Incendi: in fiamme traghetto nel porto Palermo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un incendio è divampato nella sala macchine del traghetto Snav Toscana, ormeggiato nel porto di Palermo. Sul posto stanno intervenendo numerose squadre dei vigili del fuoco.

Al momento non si sa se ci sono passeggeri a bordo. Nelle operazioni di spegnimento sono impegnati anche gli uomini della Capitaneria di Porto, i carabinieri e la polizia.

L’incendio si è sviluppato a bordo del traghetto Snav Toscana, in servizio tra Napoli e Palermo, quando il traghetto era a un miglio dal porto. In questo momento la nave, che non è ancora ormeggiata, sta facendo manovra per entrare nello scalo.

A bordo vi sono 113 passeggeri, che sono stati fatti radunare nei ponti di riunione come prevede in questo caso il protocollo di emergenza, e 75 uomini d’equipaggio. Il comandante della nave ha comunicato alla Capitaneria di porto che nono vi sono feriti e che la situazione è “sotto controllo”.

 

Ha attraccato nel molo Santa Lucia del porto di Palermo la nave Snav Toscana sulla quale si è sviluppato un incendio nella sala macchine. Le fiamme sarebbero già state domate. A bordo del traghetto, proveniente da Napoli, vi sono 113 passeggeri e 75 componenti dell’equipaggio, nessuno dei quali sarebbe ferito. Sulla banchina, dove stanno per cominciare le operazioni di evacuazione dalla nave, si trovano squadre dei vigili del fuoco, polizia, carabinieri e personale della Capitaneria di Porto.

I vigili del fuoco hanno terminato le operazioni di raffreddamento della sala macchine del traghetto Snav Toscana in cui questa mattina si era sviluppato un incendio. Le fiamme sono state domate ore fa, ma i pompieri sono rimasti a bordo per tenere sotto controllo i macchinari ed evitare che il fuoco si riaccendesse. I passeggeri sono stati fatti scendere. A bordo al momento ci sono il personale e alcuni vigili del fuoco.

“Tutti i passeggeri del traghetto Snav Toscana dovranno ottenere un risarcimento per la paura e lo stress subiti e per i potenziali rischi corsi”: lo chiede il Codacons, commentando l’incendio scoppiato questa mattina sulla motonave in prossimità del porto di Palermo. “Le autorità competenti dovranno fare chiarezza ull’accaduto, perché si tratta dell’ennesimo incidente che si registra sui traghetti italiani, per fortuna questa volta senza conseguenze”, afferma il presidente Carlo Rienzi. “Vogliamo capire quale sia il livello di sicurezza delle imbarcazioni adibite al trasporto passeggeri in mare, perché gli ultimi episodi, vedi Costa Concordia e Norman Atlantic, hanno evidenziato gravi falle in merito al rispetto delle normative sulla sicurezza di navi e traghetti. Intanto tutti i passeggeri presenti sulla motonave Snav Toscana devono essere risarciti per i danni morali subiti. In caso contrario – avverte Rienzi – sarà inevitabile avviare le dovute azioni legali contro la compagnia di navigazione a tutela dei viaggiatori”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.