sindaco si è svegliato mentre la città è allo schifo su tutto!!!!!!!… vigili, magistratura, sindaco….carabinieri…cortei…comunicati….mentre per la violenza sui minori….sulle donne… contro la natura (tutta)…..il nulla…. queste cose al paese mio si chiamano babbarie!

  9. peccato che non ci sia la moda di tenere in casa polli, pecore e maiali, altrimenti ci sarebbe una rivoluzione al giorno….il senso della realtà è andato..

  10. manifestazione del tutto sproporzionata a tutto ciò che NON si fa per tanti crimini verso gli umani e verso gli animali da macello. Quindi, va bene manifastare il proprio sdegno e rilutanza contro questi violenti, ma di contro ribelliamoci a tanta altra crudeltà!

  11. Comunque per tutti i moralisti ricordatevi che ammazzare in quel modo un cagnolino inerme è come se lui avesse ammazzato un bambino ,quindi deve pagarla anche in modo atroce ,in galera pane acqua sempre adda murì in galera.

  12. Jack Skeletron.BH9V et similia: quindi pure ammazzare un topo di fogna, un coniglio, un pollo e via dicendo??? mi risulta che siano tutti animali prossimi all’uomo e soprattutto non diversamente INERMI rispetto a un cane.
    E vengono ammazzati ugualmente senza motivo se non il cibarsene, ovviamente coniglio e pollo; mmh ma a quel punto il topo viene ucciso per nulla?? è meglio? o peggio? mahh, chissà, ci penserò su qualche tempo, nell’attesa di ricevere, da Dio o da coloro che ne fanno le veci, la scala di legittimità degli esseri viventi morti ammazzati.
    Attendo con fiducia.
    Ah no scusate, volevo dire un topolino, un coniglietto e un pulcino cresciuto.

    p.s. prima di criticare possibilmente e gentilmente rispondete alla prima domanda e poi altrettanto gentilmente pregherei di evitare risposte cretine che vorrebbero affermare che io giustifico chi uccide un cane, se non altro perchè non l’ho scritto! grazie!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.